Ti-Press
Una splendida panoramica dall'alto di Mergoscia.
MERGOSCIA
23.05.20 - 08:080
Aggiornamento : 16:52

I posteggi non ci sono più, e allora fioccano le multe

Negli ultimi anni tanti spazi per le auto sono spariti. La conseguenza? Una mattanza per i turisti (e non).

A lamentarsi sono anche le persone del luogo. «Non sappiamo dove mettere le nostre macchine». La sindaca Giaele Ghisla: «Temevamo questo problema».

MERGOSCIA - Mergoscia è forse uno dei luoghi più incantevoli della Svizzera. Con la sua splendida vista sulla diga della Verzasca e sul Lago Maggiore. Non a caso è un paradiso per le case secondarie. Questa fantastica località del Locarnese, tuttavia, ha un problema. Le mancano posteggi per le auto. Negli ultimi anni sono stati parecchi quelli soppressi dall'amministrazione comunale, anche contro il volere di parte della popolazione. E in occasione del ponte dell'Ascensione stanno fioccando le multe. 

Il caos coi turisti – Tra i sanzionati anche persone del posto, che abitano a Mergoscia tutto l'anno. Con l'arrivo dei turisti le cose sono cambiate. Anche i residenti non sanno più dove piazzare il proprio veicolo. «Io, ad esempio, non ho un garage e non ho un posteggio privato – racconta un signore –. Adesso che sono arrivati i turisti, non so davvero dove sbattere la testa. È pieno di posteggi selvaggi». 

Vacanza post Covid-19 – Il taglio dei posteggi sul suolo di Mergoscia, in varie zone, è stato ufficializzato a febbraio del 2019, e faceva parte di un progetto ben preciso, mai concretizzatosi completamente. «Siamo durante il ponte dell'Ascensione – riprende il nostro interlocutore –. Dopo l'emergenza Covid-19, arrivano i primi turisti dalla Svizzera tedesca, non sanno dove mettere l'auto e allora rimediano posteggi di fortuna. E alla fine vengono multati. Triste».   

Un rompicapo non risolvibile – Ma come è possibile che una perla turistica come Mergoscia non abbia pensato alle conseguenze nefaste che la soppressione di diversi posteggi avrebbe portato? «Qualche tempo fa volevamo mettere a norma alcuni posteggi – spiega la sindaca Giaele Ghisla –. Ed è chiaro che abbiamo perso spazi. Tutti i nostri posteggi al momento sono gratuiti. Ma è evidente che ne servirebbero almeno 20 in più vicino al nucleo. Il problema non è risolvibile. Dove li mettiamo?» 

Serve più ordine – Giaele Ghisla spiega: «A Mergoscia abbiamo l'80% di case secondarie. Temevamo dei problemi. Chiediamo solo un po' di ordine. Se un turista non trova il posteggio vicino a casa sua, lo potrebbe andare a cercare a 200 o 300 metri di distanza. Si lamentano anche i domiciliati? Noi avevamo un progetto di regolamentazione dei posteggi. I domiciliati avrebbero avuto la priorità. Ma il progetto non è stato accettato dall'assemblea comunale. Anche per questo ci troviamo in questa situazione. Siamo dispiaciuti. Gli agenti? Ormai la polizia fa il suo dovere». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 ore
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
10 ore
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
15 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
15 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
FOTO
BELLINZONA
16 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
CANTONE
21 ore
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CANTONE
23 ore
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
LUGANO
1 gior
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
1 gior
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
FOTO
BREGAGLIA (GR)
1 gior
A soli tre anni alla conquista di un tremila (sulla schiena della mamma)
Si tratta del piccolo Jackson, figlio dell'alpinista inglese Leo Houlding: con tutta la famiglia è salito sul Badile
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile