Tîpress
CANTONE
24.04.20 - 11:340

Una challenge in favore dei ticinesi in difficoltà

I City Angels organizzano una raccolta di beni di prima necessità da destinare a chi ha bisogno

Il coordinatore Giuseppe Modica: «Basta acquistare ciò che desiderate donare a chi è meno fortunato e condividere la vostra scelta della sfida sui social. Noi ci occuperemo di distribuire il vostro dono a chi ha più bisogno»

LUGANO - Arriva anche in Ticino una challenge organizzata dai City Angels, per raccogliere beni di prima necessità da destinare a tutte quelle famiglie che a causa del coronavirus si trovano in gravi difficoltà economiche. La challenge con gli hashtag #Siamotuttiangeli e #Sosteniamoilticino é nata dall’idea degli angeli di Lugano. Il presidente dell'associazione Svizzera e coordinatore della sezione di Lugano Giuseppe Modica, in un video pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione invita tutti coloro che ne hanno la possibilità, di accettare, e partecipare alla sfida, acquistando durante la propria spesa, beni di prima necessità da destinare a chi è meno fortunato. Lo stesso Modica invita anche a condividere un proprio video sulla propria pagina Facebook, o altri social network, in modo da poter sensibilizzare altre persone a fare lo stesso.

«Gli angeli - spiega Modica - si occuperanno del ritiro ed allo stesso tempo della consegna dei beni, se sarà il caso, anche a domicilio. Il tutto nel rispetto delle norme di sicurezza, come la distanza sociale e le norme igieniche accresciute. I beni che verranno consegnati all’associazione saranno destinati alle persone in difficoltà del Cantone». La prima distribuzione, avverrà in concomitanza con la distribuzione organizzata dal Tavolino Magico, che riprenderà giovedì 30 aprile 2020 presso lo stadio di Cornaredo. Gli interessanti possono prendere contatto con l’associazione al 076 693 93 93. Oppure tramite mail a lugano@cityangelssvizzera.ch. Resta pure attiva la consegna a domicilio della spesa agli over65 ed alle persone più a rischio, in collaborazione con i servizi sociali della Città di Lugano. Servizio disponibile al 076 693 93 93

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
37 min
«Pronti a sciare da fine novembre»
La stagione bianca che verrà vista da Mauro Pini, direttore degli impianti di Airolo-Pesciüm
CHIASSO
1 ora
Delitto di via Valdani, padre e figlio rinviati a giudizio
Dovranno rispondere di assassinio, subordinatamente omicidio intenzionale, e aggressione.
CANTONE
1 ora
«C'è preoccupazione per la durata della seconda ondata»
Da Bellinzona il DSS fa il punto della situazione e spiega gli adattamenti decisi per il prossimo futuro.
BELLINZONA
4 ore
«La polizia interferisce in modo sproporzionato e antidemocratico»
L’accusa arriva da ForumAlternativo, che pubblica su YouTube quanto accaduto martedì mattina
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
Contagi e frontalieri: «È ora di limitare gli spostamenti?»
Piero Marchesi interroga le Camere federali sulla situazione ticinese
CANOBBIO
6 ore
Quattro classi in quarantena: «Ci vogliono misure urgenti»
I genitori degli allievi che frequentano le Medie di Canobbio sono preoccupati. E scrivono al Governo ticinese
CANTONE
8 ore
Secondo giorno sopra i 300 contagi, 5 nuove vittime
Sono 6'910 le persone risultate positive al test PCR da inizio pandemia. 361 i decessi
CANTONE
8 ore
A ridosso delle vacanze... altre tre classi in quarantena
La misura è stata adottata per allievi di tre diversi istituti scolastici ticinesi
LUGANO
8 ore
Appena iniziata, e già finita
Le nuove misure per contenere la pandemia prese dal Consiglio federale hanno bloccato Artecasa 2020 dopo poche ore.
CANTONE
10 ore
Il caso della corsa ai sussidi per imparare l'italiano
Il Cantone spende più del doppio del preventivato e blocca l'erogazione degli aiuti agli stranieri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile