foto lettore
Ieri, fuori da un bar in via Codeborgo a Bellinzona
BELLINZONA/BASILEA
17.05.20 - 13:300
Aggiornamento : 15:06

Sabato sera da Covid: qualcuno ha sgarrato

I bar alla prova della riapertura. Come sono andate le cose?

Assembramenti da Bellinzona a Basilea. Ma la situazione in generale è sotto controllo

BELLINZONA - I bar alla prova del primo sabato post-lockdown. Ieri sera è andato tutto liscio? In generale sembra di sì. In Ticino come in Svizzera interna la maggior parte dei locali ha rigato dritto, applicando le regole del distanziamento sociale.

Ma non sono mancate le situazioni fuori controllo. A Bellinzona i lettori segnalano assembramenti di giovani in alcuni bar del centro, con 20-30 persone in un solo esercizio. Il brutto tempo - va detto - non ha favorito il distanziamento all'aperto. Ma la Polizia comunale, contattata, assicura che la situazione era monitorata e sotto controllo, e non ci sono stati interventi particolari.

Situazione ben diversa a Basilea. Nel centro storico - quartiere Steinen - alcuni locali sono stati letteralmente presi d'assalto, come mostrano le foto inviate a 20 Minuten da alcuni testimoni indignati. «Possiamo confermare che ieri in alcuni punti caldi era quasi impossibile mantenere la distanza minima a causa del numero di persone sulla strada» ha commentato un portavoce della polizia basilese.

La colpa? Non è per forza degli esercenti. Il proprietario di un bar della Turrita, dove ieri sera gli avventori erano sopra il numero consentito, è il primo a lamentarsi del malandazzo. «Dei gruppi di giovani si sono sistemati sui miei tavolini all'aperto, spostandoli e raggruppandoli». Anche qui una foto testimonia la situazione. «Avevamo sistemato tutto, nel rispetto delle distanze, ed ecco il risultato».

Un problema, quello dei tavolini all'aperto, segnalato dagli esercenti anche durante il lockdown. Gli appelli rivolti ai giovani per una maggiore responsabilità non sono mancanti, da più parti. Nei giorni scorsi, la voglia di ritrovarsi si è riversata anche lontano dai locali pubblici: come nel caso di una maxi-festa organizzata in riva al lago di Neuchâtel. Dopo tante settimane di segregazione, molti non stavano nella pelle. 

foto 20 Minuten
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 min
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
1 ora
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
16 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
17 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
17 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
20 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile