TiPress - foto d'archivio
CANTONE
15.04.20 - 19:000

«Impareremo a convivere con il coronavirus»

Il dottor Christian Garzoni spiega che solo il 10% dei ticinesi lo ha contratto per ora. E continuerà a circolare

LUGANO - «Sarà una lunga convivenza quella con il coronavirus». Lo ha dichiarato questa sera Christian Garzoni, direttore sanitario della Clinica Luganese Moncucco, ai microfoni di Radio Ticino. Il medico ha spiegato che il virus «circolerà di più non appena ci sarà un allentamento delle misure. Quindi dobbiamo aspettarci che aumenteranno i casi, sicuramente. E il sistema sanitario farà da “fisarmonica”», con i contagi che aumenteranno e diminuiranno periodicamente.

Oggi, infatti, in Ticino «difficilmente più di una persona su dieci ha contratto il virus». E per arrivare alla cosiddetta "immunità di gregge" «almeno il 60-70% della popolazione nel cantone deve averlo contratto». Insieme ad altri cantoni, quindi, si sta avviando un programma di «mappatura, per capire quante persone sono state contagiate». In ogni caso, il Covid-19 «dovremo lasciarlo circolare - spiega il dottor Garzoni -, in maniera controllata. Impareremo a conviverci». 

Se le misure venissero allentate tutte insieme, si rischierebbe che la curva torni ad alzarsi troppo velocemente. «Anche l'allentamento deve pertanto essere misurato e se dovesse tornare “la tempesta”, dovremo essere pronti a stringere nuovamente con le misure».

E sull'immunità? Il direttore sanitario della Clinica Luganese Moncucco fa un po' di chiarezza in merito ai test sierologici: «Se io oggi avessi un risultato positivo al test, vorrebbe dire che il mio sistema immunitario ha contratto il virus. Ma non è ancora dimostrato che quegli anticorpi che ora ho mi proteggono dal ricontrarre la malattia. Inoltre, non si sa quanto dureranno questi anticorpi, per quanto tempo sarò protetto». Per il dottor Garzoni «la corsa al test sierologico è una falsa corsa». E invita: «Aspettiamo dei dati più sicuri e definitivi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
Toh, in Viale Franscini sono spuntate delle balene
È il murale realizzato sulla parete di un palazzo dal collettivo Nevercrew
CANTONE
1 ora
No del Governo alla mascherina: «È una decisione politica»
Il dottor Garzoni si dice convinto che il Consiglio di Stato sarà disposto a introdurre l'obbligo se i numeri saliranno.
CANTONE
3 ore
San Giorgio: svelato il mistero del rettile col supercollo
I ricercatori hanno stabilito che si trattava di un animale acquatico, ma non era un nuotatore efficiente
CANTONE
6 ore
No all'obbligo d'indossare la mascherina negli spazi chiusi
Norman Gobbi: «Non sarebbe stata una misura proporzionata visti i pochi casi che ci sono in Ticino»
CANTONE / ITALIA
7 ore
Riciclava soldi per il boss a Lugano
Sequestrati tre milioni di euro a un’avvocatessa di Milano legata al camorrista Vincenzo Guida.
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
Tra ritardi e Covid, festeggiamenti ridotti per la galleria del Ceneri
Venerdì 4 settembre l'inaugurazione ufficiale. Inizialmente erano previsti 650 ospiti, ma non sarà così
CANTONE
11 ore
Un nuovo caso di Covid-19 in Ticino, anche un ricovero in più
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'446. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BLENIO
15 ore
«Rilanceremo il cioccolato della Cima Norma»
Gastronomia e cultura. Ecco l’affascinante progetto di Abouzar Rahmani, 39 anni, imprenditore di Morcote.
CANTONE
15 ore
«Annunciarsi in ritardo è da furbi»
La hotline per chi rientra da paesi a rischio Covid lavora a pieno ritmo. Ma non mancano i problemi
BEDRETTO
21 ore
Moto completamente distrutta dalle fiamme
L'incendio si è sviluppato oggi attorno alle 21 sulla strada del Passo della Novena
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile