Keystone
BELLINZONA
27.03.20 - 14:150
Aggiornamento : 16:42

Trovati due anticorpi monoclonali per la prevenzione e la cura della COVID-19

La scoperta fatta nei laboratori della Humabs BioMed SA. Test clinici di fase 1 e 2 sono previsti per questa estate

Filippo Riva, Direttore Generale di Humabs. “Il contenimento di questa malattia sarà possibile solo attraverso una combinazione tra prevenzione e cura".

BELLINZONA - Alla Humabs BioMed SA di Bellinzona, filiale della  Vir Biotechnology, Inc, sono stati identificati alcuni anticorpi monoclonali umani in grado di riconoscere e neutralizzare il SARS-CoV2, il virus responsabile della COVID-19. La notizia è stata data direttamente dall'azienda.

" Abbiamo raggiunto promettenti risultati e siamo entusiasti di poter sviluppare in clinica due nostri anticorpi in tempi molto brevi", ha affermato Filippo Riva, Direttore Generale di Humabs. “Il contenimento di questa malattia sarà possibile solo attraverso una combinazione tra prevenzione e cura. Nei nostri laboratori a Bellinzona, abbiamo iniziato sin da gennaio, prima che l’epidemia si diffondesse in Europa, a lavorare per identificare anticorpi per la
cura di COVID-19. Abbiamo rapidamente identificato un anticorpo prodotto dalle cellule B di un paziente guarito da SARS nel 2003 in grado di cross-reagire con SARS-CoV2".

Nel tentativo di risparmiare tempo, l’anticorpo identificato è già stato trasferito per la produzione alla ditta cinese WuXi Biologics (2269.HK) e all’americana Biogen Inc. (Nasdaq: BIIB) diverse settimane fa, e si prevede che i test clinici possano iniziare entro 3 - 5 mesi. “La capacità di questo anticorpo di neutralizzare il virus SARS-CoV-2 è stata confermata in due laboratori indipendenti”, ha spiegato Davide Corti, SVP e Direttore della ricerca sugli Anticorpi, “l'anticorpo si lega a un epitopo su SARS-CoV-2 che è condiviso con SARS-CoV (noto anche  come SARS). Proprio l’abilità di legare un epitopo cosi conservato rende questo anticorpo di estremo interesse, dal momento che potrebbe essere più difficile per il virus mutare in questa regione.”

La ricerca però non si ferma qui, l'azienda fa sapere che sta lavorando con l'obiettivo di  isolare altri anticorpi da pazienti che sono riusciti a risolvere con successo un'infezione da SARS-CoV-2, SARS-CoV-1 e altri coronavirus. "Questi  anticorpi - ha spiegato Davide Coreti - potrebbero essere utilizzati per affrontare la pandemia in corso di COVID-19, cosi come altre possibili epidemie da coronavirus che potrebbero insorgere in futuro. L'obiettivo, a lungo termine, è di identificare degli anticorpi anti-coronavirus che potrebbero essere efficaci contro la  maggior parte o tutti i tipi di coronavirus esistenti. Abbiamo utilizzato questo stesso approccio, con successo, nella scoperta e nello sviluppo di VIR-2482, un anticorpo antiinfluenza A che è ora in clinica.”

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Lugano
1 ora
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
3 ore
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
5 ore
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
6 ore
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
7 ore
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
7 ore
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
8 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
9 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
12 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
13 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile