Keystone (archivio)
Via il primo novembre.
CANTONE / SVIZZERA
20.02.20 - 06:330
Aggiornamento : 10:12

Ora è ufficiale: Ermotti lascia UBS

Il CEO ticinese abbandona l'istituto dopo 9 anni. Al suo posto arriverà l'olandese Ralph Hamers

LUGANO - La notizia era nell'aria da giorni. Ma ieri sera è infine giunta l'ufficialità. Sergio Ermotti lascia la guida di UBS. Ed è proprio lo stesso istituto bancario a comunicare che il ticinese, presidente di direzione dal 2011, ha rassegnato le dimissioni per il prossimo primo novembre. Al suo posto, come precisato in una nota, arriverà l'olandese Ralph Hamers attualmente attivo nel gruppo bancario ING, che dirige dal 2013. 

Ermotti - ricordiamo - era uno dei Chief Executive Officer più longevi in Europa: occupava infatti questa posizione dal 2011. «Guidare UBS è stato un privilegio» - precisa il ticinese citato nel comunicato stampa. «Vorrei ringraziare tutti i miei colleghi, passati e presenti, per la loro dedizione nel servire i nostri clienti e per aver reso UBS quello che è oggi».

Per Ermotti è arrivato quindi il momento di scrivere un nuovo capitolo della propria vita. «Dopo quasi un decennio da CEO era il momento giusto. UBS è in ottima forma, gode della massima flessibilità strategica ed è ben posizionata per una crescita sostenibile».

Il suo successore entrerà a far parte della direzione dal prossimo primo settembre. Questo per garantire una transizione senza intoppi: «Nei prossimi mesi, io e i miei colleghi continueremo a mettere in atto la nostra strategia e a realizzare i nostri obiettivi. Non vediamo l'ora di lavorare con Ralph», conclude il ticinese. 

Una vita in banca - Ermotti sbarca giovanissimo nel mondo bancario. A 15 anni svolge un apprendistato presso la Cornèr di Lugano. In seguito, dopo aver conseguito l'Attestato federale di esperto bancario ed essersi specializzato nel campo dell'Executive Management a Londra, lavora per 18 anni presso la banca americana Merril Lynch. Nel 2005 passa a Unicredit, dove trascorre cinque anni prima di raggiungere UBS. Il primo istituto bancario elvetico lo nomina CEO a interim nel settembre del 2011 al posto di Oswald Grübel, travolto dallo scandalo delle frodi che coinvolse un trader di UBS a Londra. Ermotti fu poi confermato alla testa di UBS qualche mese dopo.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 1 anno fa su tio
Lieta quiescenza ....qualora fosse questa la scelta !
Cleofe 1 anno fa su tio
Sergio... vorrei ricordarti che la mia proposta è sempre valida. will you marry me ?
pulp 1 anno fa su tio
UBS perde un manager di altissimo livello, persona squisita e con un carisma fuori dal comune. E' stato un piacere per me incontrarlo di persona e da ticinese sono contento che abbia trasmesso un immagine positiva del Ticino, che troppo spesso é guardato male nella Svizzera che conta, per via di personaggi decisamente poco proponibili.
sharmaine 1 anno fa su tio
io io io ... posso prendere il suo posto per uno o due mesi? mi basta il bonus :-)
Zarco 1 anno fa su tio
Come farà ad arrivare a fine mese?
marco17 1 anno fa su tio
@Zarco Farà capo al Tavolino magico?
navy 1 anno fa su tio
Un manager che si è fatto da se. Dimostra ancora una volta grande intelligenza e saggezza. Avrebbe potuto restare e invece si ritira per (credo) godersi la pensione e più semplicemente la vita.
Pepperos 1 anno fa su tio
@navy Pensoso che ne sentiremo ancora parlare Peccato che non era entrato in Unicredit ( veti incrociati)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Le prostitute (vaccinate) non fanno il pienone
I postriboli in Ticino sono ancora mezzi vuoti. E fanno sconti alle ragazze che non riescono a pagare
CANTONE
4 ore
Allievi tutti in aula e quasi 170 quarantene di classe
È il bilancio dell'anno scolastico che in Ticino si conclude il prossimo 18 giugno
TICINO/GRIGIONI
13 ore
Mauro Gianetti turbato: «Questa foto fa venire i brividi»
Sassi sul Passo del Lucomagno, dove negli ultimi giorni è passato per ben due volte il Tour de Suisse.
CANTONE
13 ore
«Chiunque gioca sulle paure finisce per vincere»
Legge sul terrorismo, Paolo Bernasconi preoccupato: «Si rischia di arrivare a controllare perfino gli animalisti».
CANTONE
17 ore
Pensioni del Consiglio di Stato: «Si volta pagina»
La Legge sulla previdenza dei membri del Consiglio di Stato ha incassato il 52.1% di voti a favore
CANTONE
18 ore
Tre no e due sì dal Ticino
Le urne hanno respinto la legge sul Co2 e le iniziative agrarie. Favorevoli invece alla legge Covid e di polizia.
LUGANO
20 ore
Demolizione ex Macello, spunta un'altra telefonata
La polizia avrebbe chiamato un impiegato comunale tra le 20.00 e le 20.30.
CANTONE
22 ore
Prima notte tropicale e oggi qualche ora di canicola
Nel pomeriggio sono attese temperature massime fino a 34 gradi.
FOTO E VIDEO
CHIASSO
23 ore
Anziano leggermente intossicato dal fumo a Chiasso
L'incendio, divampato questa mattina nella cantina di una palazzina di via Soldini, è stato domato dai pompieri.
CANTONE
23 ore
In Ticino altri tre casi e zero decessi
Gli ospedali cantonali accolgono attualmente un solo paziente. Le cure intense sono vuote da due settimane.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile