Immobili
Veicoli
Foto lettore
LUGANO
11.05.20 - 17:590
Aggiornamento : 12.05.20 - 08:08

Sgassate, birre e una lite a muso duro tra due fazioni

Gli agenti sono intervenuti sul piazzale del cimitero di Pazzalino. Quattro giovani sono stati fermati per l'alterco

L'episodio, accaduto ieri pomeriggio, ha visto protagonisti una trentina di ragazzi. Da settimane chi vive lì segnala assembramenti molesti.

PREGASSONA - Ci vanno per far rombare i motori delle loro auto. Di sera, ma talvolta anche di pomeriggio, il parcheggio antistante il cimitero e la chiesa di Santa Maria a Pazzalino è diventato luogo di raduno. Finora chi abita lì vicino si era lamentato soprattutto per i rumori, le auto che sfrecciano sulla stretta via spaventando i passanti e la scia di bottiglie di birra abbandonate sul prato.

Trenta giovani si fronteggiano - Più grave quanto capitato invece ieri, attorno alle 16.30, quando la polizia è dovuta intervenire per una lite che ha visto fronteggiarsi una trentina di giovani di due opposte fazioni. Sul posto, come confermano le stesse forze dell’ordine, sono giunti gli agenti della Cantonale e, in supporto, quelli della Polizia della città di Lugano. 

Bilancio finale - «Ventitré giovani - riferisce l’ufficio stampa della Polizia  - sono stati identificati. Di questi 3 sono stati multati per non aver rispettato le direttive relative al divieto di assembramento e al rispetto delle distanze sociali, mentre ad altri 3 la stessa sanzione non è ancora stata intimata. Quattro giovani, tra cui tre minorenni, sono stati invece fermati poiché sospettati di avere avuto un ruolo attivo nell’alterco e sono già stati interrogati. Uno di questi ultimi minorenni è stato visitato al Pronto soccorso e gli sono state riscontrate delle escoriazioni».  Infine, nel corso della zuffa è stato danneggiato un veicolo parcheggiato in zona. Sono in corso accertamenti per chiarire ragioni, dinamica e responsabilità di quanto avvenuto. 

Foto lettore
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Altri 1221 positivi. Sono 19 le persone in cure intense
Per il secondo giorno consecutivo non si registrano nuovi decessi.
CANTONE
3 ore
L'onda d'urto del vulcano è arrivata in Ticino
Tra le 19 e le 21 di ieri i barometri hanno registrato un'oscillazione importante
BRISSAGO
19 ore
Incendio nei boschi sopra Brissago
Sono rapidamente intervenuti i pompieri, che monitoreranno la situazione anche durante la notte
CANTONE
1 gior
In Ticino altri 1312 contagi
Stabile l'occupazione delle terapie intensive. In lieve calo i ricoveri
CANTONE
1 gior
Adescava i minorenni sui social per ottenere foto pornografiche
Una cinquantina le vittime finite nella rete di un 31enne del Luganese tra il 2016 e il 2020.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
La polizia alle prese con quarantene e isolamenti
In Ticino l'operatività è garantita. Ma a Ginevra le assenze sono molte. I corpi sono pronti a scenari d'emergenza
AIROLO
1 gior
Addio a Luca Ceresetti, vicesindaco di Airolo
Il municipale è scomparso improvvisamente, dopo breve malattia, nel giorno del suo 47esimo compleanno
CANTONE
1 gior
L'occhio dei radar sbircia cinque distretti
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 17 al 23 gennaio sulle strade ticinesi
CANTONE
1 gior
In carcere uno spacciatore estradato dalla Serbia
È sospettato di traffico di eroina e cocaina in Ticino.
CANTONE
2 gior
«Al picco il 30% dei ticinesi sarà infettato»
Quarantene accorciate, Merlani: «Ospedali e case anziani si potranno visitare solo dopo dieci giorni dal contagio».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile