Immobili
Veicoli
TiPress - foto d'archivio
CANTONE
15.04.20 - 13:500
Aggiornamento : 17:11

«Distanze sociali? I migranti ammassati nei bunker»

È la denuncia del collettivo R-esistiamo, che chiede la risistemazione delle persone in spazi più ampi

BELLINZONA - «Stanno svuotando le carceri per riuscire a mantenere le distanze di sicurezza a causa del Covid-19, ma i migranti in “carcere amministrativo” vengono trasferiti e ammassati nel bunker». A parlare della “reclusione migrante” è il collettivo R-esistiamo, che intende denunciare come - a suo modo di vedere - l’emergenza sanitaria non sia valida per tutti.

«In questo periodo di pandemia in Ticino - scrive il collettivo - la gestione dei campi federali e cantonali è incentrata ancora di più sulla reclusione e sull’isolamento delle persone. Questo per non intaccare le procedure d’asilo accelerate in corso. Anche se al momento le deportazioni sono ufficialmente ferme, in questa situazione la SEM può continuare imperterrita a far funzionare la macchina delle espulsioni».

Secondo il collettivo, nel bunker di Camorino ci sono attualmente 20 persone, «costrette a stare tutte insieme». Di giorno nella casetta prefabbricata che si trova all’esterno, con un’unica cugina. Mentre il bagno è all’interno del bunker. I migranti non hanno guanti e mascherine e non ricevono i pasti, ma 10 franchi a testa per fare la spesa. Due volte alla settimana ricevono la visita di un’infermiera («l'unica cosa che può fare è somministrare Dafalgan e ansiolitici»), con la stessa frequenza vengono effettuate le pulizie. Ci sono sempre tre agenti di Securitas a sorvegliare.

A Cadro R-esistiamo segnala tre persone contagiate dal virus. «Tutte le persone (180 ospiti?) sono state obbligate a fare un periodo di quarantena (dal 20 al 30 marzo), con divieto assoluto di uscire, possibilità di qualche ora d’aria di giorno nel piazzale o nel giardino del campo, mascherina obbligatoria per tutti. Gran parte delle 24 ore viene trascorso in quelle che il sito di progettazione definisce “celle” (circa 30) in uno spazio personale insufficiente.I pasti sono preparati all’interno di una cucina da campo e non più nelle cucine e sale da pranzo comuni. Le persone più a rischio non possono uscire dalle stanze».

A Paradiso «le persone, le famiglie e gli adolescenti non accompagnati non possono uscire dal palazzo e dalle proprie abitazioni».

Le persone che erano presenti ad Arbedo sono state smistate negli altri centri e la struttura è stata chiusa.

A Balerna/Novazzano (centro Pasture) il collettivo descrive una situazione in cui «le persone sono divise per etnie e mangiano separatamente, il cibo viene consegnato da una ditta esterna».

Il collettivo R-esistiamo chiede «la chiusura immediata del bunker di Camorino» e, per tutti i centri di accoglienza, «la risistemazione rapida in appartamenti o altre situazioni d'alloggio dove ci sia sufficiente spazio personale, presidi sanitari costanti e assistenza medica, stesse possibilità di uscire e di muoversi date al resto della popolazione, una generale regolarizzazione di tutte le persone nei centri con l'estensione di permessi e di alloggi per tutte e tutti».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore
Nuovi positivi a scuola e nelle case anziani
Sono 17 le classi attualmente in confinamento. Nelle strutture per anziani sono 116, in totale, gli ospiti positivi.
CANTONE
7 ore
Telelavoro, ecco quanti sono i furbetti in Ticino
L'Ufficio dell'ispettorato del Lavoro snocciola qualche numero e spiega: «Si rischiano sanzioni e denunce»
LUGANO
9 ore
In primavera si punta di nuovo sul lungolago (chiuso)
Lo scorso anno la chiusura domenicale è stata un successo. L'iniziativa sarà riproposta a partire da Pasqua
CANTONE
9 ore
Una fattura dal medico del traffico, più di cinque anni dopo
Decine di persone si sono viste richiedere il pagamento dell'IVA (entro 10 giorni) per le prestazioni ottenute nel 2016.
CANTONE
19 ore
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
22 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
22 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
FOTO
CANTONE
1 gior
La moglie faceva il palo, lui contrabbandava prosciutti
Il Tribunale amministrativo federale ha fornito nuovi dettagli sul modo di agire di un contrabbandiere fermato nel 2017.
CANTONE
1 gior
Meno positivi, ma quattro i decessi
I nuovi positivi sono poco più di mille. Cala anche il numero dei ricoveri, ma non nelle terapie intensive.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Il Tavolino Magico torna a pieno regime
Dopo un 2020 complicato, l'anno scorso l'associazione ha salvato e distribuito 5'182 tonnellate di cibo in Svizzera.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile