deposit
CANTONE
15.04.20 - 15:170

Il Vpod chiede «distanze sicure e telelavoro»

I dipendenti del Cantone si apprestano a tornare al lavoro. Ma il sindacato vuole garanzie

BELLINZONA - Favorire il telelavoro per i dipendenti cantonali che devono accudire a casa propria dei parenti o famigliari anziani. E per quelli che, invece, torneranno a lavorare in ufficio, garantire una distanza minima di almeno due metri tra le scrivanie. 

Sono le richieste presentate dal sindacato VPOD Ticino alla Sezione delle risorse umane del Cantone, in vista di un prossimo ritorno al lavoro dei dipendenti pubblici. Attualmente, si legge in un comunicato diffuso oggi dal VPOD, le disposizioni cantonali «non contemplano regole particolari per i famigliari assistenti» e non sarebbero abbastanza precise sulla questione delle distanze minime all'interno degli uffici. Raccomandazioni che, sottolinea il sindacato, dovrebbero valere «anche per i datori di lavoro nel settore privato». 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
7 min
«Concreti indizi di un movente estremista»
La 28enne di Vezia resta in carcere. L'arresto è stato confermato dal giudice
BELLINZONA
19 min
Picchiato e poi chiuso in casa dagli "amici"
Nuovi dettagli sulla lite di stamattina in un appartamento. I vicini: «C'erano già stati problemi»
CANTONE
4 ore
Affitti commerciali: «Il Cantone intervenga»
Se Berna non fa sconti, il Ps chiede a Bellinzona di aiutare le imprese
CANTONE
6 ore
Nuovo calo di pazienti negli ospedali
Nelle ultime 24 ore 18 persone sono state ricoverate nelle strutture sanitarie cantonali, mentre 26 le hanno lasciate.
FOTO
BELLINZONA
7 ore
Violenta lite in appartamento, la polizia cerca i responsabili
Un 25enne domiciliato nel Luganese ha riportato leggere ferite. Prima di andarsene, lo avrebbero chiuso dentro
BELLINZONA
9 ore
«Vado avanti a morfina, chiedo giustizia»
Continua la lotta di un 30enne contro il medico che lo ha operato alla schiena: «Io, danneggiato. E nessuno risponde».
SVIZZERA
10 ore
«È così difficile capire che il sesso senza consenso è uno stupro»?
Intervista a Roberta Schaller, criminologa di Zurigo, che accusa: «La legge svizzera è inadeguata per i reati sessuali»
FOTO
CANTONE
10 ore
In Ticino di cose da fare ce ne sono... almeno 104
Nicole e Mauro si sono inventati un metodo per rompere la routine. Per condividerlo hanno creato su IG "104things2do"
CANTONE / ITALIA
19 ore
"Un buono Amazon da 150€". Ma è una truffa
Nelle scorse settimane molti hanno condiviso nelle stories uno screenshot taggando un profilo fake
LUGANO
21 ore
Cinquanta abeti dentro il Municipio
Così Lugano ha festeggiato oggi l'accensione dell'albero, con un concerto in diretta streaming
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile