deposit
Ristoranti vuoti a causa del coronavirus
CANTONE
04.03.20 - 16:450
Aggiornamento : 05.03.20 - 10:17

Ristoranti e alberghi in grave difficoltà, GastroTicino chiede aiuto al Cantone

Riunita in assemblea straordinaria, la federazione ha adottato una risoluzione.

Fra le richieste al Consiglio di Stato: estendere il diritto all’indennità per il lavoro ridotto, abbassare o sospendere le tasse e prevedere un fondo d'emergenza

LUGANO - L'emergenza coronavirus tocca già oggi in modo «preoccupante» anche gli esercizi della ristorazione e albergheria. Per questo GastroTicino si è riunita in assemblea straordinaria e ha deciso d'inviare una risoluzione all'indirizzo delle autorità politiche cantonali. 

«Uno dei settori che da sempre ha svolto un ruolo economico e sociale tra i più importanti, è in ginocchio», è stato evidenziato. Le decisioni adottate da Confederazione, Cantone e da alcuni Comuni a tutela della salute pubblica portano infatti a una minore affluenza di clienti indigeni e di turisti. Con conseguenze dirette sulla cifra d’affari, ma anche sull’occupazione del personale.

Per questi motivi l’Assemblea straordinaria dei delegati ha votato oggi all’unanimità una risoluzione che autorizza il CdA di GastroTicino ad adottare ogni misura che possa aiutare il settore in questo momento di grave difficoltà. Inoltre sono state inviate una serie di richieste al Consiglio di Stato. In particolare: 

  1. Di non dimenticare uno dei settori più importanti per l’economia e la socialità, mettendo in campo misure idonee a tutelare la sopravvivenza di uno dei maggiori datori di lavoro del Paese.
  2. Di intercedere con il Dipartimento finanze ed economia (DFE) e con la SECO affinché per il settore della ristorazione e albergheria estenda il diritto all’indennità per il lavoro ridotto
    anche per persone con un contratto a tempo determinato. 
  3. Di adottare un provvedimento a costo 0, introducendo per esempio i buoni pasto Lunch-Check nell’amministrazione cantonale, così da favorire la ristorazione ticinese.
  4. Di esonerare per il 2020 gli esercizi della ristorazione e albergheria dal pagamento della tassa esercizi pubblici.
  5. Di sospendere per il 2020 la riscossione delle tasse sul demanio e sul suolo pubblico, interagendo con i Comuni e la Confederazione qualora non fosse competenza diretta del Cantone.
  6. Di intercedere con i Dipartimenti interessati e i Comuni, affinché riducano nel 2020 la tassa sui rifiuti.
  7. Di farsi portavoce per agire sui tassi ipotecari, bloccando per lo meno gli ammortamenti 2020.
  8. Di intercedere con le autorità federali per un abbassamento temporaneo (2020) del tasso IVA;
  9. Di prevedere un fondo di emergenza speciale e a medio/lungo termine per favorire la promozione della ristorazione e albergheria entro e fuori Cantone (copertura anche parziale dei costi pubblicitari che si assumono le associazioni di categoria), in collaborazione con Ticino Turismo.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 ora
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
3 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
5 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
16 ore
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
19 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
23 ore
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
23 ore
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
1 gior
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
1 gior
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile