Archivio Depositphotos
SVIZZERA
09.04.20 - 18:030

Congedo paternità: «Il referendum non si può invalidare»

Il Tribunale federale non è entrato in materia sul ricorso. Deluso il Partito socialista neocastellano

I cittadini saranno quindi chiamati a esprimersi sull'oggetto in questione

NEUCHÂTEL - È fallito il tentativo del Partito socialista neocastellano (PSN) e di tre privati di far invalidare il referendum contro il congedo paternità di due settimane. Il Tribunale federale (TF) ha deciso di non entrare in materia sul ricorso.

In una decisione del 24 marzo, svelata oggi dal PSN, l'alta corte sottolinea che le decisioni della Cancelleria federale riguardo alla riuscita di un referendum non possono essere attaccate tramite un ricorso. Ciò è possibile solo in caso contrario, ovvero di non riuscita.

Secondo le considerazioni dei giudici losannesi, la formulazione della legge è cristallina e non lascia spazio a interpretazioni. Per questa ragione, il TF non è nemmeno entrato in materia.

Il ricorso del partito si basava sui presunti metodi illeciti e ingannevoli usati durante la raccolta firme. I fatti sarebbero accaduti in varie stazioni della Romandia. Già durante la campagna si era parlato di argomenti fuorvianti usati dai sostenitori del referendum, che alla fine, in gennaio, sono riusciti a consegnare 55'120 sottoscrizioni, di cui 54'489 ritenute valide dalla Cancelleria. Sull'oggetto sarà dunque chiamato a esprimersi il popolo.

In un comunicato odierno, il PSN prende atto della decisione del TF, ma «non nasconde il proprio disappunto». Deplora in particolar modo il fatto che nessuna autorità abbia potuto chinarsi a fondo sul problema sollevato.

Stando a socialisti neocastellani «una tale lacuna significa che ogni individuo può lanciare un referendum ed elaborare dei metodi di raccolta firme fraudolenti». Il partito aggiunge di star riflettendo su soluzioni per colmare questo vuoto legislativo. Si sta valutando la possibilità di agire a livello federale.

Sulla questione, a livello generale, si è già espresso anche il Consiglio federale. Rispondendo a una mozione del consigliere nazionale Baptiste Hurni (PS/NE), a febbraio il governo ha dichiarato di non vedere la necessità d'introdurre una norma penale per punire il ricorso a metodi illeciti nella raccolta di firme per referendum o iniziative.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
2 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
4 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
15 ore
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
19 ore
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
21 ore
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
22 ore
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
CANTONE
1 gior
«Siamo in una fase di stabilizzazione, ma gli ospedali restano sotto pressione»
Il Medico cantonale Giorgio Merlani ha commentato l'evoluzione dei dati.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile