Archivio Depositphotos
CANTONE
09.03.20 - 10:230
Aggiornamento : 16:46

Le aziende che organizzano eventi chiedono «aiuti speciali» al Cantone

L'appello in una lettera indirizzata al Consiglio di Stato: «Annullato il 100% delle commesse»

BELLINZONA - Concerti, spettacoli teatrali, congressi… e chi più ne ha, più ne metta. Il Ticino è una terra di eventi. O meglio, lo era fino a pochi giorni fa. Poi la crescente diffusione anche alle nostre latitudini del nuovo coronavirus ha costretto le autorità sanitarie ad adottare indispensabili provvedimenti. Tra queste lo stop a tutte le manifestazioni pubbliche e private con più di 150 persone.

Una situazione, questa, che sta portando all’annullamento di quasi tutti gli eventi. E che sta mettendo in seria difficoltà le aziende ticinesi attive nel settore. Aziende che per i mesi di marzo e aprile si vedono confrontati «con la repentina cancellazione del 100% delle commesse», come si legge in una richiesta d’aiuto che Eventopolis SA di Lugano, Emme SA di Bioggio ed Eventmore SA di Castione indirizzano al Governo ticinese. «Purtroppo questa situazione è destinata a protrarsi a lungo e la preoccupazione in termini di sopravvivenza aziendale è tanta».

Le tre aziende - che riguardano una realtà con 89 posti di lavoro - hanno già intrapreso diverse misure per contenere la crisi, come fanno sapere nello scritto al Consiglio di Stato. Tra queste si contano il blocco delle assunzioni per la stagione estiva e il lavoro ridotto. Ma per poter affrontare le previste difficoltà, sottopongono una serie di richieste al Cantone. Si parla di «aiuti speciali» a sostegno del settore eventi, congressi e spettacoli che «ha la sua importanza nell’economia e la socialità».

Alle autorità cantonali viene chiesto di attivarsi affinché il diritto all’indennità per il lavoro ridotto sia esteso «anche a persone con un contratto a tempo determinato e gli apprendisti», come pure ai titolari e quadri superiori «se attivi in prima persona nella gestione aziendale e con un’occupazione pari al 100%». Si propone poi - per citare solo alcune richieste - di esonerare le aziende dalle tasse di circolazione e da quelle sui rifiuti, dall’IVA.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
11 min
Aeroporto, il Municipio ha scelto con chi prendere il volo
Licenziato il messaggio per l'autorizzazione a intavolare trattative con Amici dell'aeroporto e Marending-Artioli
CANTONE
50 min
Un vero flop l’idea dei ristoranti trasformati in mense
Massimo Suter, presidente di GastroTicino: «In Ticino manca la massa critica»
CANTONE
1 ora
Si cerca Miguel Rozalen Jover
Residente a Chiasso, ha fatto perdere le sue tracce dal 10 di febbraio.
FOTO
BELLINZONA
3 ore
Luce verde al semi-svincolo di Via Tatti
Il Consiglio di Stato ha comunicato la crescita in giudicato della parte cantonale del progetto.
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
I ticinesi si fanno scartare
L'idoneità al servizio è del 68,5%. Tra i cantoni, il Ticino viene dopo solo Vallese, Neuchâtel e Glarona
CANTONE
5 ore
I nuovi positivi sono 50, ma c'è una vittima
Viene segnalata una nuova classe in quarantena, per la precisione presso la Scuola media di Viganello.
VIDEO
CANTONE
5 ore
La sfida dei musei: «La gente ha bisogno di cultura»
Coi recenti allentamenti delle restrizioni, i musei hanno riaperto i battenti. È ripartita anche la Da Vinci Experience
CANTONE
9 ore
A caccia di clienti del sesso in Ticino
Qui i locali erotici sono chiusi. Altrove c'è chi può restare aperto. Il direttore dell'Oceano: «Una totale incoerenza»
CANTONE
9 ore
Pediatra evitato per paura, e ora per assenza d'influenze
Bambini portati tardi dal dottore o non portati per niente.
CANTONE
17 ore
La corsa al vaccino un po' rallentata: «Ci aspettavamo di più»
Al Centro cantonale di Giubiasco sono state somministrate le prime dosi alle persone sopra i 75 anni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile