Immobili
Veicoli
Qualche cantiere è ripartito, ma solo in apparenza
TiPress - foto d'archivio
CANTONE
20.04.20 - 15:490
Aggiornamento : 17:14

Qualche cantiere è ripartito, ma solo in apparenza

La misura transitoria prevede attività all'aperto svolte al massimo da 10 persone nel rispetto delle norme.

Il direttore della SSIC: «Quella dell'edilizia è una filiera complicata, non si riparte da dove si è lasciato un mese fa».

BELLINZONA - Sono settimane che non piove, ma questa mattina la parziale ripartenza di alcune attività è iniziata proprio con la pioggia. Un "bentornato" bagnato soprattutto per l'edilizia, anche se i cantieri aperti quest'oggi sono stati davvero pochi. La conferma arriva da Nicola Bagnovini, direttore della sezione ticinese della società svizzera impresari costruttori (SSIC). «La giornata odierna era stata pianificata per iniziare a programmare la ripartenza - spiega -. Non si può ripartire dove si è lasciato quattro settimane fa. Si ricomincia con i tecnici, si riaggiusta il tiro laddove necessario. Quella dell'edilizia è una filiera complicata».

Dopo un mese di inattività, bisogna pensare anche all'approvvigionamento di materiale, una questione che può risultare problematica. Così come bisogna affrontare subito l'istruzione degli operai sul nuovo comportamento da adottare sul lavoro, con le accresciute norme igieniche e di distanziamento sociale. «È importante - continua Bagnovini - che i datori di lavoro possano star tranquilli sapendo che gli operai rispettano le regole, anche se non c’è nessuno che li controlla. Il comportamento corretto deve essere garantito nell’intero arco della giornata, comprese le pause». 

Serve responsabilità individuale pertanto, per facilitare il lavoro e non dimenticare la lunga strada percorsa finora. «Se ognuno nel suo piccolo fa la sua parte, diventa tutto più semplice. Se serve, anche magari richiamando un collega che non sta rispettando le distanze», aggiunge il direttore della SSIC. Che assicura che i pochissimi ripartiti in qualche modo questa mattina, a regime ridottissimo, lo hanno fatto «nel rispetto delle norme».

Poche imprese che si sono principalmente affidate alla manodopera residente. «Alle dogane i controlli vengono mantenuti, tante sono ancora chiuse - conclude Bagnovini -. Ci aspettiamo, nelle prossime settimane, anche una riapertura dei valichi secondari per facilitare il lavoro agli operai frontalieri».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
46 sec
Covid: quattro nuove vittime in 24 ore
Si registrano inoltre 1'384 positivi nelle ultime 24 ore.
CONFINE
44 min
Niente più tamponi per l'Italia
Dal primo di febbraio basterà il certificato Covid. La decisione di Roma
CANTONE
4 ore
La 'ndrangheta chiede permesso
Un frontaliere 59enne sarebbe prestanome del clan Raso-Gullace-Albanese. In Ticino ha ottenuto un prestito Covid
CANTONE
12 ore
Scuole medie, bocciata la sperimentazione
Il Gran Consiglio ha affossato il credito di 237'000 franchi richiesto dal Governo.
CANTONE
16 ore
«È arrivato il momento di chiederci se possiamo convivere con il virus»
Anche Marco Chiesa invoca il "Freedom Day"
CANTONE
17 ore
Due nuovi cantieri all'orizzonte in Ticino, Governo «soddisfatto»
La Confederazione ha dato l'ok per il collegamento A2-A13 Bellinzona-Locarno e il potenziamento dell'A2 Lugano-Mendrisio
CANTONE
22 ore
La legge sull'apertura dei negozi resta in vigore
Non è però prevista una commissione consultiva. Lo ha deciso il Tribunale federale
CANTONE
23 ore
Salgono i contagi, ma calano i ricoveri
Si registra anche una ulteriore vittima del virus, per un totale di 1'090 da inizio pandemia.
CANTONE
1 gior
Pochi decessi, ma «il numero dei contagi resta rilevante»
L'Ufficio del medico cantonale sulla situazione pandemica: «Molto dipenderà dalla variante circolante in futuro»
CONFINE
1 gior
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile