tipress (archvio)
ROVEREDO/SAN VITTORE/CASTANEDA
06.04.20 - 09:090

«Non chiudiamo le attività? Ciò graverà sulla sanità ticinese»

Tre comuni del Moesano chiedono a gran voce una finestra di crisi per «reagire alla pandemia»

ROVEREDO/SAN VITTORE/CASTANEDA - Non è andata giù ai Comuni di Roveredo, San Vittore e Castaneda, l’ultima decisione dello Stato Maggiore della Regione Moesa di non procedere con la richiesta di una finestra di crisi. Per questa ragione e «all’unanimità» gli Esecutivi dei comuni sopra citati si dissociano da tale decisione, ritenendola «incomprensibile e ingiustificabile».

«L’apertura di una finestra di crisi - sottolineano in una nota odierna - permetterebbe infatti alla regione di poter reagire in tempi rapidi e di adattare le necessarie misure sulla base della situazione locale che, se ancora servisse dirlo, è ben diversa rispetto a quella di altre parti del Cantone».

Per i tre Esecutivi, il negare l’immediata chiusura anche in Mesolcina e Calanca dei cantieri operanti nell’edilizia civile, così come le aziende legate alla sua specifica filiera, è un errore. «Questo non andrebbe a danneggiare l’imprenditoria locale, considerati i fondi cantonali stanziati in caso di lavoro ridotto e in virtù del fatto che, a fronte di situazione particolari, lo Stato Maggiore potrebbe accordare misure specifiche per aperture controllate. La richiesta di una finestra di crisi ci permetterebbe inoltre di programmare autonomamente l’eventuale riapertura generale delle attività, a prescindere da un eventuale futura decisione da parte della Confederazione di una chiusura completa».

«È innegabile - secondo gli stessi comuni - che la mancata chiusura delle attività possa generare un aumento dei contagi (o il loro non-contenimento); tale aumento andrebbe a ripercuotersi su un sistema sanitario, quello ticinese, già in difficoltà».

Per queste ragioni, i tre comuni ritengono «che la grave decisione presa rappresenti un’occasione mancata per occuparsi con responsabilità e coerenza della nostra Regione. Andrebbe infatti posto al centro del nostro interesse la salvaguardia della salute delle persone. Siamo stati eletti anche per questo!».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
18 min
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
VIDEO
BELLINZONA
30 min
Un video (e una volpe curiosa) per l'accensione dell'albero di Bellinzona
Nella capitale il Natale è ufficialmente iniziato. Quest'anno con una presentazione dello scrittore Andrea Fazioli
BELLINZONA
2 ore
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
2 ore
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
3 ore
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
3 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
4 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
8 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
8 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
CANTONE
9 ore
In Ticino 186 nuovi contagi e altre 13 classi in quarantena
Sono 67 i pazienti Covid che attualmente si trovano negli ospedali del nostro cantone
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile