Immobili
Veicoli
Archivio Tipress
CANTONE
08.05.20 - 11:320

Si torna a scuola: «Attenti agli allievi»

La polizia cantonale invita gli automobilisti alla prudenza: ecco le regole da seguire

BELLINZONA - Si torna a scuola: «Automobilisti, prestate la dovuta attenzione agli allievi!» Un appello, questo, che in genere la polizia cantonale lancia verso la fine delle vacanze estive. Stavolta è in anticipo di diversi mesi e accompagna la riapertura delle scuole dell'obbligo rimaste chiuse per l'emergenza Covid-19.

Il progetto di prevenzione Strade sicure, la polizia cantonale e le polizie comunali tornano quindi a sensibilizzare gli utenti della strada a tutela dei bambini. Inoltre, vista l'attuale situazione legata al nuovo coronavirus, restano valide e devono essere rispettate le direttive sui divieti di assembramento, sul distanziamento sociale, nonché le regole d'igiene accresciute, si legge in una nota.

La polizia sottolinea che nel 2019 sulle strade ticinesi sono rimasti feriti 27 bambini (nel 2018 erano 34). Si tratta di un lieve miglioramento, ma «è necessario mantenere alta la guardia».

Da qui alcuni consigli di comportamento. Per chi si sposta a piedi, l'invito è di procedere in fila indiana, il bambino più grande dietro, il più piccolo davanti per garantire a tutti una maggiore visibilità. Le fondamentali regole da applicare in caso di attraversamento della strada sulle strisce pedonali sono invece le seguenti: mi fermo e aspetto, guardo e ascolto, attraverso.

Per i genitori o conoscenti che accompagnano i bambini a scuola in auto si ricorda di non fermarsi vicino al perimetro scolastico ma nei parcheggi ufficiali. Particolare attenzione va inoltre posta nel corso delle manovre in retromarcia, poiché vi è sempre il rischio di non avere il controllo totale delle aree adiacenti, soprattutto quando vi sono dei bimbi. Inoltre, si rileva che è severamente vietato parcheggiare sul marciapiede. Soprattutto di fronte agli istituti scolastici, dove si rende difficoltoso il passaggio degli allievi, incrementando di fatto i pericoli. Per evitare spiacevoli conseguenze, occorre porre attenzione nell’assicurare correttamente i bambini con gli appositi sistemi di sicurezza all’interno dell’abitacolo.

Questi e altri consigli sono consultabili sull’opuscolo “Tutti a scuola” (vedi documento allegato), già distribuito nelle scuole ad allievi e allieve. La Polizia veglierà affinché non sia oltrepassato il limite massimo della velocità consentita nelle strade vicine alle sedi scolastiche e siano rispettate le regole a tutela dei pedoni che attraversano la strada.

In relazione all’attuale situazione Covid-19, per il tragitto casa-scuola-casa va favorito dove possibile l'accompagnamento a piedi. L’accompagnamento degli allievi da parte di nonni o persone a rischio va evitato. Se ciò non fosse possibile, va verificato che le condizioni sanitarie specifiche al trasporto siano assicurate. Tra adulti e adulti, così come tra adulti e allievi deve essere rispettata una distanza minima di due metri in caso di contatti interpersonali. Nei luoghi di sosta definiti dalla scuola per accompagnare e riprendere gli allievi, oltre all’evitare assembramenti e al rispetto delle distanze sociali, agli adulti è raccomandato di non entrare nella scuola o nelle aule.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
16 min
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
5 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
5 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
7 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
9 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
9 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
11 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
11 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
21 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
1 gior
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile