tipress (archivio)
LOCARNO
20.05.20 - 10:370

42 candidati per il Concorso di progetto degli spazi pubblici

LOCARNO - Sono 42, i dossier pervenuti per il Concorso di progetto per la sistemazione degli spazi pubblici del centro urbano, indetto dal Municipio di Locarno, e scaduto lo scorso 14 maggio.

«Siamo molto soddisfatti sia del numero, sia della varietà e qualità delle candidature pervenute - sottolinea oggi i Il Municipale responsabile del progetto, Bruno Buzzini -. La giuria sceglierà i 15 partecipanti al concorso, sapendo che potrà contare su concorrenti competenti e preparati».

Il Concorso per la sistemazione degli spazi pubblici del centro urbano rappresenta uno dei progetti strategici lanciati dal Municipio nella legislatura in corso. Ricordiamo che l’area interessata va dall’incrocio del Debarcadero fino a Piazza Castello e si estende su di una superficie di oltre 43'000 metri quadrati. Essa comprende elementi di grande pregio e qualità, tra i quali Piazza Grande, Largo Zorzi, i giardini pubblici e la Piazzetta Remo Rossi, di fronte al PalaCinema.

I candidati sono architetti e architetti paesaggisti, provenienti anche dall’estero, in prevalenza dall’Italia, e da oltre Gottardo. Non mancano gli studi d’architettura ticinesi, segno questo che il tema del concorso ha suscitato un grande interesse. La metà delle 42 candidature proviene da comunità di lavoro composte da 2 o 3 studi diversi, vuoi per provenienza, vuoi per esperienza e formazione. Non da ultimo, si osserva la presenza di diversi architetti giovani che potranno senz’altro portare il loro contributo nel seguito della procedura.

Il Municipio ha espresso la volontà che la giuria assegni 3 candidature per accedere al concorso a giovani architetti o architetti paesaggisti. 

Ad inizio giugno è previsto l’incontro della giuria per designare da 10 a 15 partecipanti alla fase di concorso che si concluderà verosimilmente a fine 2020. Il Municipio si augura quindi di poter annunciare il progetto vincitore del concorso all’inizio del prossimo anno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
49 min
235 nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Sedici persone sono state ricoverate in ospedale, mentre sei sono state dimesse
FOTO
CANTONE
1 ora
Un ospite sgradito sbarca in Ticino
Il primo ritrovamento della vespa velutina è avvenuto l'8 ottobre a Ludiano, in Valle di Blenio.
CANTONE
4 ore
È bella, chatta con te e ti chiede soldi: lei non esiste
A caccia di truffatori romantici in rete. Lo ha fatto il ricercatore Luca Brunoni che racconta la sua esperienza.
LOCARNO
4 ore
«Vomito, bottiglie rotte e altri vandalismi»
I gestori di un bar locarnese denunciano il comportamento dei ragazzi che si riuniscono sotto i portici
LUGANO
13 ore
Meglio la calca, o una multa da 90 franchi?
Per evitare i bus pieni, alcuni studenti del Cpt di Trevano optano per l'auto. Ma anche qui i problemi non mancano
FOTO E VIDEO
QUARTINO
15 ore
Fiamme in una carrozzeria: un operaio ricoverato
Il rogo è divampato attorno alle 18.30 in via Mondette. Ingenti i danni alla struttura
CANTONE
16 ore
«Sindaci ticinesi, uscite dal buco»
Giovanni Cossi, presidente della Conferenza dei sindaci del Malcantone, lancia un appello: «Salviamo il Cantone».
CANTONE
17 ore
Gastroticino: «Grazie Governo»
Soddisfatti bar e ristoranti per le scelte del Consiglio di Stato: «Così possiamo lavorare»
CANTONE
17 ore
Covid: scatta l'obbligo della mascherina all'aperto
La protezione sarà da adottare laddove le distanze non possono essere mantenute, in particolar modo nei mercati.
CANTONE
20 ore
Fregati dalla solitudine e dal bisogno di affetto
Col Covid-19 aumentano i rischi di truffe amorose. Il ricercatore Luca Brunoni si è trasformato in esca.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile