Immobili
Veicoli
Sara Demir
ARBEDO-CASTIONE
21.03.20 - 22:010

Un volantino multilingue per aiutare tutti: «Restate a casa»

Il team di volontari si coordina per portare la spesa al domicilio delle persone anziane.

Il sindaco Decarli: «Era il minimo che potessimo fare per i nostri "non più giovani"».

ARBEDO-CASTIONE - In tempo di coronavirus gli appelli si moltiplicano ma il messaggio è sempre lo stesso: siate responsabili, limitate i contatti, restate a casa. Un pensiero particolare è rivolto soprattutto alle persone anziane, a cui il virus potrebbe portare conseguenze gravi. Ed è proprio a loro che si indirizza anche l’operato di un team di volontari che si è messo a disposizione per aiutarli.

Con o senza contanti - «Fanno la spesa e vanno in farmacia per le persone anziane che hanno bisogno - spiega la coordinatrice Sara Demir -. L'anziano che ha a disposizione denaro contante può contattare il nostro team tramite i numeri di telefono indicati sul volantino. Altrimenti possono comunque far capo al servizio comunale già organizzato che esegue questo servizio senza che sia necessaria la liquidità immediata».

Il coordinamento - I volontari ricevono le richieste tramite telefono/WhatsApp, informano subito sull'orario di consegna, comunicano l'importo esatto della spesa (se possibile trasmettono la foto della ricevuta). Il team si attiene alle direttive cantonali che sono state emanate per chi esegue delle attività di volontariato. «Io ho il compito di tenere la tracciabilità dei dati (data, volontario, beneficiario, dove è avvenuto l’acquisto e importo della spesa) - spiega Sara Demir -. Tutti hanno guanti e/o disinfettante e la mascherina. Inoltre hanno sottoscritto un'autocertificazione sullo stato di salute».

Disinfettante e distanze - Proprio le indicazioni ripetute ogni giorno dal Governo ticinese sono di fondamentale importanza anche quando si pensa al volontariato. «Alcuni non vedono nemmeno l’anziano a cui consegnano la spesa, altri si salutano mantenendo la distanza di almeno un metro (io dico di tenerne tre). Sono molto pignola con i volontari, perché con la salute non si scherza. Devono disinfettarsi sempre le mani, lavarle e disinfettarle ancora bene in ogni momento, prima e dopo il servizio».

Un volantino multilingue - Un servizio messo a disposizione dei cittadini di Arbedo-Castione, in accordo con il Municipio, che è nato spontaneamente l'11 marzo. Quando il patriziato di Camorino si è attivato per aiutare i suoi residenti, Demir ha condiviso l’iniziativa su Facebook (nel gruppo "Bellinzona (Nuova Bellinzona)") che conta 1'600 iscritti. Molti hanno commentato che avrebbero voluto adoperarsi per fare del bene. Ne è nato un progetto rivolto alla popolazione di Arbedo-Castione, che da qualche giorno ha reso la comunicazione ancora più efficace, con un volantino in 11 lingue. «Tappezzeremo i luoghi ancora accessibili, come i supermercati, raggiungendo anche tutte quelle persone che non conoscono l’italiano».

L'apprezzamento del Comune - Il sindaco Luigi Decarli ha accolto con entusiasmo e gratitudine l'iniziativa del team di volontari, che si aggiungono a quelli coordinati dal Municipio. «Io mi sono mosso subito per far fronte a questa situazione straordinaria. Sono molti quelli che si sono annunciati per dare una mano e ora è tutto coordinato». Arbedo-Castione è una realtà a misura d'uomo e questo servizio fa bene al cuore in un momento davvero difficile. «Era il minimo che potessimo fare per i nostri "non più giovani"».

I numeri di telefono sono a disposizione sempre, anche nei festivi e nel weekend.

Sara Demir
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
15 ore
Il Ceresio è da livello B... una secca da record
Non piove da mesi, il bacino è ai minimi storici e tra i proprietari di imbarcazioni cresce il malcontento
CANTONE
15 ore
Nessun distretto sfugge ai radar
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 31 gennaio al 6 febbraio
CANTONE
18 ore
Droni peggio degli avvoltoi: rischiano di rovinare il nido del Gipeto
«Lasciamo tranquilli questi rapaci» è l'appello lanciato da Ficedula ai disturbatori
FOTO
BELLINZONA
21 ore
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
21 ore
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
1 gior
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
1 gior
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
1 gior
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
1 gior
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
1 gior
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile