Immobili
Veicoli
Deposit
CANTONE
09.05.20 - 08:040
Aggiornamento : 14:13

Posti d'apprendistato a rischio Covid: «Stiamo studiando soluzioni»

Finora i numeri non segnalano una ritirata delle aziende: «Ma occorrono ancora un migliaio di posti» dice Rita Beltrami

Gli incentivi alle aziende formatrici: «Tutto aiuta ma se un datore di lavoro è al limite non sarà questo a farlo sopravvivere» dice la responsabile dell'Ufficio dell'orientamento scolastico e professionale

BELLINZONA - L’onda nefasta del coronavirus sui posti di tirocinio ancora non si vede. Ma la preoccupazione è palpabile, come dimostrano negli ultimi giorni le due mozioni comunali del Ppd, a Biasca e Locarno, che invitano i Comuni a premiare con mille franchi le aziende formatrici che assumono un nuovo apprendista.

Aziende che, a tutt’oggi, non si sono rimangiate l’offerta. I dati ufficiali del Cantone, aggiornati 5 di maggio, indicano 1742 posti offerti contro i 1761 dell’anno precedente allo stesso giorno. Anche il confronto per i contratti di tirocinio confermati, 245 contro i 223, di un anno fa non mostra cali, anzi è leggermente migliore. 

La pandemia non sembra dunque aver intaccato l’offerta al momento…
«Appunto, al momento - risponde Rita Beltrami, capoufficio dell’orientamento scolastico e professionale -. A tutt’oggi abbiamo 918 aziende che si sono rese disponibili a formare. L’anno scorso erano 969. Abbiamo notato che questo deficit si registra soprattutto nel Luganese».

Questa la situazione oggi. In prospettiva cosa ci si può attendere?
«Quello che possiamo dire è che occorrono ancora almeno migliaio di posti per avere un numero sufficiente a coprire il bisogno. Non sappiamo cosa accadrà in alcuni settori, pensiamo alla ristorazione e a come sarà la ripresa».

Quali sono le incognite?
«La prima è se il tempo ci confermerà gli attuali posti. Già oggi riceviamo qualche telefonata di aziende costrette a ritirarsi. Il secondo punto interrogativo è se arriveranno i posti che servono a coprire il fabbisogno un po’ in tutti i settori».

Gli incentivi economici possono essere decisivi?
«Mettiamola così, tutto aiuta. Dopodiché il problema di fondo è che se un’azienda si trova al limite della sopravvivenza non sarà questo a farla sopravvivere. I problemi a quel punto diverrebbero altri. Comunque meglio di niente. La Viscom (l’associazione nazionale dell'industria grafica, ndr), ad esempio, ha deciso di versare per ogni nuovo contratto 2'000 franchi. Ma se un'attività non riapre non riapre».

Come scongiurare il fatto che i ragazzi possano trovarsi senza un posto per formarsi in azienda?
«È importante sottolineare che la situazione viene costantemente monitorata dal Cantone. Quest’anno ancora di più. Inoltre si sta cercando di capire quali potranno essere le soluzioni per quei giovani che hanno fatto una scelta, responsabile e ben meditata, ma che non dovessero trovare un posto di apprendistato».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Delitto di Muralto, si va in appello
Lo scorso 1. ottobre l'imputato era stato condannato a diciotto anni di carcere
CANTONE
5 ore
Ticino focolaio di legionellosi
A favorire la diffusione di questa patologia polmonare vi sarebbero fattori ambientali (come l'inquinamento).
CANTONE
8 ore
AAA insegnanti cercansi: «Ma poi lasciamo quelli ticinesi oltre Gottardo»
Un'interpellanza del deputato Seitz punta il dito contro il "protezionismo" del DFA
CANTONE
9 ore
Confermare i provvedimenti anti-Covid «è inevitabile»
La risposta del Governo ticinese alla consultazione federale. Ma si chiede una rivalutazione a fine febbraio
CANTONE
10 ore
Diverse quarantene di classe e nuovi contagi nelle case anziani
Il virus sembra frenare, ma nelle ultime 24 ore aumentano i ricoveri e si registra un nuova vittima
FOTO
CANTONE
10 ore
Un inizio settimana... infuocato
Questo lunedì comincia con un cielo spettacolare e temperature elevate
CANTONE
12 ore
Cosa c'è dietro il rincaro dei prodotti alimentari?
Costi logistici. Rincaro delle materie prime e degli imballaggi. Sono le variabili in gioco
CANTONE
14 ore
«Sono quasi contento che la neve non sia arrivata presto»
Apertura parziale di diversi comprensori invernali ticinesi. Frapolli: «Ma la stagione non è ancora iniziata»
CANTONE
14 ore
Tassisti che non riescono più a pagare il leasing
Le misure anti-Covid mettono in difficoltà la categoria che non riceve più aiuti economici. L'appello alla politica
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Oltre 500 bambini lo hanno fatto o lo hanno prenotato
In 240, tra i 5 e gli 11 anni, hanno ricevuto oggi la prima dose a Giubiasco
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile