foto lettore
Coda fuori dalla Migros di Agno
+1
CANTONE
14.03.20 - 13:190
Aggiornamento : 14:17

La spesa al tempo del coronavirus: scaffali vuoti e polizia

Supermercati sotto osservazione, ma non tutti rispettano le regole

Misure ferree nei negozi Migros. Assembramenti alla Lidl. E ovunque la merce va a ruba

LUGANO - La spesa al tempo del coronavirus. Con l'intensificarsi delle misure anti-contagio introdotte dal Cantone, e il divieto di assembramenti in vigore in tutta la Svizzera, i supermercati sono sotto pressione. E reagiscono in ordine sparso.

Che non sia un sabato normale, lo si capisce dalla presenza di diversi agenti della sicurezza privata nei negozi. Misure particolarmente severe alla Migros: nel centro di Sant'Antonino oggi tutti i dipendenti, ai banchi e alle casse, sono attrezzati con guanti e mascherine. Gli ingressi sono scaglionati dalla security. «Ai clienti viene spruzzato del disinfettante sui carrelli e sulle mani» racconta una lettrice. «Sembra di stare in un film». 

Anche ad Agno stesso protocollo. Fuori dal supermercato una pattuglia della Polizia comunale ha sostato in mattinata per verificare il rispetto delle regole. Dei controlli sono stati disposti «presso diversi negozi per monitorare gli ingressi e coadiuvare la sicurezza privata, laddove necessario» spiegano dal Comando della Polizia cantonale. 

La situazione è in generale sotto controllo, anche se non mancano segnalazioni di comportamenti a rischio. Alla Coop di Castione, ad esempio, «soltanto una cassiera era provvista di mascherina questa mattina» racconta una cliente preoccupata. «Alla coda in cassa non sono state adottate misure per mantenere le distanze di sicurezza». 

Idem in un supermercato Lidl di Gravesano. «Sarebbero queste le precauzioni contro i contagi?» lamenta un lettore che ha fotografato un assembramento alla cassa.

Meno affollati invece sono gli scaffali dei prodotti, specie quelli a lunga conservazione. Le foto mandate da una lettrice sono eloquenti: il cibo in scatola, pasta, uova e riso sembrano essere i più richiesti. Alla Migros di Savosa «diversi scaffali erano già vuoti alle 10 di questa mattina» osserva la cliente. E all'Aldi di Agno il parcheggio era pieno fin dalle otto di questa mattina (vedi il video allegato). Segni di un'isteria del carrello che, iniziata già lunedì, non accenna a raffreddarsi. O di una normalità spavalda, forse troppo.

foto lettore
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Luci rosse spente: «Le nostre ragazze ora lavorano a Berna»
Lo sconcerto del gerente dell'Oceano: «La coerenza? Quali distanze sociali si possono garantire in un bordello?»
ITALIA / CANTONE
3 ore
«Stressate» dalla scuola: 13enni fiorentine scappano in Ticino
Sono state localizzate grazie ai telefoni cellulari e individuate su un treno diretto a Lugano
CANTONE
5 ore
Oggi in Ticino al via la vaccinazione di prossimità
Over 80 e conviventi con più di 75 anni che vogliono vaccinarsi nel proprio comune devono annunciarsi
CANTONE
6 ore
Troppe polveri fini nei cieli del Mendrisiotto
Ieri le concentrazioni hanno abbondantemente superato la soglia d'informazione alla popolazione.
CANTONE
10 ore
Covid, in Ticino altri 7 decessi
Nelle ultime 24 ore registrati 86 nuovi contagi. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
10 ore
Il telelavoro non cambia la situazione sui bus
Interpellanza PPD al Consiglio di Stato: «Perché non fa qualcosa invece di chiedere a Berna di intervenire?»
MENDRISIO
14 ore
«Mia figlia ha paura ad andare a scuola così»
Bus strapieno per gli allievi delle medie. La testimonianza di una mamma. Le autorità, per ora, osservano.
CASTEL SAN PIETRO
14 ore
Quando la cena (da asporto) te la prepara il sindaco
Otto sindaci momò prenderanno parte a una gustosa iniziativa.
CANTONE
1 gior
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
1 gior
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile