Keystone - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
25.03.20 - 10:030

«Più liberta ai cantoni durante la crisi», c'è chi sta con il Ticino

Pierre-Yves Maillard, presidente dell'Unione sindacale svizzera,

I singoli Cantoni devono avere la possibilità di adottare misure eccezionali contro il coronavirus. Lo sostiene il presidente dell'Unione sindacale svizzera (USS) Pierre-Yves Maillard citando il caso del Ticino, rimproverato da Berna per aver preso provvedimenti non conformi al diritto federale. Il governo ci sta pensando e dovrebbe esprimersi oggi al riguardo. Secondo Maillard, intervistato dal Blick, il Consiglio federale sta esaminando la creazione di «finestre di crisi» pensate per situazioni particolari come quella attuale, durante le quali ai Cantoni sarebbe permesso di muoversi con più libertà.

Il caso ticinese - Il 21 marzo il Consiglio di Stato ha emanato lo stop di tutte le attività commerciali e produttive private non indispensabili. Lunedì Martin Dumermuth, direttore dell'Ufficio federale di giustizia, ha dichiarato che le misure restrittive attuate dal Ticino vanno oltre le normative federali. «Queste disposizioni sono contrarie alla legge federale. Le aziende toccate da queste restrizioni potrebbero tranquillamente fare opposizione». Questo potrebbe portare a problemi nella concessione del lavoro ridotto. Christian Vitta, ieri, ha affermato che «da parte nostra non accetteremmo atteggiamenti ricattatori» e ha assicurato impegno affinché non ci siano «disparità di trattamento tra lavoratori ticinesi e lavoratori del resto della Svizzera».

In tempi di crisi ci vuole libertà - Per Maillard però, «quando la pressione diventa troppo alta, come in Ticino, un Cantone deve poter rispondere». Il Consiglio federale non può governare andandogli contro, ha aggiunto il numero uno dell'USS. Nessuno vuole uno stop totale, ha chiarito Maillard dalle pagine del quotidiano svizzerotedesco, ma in alcune regioni serve probabilmente una sospensione delle attività. Forse sarebbe necessario fermare qualche cantiere per poter adottare misure a tutela dei lavoratori, ha proposto il sindacalista.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
1 ora
Violento scontro tra auto e muro durante la notte
L'incidente è avvenuto intorno all'una di mattino sulla cantonale.
CANTONE
2 ore
Gioco erotico o assassinio? Al via il processo sul delitto al La Palma
Alla sbarra un 31enne tedesco che dovrà rispondere dell'omicidio della sua compagna inglese di 22 anni.
CANTONE
2 ore
Dal vaccino alla poppata, una traversata lunga 9 mesi
Le risposte del Primario di ginecologia e del Pediatra neonatologo ai dubbi che assillano le donne incinte
CANOBBIO
8 ore
“Tutti in gioco” è sempre più in partita tra divertimento e Vip
 «È una grande gioia» spiega l'ideatrice Simona Gennari «vedere i progressi di tutti gli allievi»
CANTONE
11 ore
«Vogliamo che Agno diventi lo scalo dei furbi?»
Giancarlo Seitz sulla sicurezza dello scalo luganese: «Da due anni non c'è più nemmeno la Polizia cantonale».
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
L'estate sta finendo... è arrivata la prima neve
In Ticino il limite delle nevicate è sceso a 2'200 metri. A Goms, in Vallese, qualche fiocco è arrivato a 1'300 metri
LUGANO
14 ore
«Hanno lanciato sassi, per questo gli agenti hanno sparato»
Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».
CANTONE
15 ore
Semine e Locarno, nessun arbitro per tre settimane
La Commissione arbitrale della FTC ha deciso che non invierà fischietti fino al 10 ottobre.
FOTO
LOCARNO
18 ore
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
BELLINZONA
21 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile