Tipress (archivio)
CANTONE
07.04.20 - 12:260

Anche le cliniche di riabilitazione ticinesi in rete nella lotta contro il Covid-19

Alla Clinica di Novaggio sono già arrivati i primi pazienti.

Al Centro di riabilitazione Hildebrand di Brissago giungeranno nel corso della settimana. Le due strutture potranno accogliere 58 persone.

BELLINZONA - Il percorso delle persone colpite in maniera pesante dalla malattia si arricchisce di una nuova (e fondamentale) tappa. L'ultima prima del ritorno a casa. Nella lotta contro il Covid-19, infatti, entrano in campo anche le cliniche di riabilitazione: il centro Hildebrand di Brissago e la Clinica dell'Eoc di Novaggio, entrambe facenti parte della rete REHA TICINO (vedi box). «Le due cliniche - viene precisato in una nota - hanno coordinato l’offerta specifica di medicina riabilitativa per accogliere pazienti che hanno trascorso un lungo periodo all’Ospedale di Locarno o alla Clinica Luganese Moncucco». Novaggio ha già accolto i primi esuli dal nosocomio luganese, mentre a Brissago gli ex-pazienti Covid arriveranno nel corso di questa settimana. 

Le strutture si sono organizzate in modo da poter separare nel migliore modo possibile i flussi tra i pazienti ex-covid e i pazienti della riabilitazione “ordinaria”. «È importante ricordare che ci sono ancora pazienti che necessitano di riabilitazione, per esempio dopo un ictus oppure dopo un intervento a causa di un tumore, che non possono attendere. Medici, infermieri, terapisti e personale ausiliario sono dedicati specificatamente a una di queste due categorie».

L’attività riabilitativa per i pazienti ex-covid si svolge prevalentemente in camera per diminuire ulteriormente il rischio di un possibile contagio tra pazienti come pure tra il personale. «Secondo i piani attuali il numero massimo di pazienti ex-covid a Brissago è stato fissato a 32. Per quanto riguarda Novaggio si prevedono, con le attuali risorse, al massimo 26 pazienti. Per quanto
riguarda la Clinica Hildebrand sono stati inoltre organizzate 9 camere per pazienti che hanno ancora una tracheotomia. Questi pazienti necessitano di una sorveglianza clinica particolarmente elevata. A seconda dell’evoluzione della necessità riabilitativa, le due strutture adegueranno le loro offerte.

REHA TICINO - Si tratta di un’alleanza strategica in ambito riabilitativo siglata nel 2007 tra l’EOC e la Clinica Hildebrand. L’EOC, tramite la sua Clinica di Riabilitazione (CREOC), offre la riabilitazione nei campi muscoloscheletrico, respiratorio/pneumologico, geriatrico e oncologico nelle sue sedi di Novaggio e Faido. La Clinica Hildebrand Centro di riabilitazione Brissago, si occupa, dal canto suo, della riabilitazione neurologica, muscoloscheletrica, cardiologica, geriatrica e psicosomatica. Oggi, la rete REHA TICINO accoglie nelle tre strutture complessivamente 3’000 pazienti all’anno per le varie forme di riabilitazione stazionaria.

Tipress (archivio)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
20 sec
Tesserete salta un altro carnevale
Cancellata preventivamente la manifestazione. «Rischio troppo alto»
CANTONE
3 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
5 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
5 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
9 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
20 ore
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
21 ore
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
1 gior
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
1 gior
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
1 gior
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile