Deposit / foto lettore
LOCARNO
21.02.20 - 08:300
Aggiornamento : 13:16

Il suo nome e l'indirizzo condivisi sui social: «Ora ho paura»

I suoi dati personali condivisi in alcuni gruppi destinati all'aiuto/adozione di cani. Lei ora ha sporto denuncia

LOCARNO - Nome, cognome, indirizzo e numero di telefono. Una ragazza del Locarnese si è ritrovata, la scorsa settimana, inondata di segnalazioni. I suoi dati personali circolavano nei gruppi WhatsApp e su Facebook che si occupano di animali, prevalentemente di cani. E le informazioni su di lei, diffusesi a macchia d’olio, erano tutt’altro che positive.

Il messaggio - «Attenzione, sta cercando Pit» si intitola il messaggio. Subito sotto i dati della ticinese. «La signora oltre ad avere contatti con persone di nazionalità slava non è in possesso del patentino richiesto dalle autorità svizzere previsto per i possessori di razze molossoidi. Un pit le è stato portato via. Altri sono spariti». Un testo che è circolato su moltissimi gruppi di amanti degli animali, soprattutto italiani, destinati ad aiuti e adozioni. Con una serie di “inoltra”, il messaggio è arrivato anche alla veterinaria di cui la ticinese è cliente, che l’ha tempestivamente informata.

L’indirizzo completo - La ragazza è preoccupata: «Chiunque potrebbe venire a cercarmi a casa. Devo vivere nel terrore di trovarmi qualcuno fuori dalla porta?». Ci sono persone che quando si parla di animali non solo si dimostrano sensibili, ma a volte anche parecchio irritabili. «E se là fuori ci fosse ora qualche malintenzionato, alimentato da informazioni sul mio conto tra l’altro anche false?». 

Preso e dato in affidamento - Notizie «false» sulle quali la ticinese dà la sua versione. E spiega di avere in passato preso un cane senza essere a conoscenza di quanto previsto dalla Legge sui cani. Per ottenere l’autorizzazione di detenzione di determinare razze, bisogna dimostrare qualità e conoscenze canine, documentare l’origine del cane e le sue condizioni di detenzione, e seguire regolarmente corsi di educazione canina. Nel nostro cantone c’è una “lista di 30 razze” (e relativi incroci) soggette a restrizioni. «Non avevo mai svolto questi corsi. Ho quindi deciso di dare il cane in affidamento a un’altra famiglia. Ma non mi è stato portato via. E non ho avuto nessun altro problema».

Dati riutilizzati per altri scopi - Ma come hanno fatto a entrare in possesso dei dati personali della donna? «Glieli ho forniti io. Ero interessata ad adottare un dalmata. Era anziano e volevo accoglierlo in famiglia». Non si spiega come successivamente sia accaduto qualcosa di diverso. «Il mio nome è stato infangato. Io lavoro come agente di sicurezza e non ho problemi né con la legge né con il veterinario cantonale».

Nomi e cognomi - Nel messaggio circolato su WhatsApp e Facebook si faceva riferimento a una “volontaria” che si sarebbe occupata del preaffido, anche in questo caso menzionando nome e cognome. Sui social è in seguito comparso il messaggio: «Ci sono stati dei post non autorizzati dove erroneamente viene citata come volontaria la signora X. Ci scusiamo con lei per l’accaduto in quanto estranea ai fatti». Sotto al post, in un commento, non si è fatta attendere la risposta della diretta interessata: «Parte comunque la denuncia, perché voi mettete la gente nei casini».

Anche la ticinese, dal canto suo, ha deciso di sporgere denuncia al ministero pubblico ticinese per diffamazione a mezzo di sistemi informatici.

Foto lettore Tio/20minuti
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lecchino 1 mese fa su tio
Bene, secondo una recentissima sentenza del tribunale federale chi ha creato il post diffamatorio, lo ha condiviso o ha messo "mi piace" è punibile. ..... staremo a vedere se questa volta la giustizia farà il suo corso ....
F.Netri 1 mese fa su tio
@lecchino Sì, ma dovranno prima raddoppiare la disponibilità di posti letto nelle carceri.
Polifemo 1 mese fa su tio
Chi scrive sui social informazioni false o che inneggiano alla violenza o mette in piazza dati personali è più che giusto che sia denunciata.
Titi123 1 mese fa su tio
Io trovo che finché questa signora tratta bene i suoi animali non c'è nessun problema
Dioneus 1 mese fa su tio
Da chi parla di nazionalità slava, che equivale a dire per i tedeschi e gli austriaci di nazionalità mitteleuropea, non si può pretendere il raggiungimento del QI minimo. Razzismo ed ignoranza pessimo connubio. Per la signora: denuncia subito verso questi individui.
navy 1 mese fa su tio
La mamma degli ignoranti è sempre incinta.... Vale tanto per la ragazza che ha deciso di prendersi un cane “da lista nera” che per chi ha scritto questo avviso a modi xenofobia trasversale.
Sarah Ninna 1 mese fa su fb
Ma che cavolo vuol dire "oltre ad avere contatti con persone di nazionalità slava"??? Ma chi non ha qualche amico o conoscente dei Balcani?? Ma scherziamo? Ma poi, da quando è un problema????
Tosca Oleandri 1 mese fa su fb
vivo in Svizzera e mi sembra tutto molto strano, I° i giornalisti svizzeri non mettono nome e cognome tantomeno indirizzo
Jele Milo 1 mese fa su fb
Ho due chihuahua e i miei vicini hanno 1 pitbull a testa. I loro pitbull sono più amorevoli dei miei chihuahua 😅😅
sedelin 1 mese fa su tio
la diffusione di odio tramite social :-(
Agron Gashi 1 mese fa su fb
Complimenti vivissimi al giornalista che ha scritto l'articolo fornendo le generalità della signora senza che abbia causato danni a nessuno! Mi chiedo perchè non scrivere invece le generalità di coloro che realmente delinquono e quelle che spacciano ed uccidono senza scrupoli? Per coloro che ne fanno di ogni a loro è garantita la praivasi...qual'è il suo problema contro la popolazione slava? Dovrebbe solo vergognarsi e lasciare il suo posto a qualcuno più adatto e meno razzista!
Arrosto72 1 mese fa su tio
Quante scuse ... se un cane lo si prende "regolarmente", non si può accorgersi dopo di quello che prevede la legge ... L'avrà sicuramente preso da personaggi (sicuramente molto raccomandabili) che commerciano cani che normalmente non si possono prendere (il Pit fa tanto di moda?), poi, una volta che l'hanno scoperta ... "oh, non lo sapevo...".
miba 1 mese fa su tio
I dati personali glieli ho forniti io...no comment, alias chi è causa del suo male pianga se stesso/a....
Alessandro Milani 1 mese fa su fb
Non si puo sempre dire dietro solo xchè hanno contatti con persone slave!ci sono i buoni e i cattivi ovunque!qui penso piuttosto piu che amante di animali sia 1 pò del fanatismo
Alessandro Ale Marra 1 mese fa su fb
io vedo il chiwawa piu pericoloso di tutti i cani, penso che quando abbaia dica "voglio crescere e sbranarvi tutti" e spero non gli diano la possibilità di incrociarsi con un rotweiler o siamo fregati, immagino la mente del ciwawa nel corpo di un rotweiler :-)
Ivana Žarko Riva 1 mese fa su fb
Kristina Sastic siamo delle brutte persone 😂😂😂
Paolo Kopa 1 mese fa su fb
È considerato reato avere contatti con persone di nazionalità slava? Va bene, da ora in poi non avrò più rapporti con i miei genitori, scusate, arrestatemi vi prego.
Eva Gervasoni 1 mese fa su fb
Oltre al suo,è stato infangato il nome di un intera popolazione:quella slava...ma qua stiamo busciando mica male
Orso 1 mese fa su tio
Ha fatto bene a sporgere denuncia!! Brava
Charly Ognigiorno 1 mese fa su fb
Mi sembra poi sempre la stessa scusa , non sapevo e ho dato via il cane 🤬
Paolo Longoni 1 mese fa su fb
Anche perché poi, nel formulario per la richiesta dell’autorizzazione bisogna inserire i dati del cane che si andrà a prendere, quindi per forza prima bisogna trovare il cane, accordarsi con l’allevatore per avere i dati del microchip, fare richiesta di autorizzazione e poi importare il cane. É quindi del tutto normale che una persona sprovvista di autorizzazione (che vi ricordo viene rilasciata IN BASE AL CANE, una diversa per ogni cane, non alla persona e ha un costo di 250 fr... contro i 50fr del permesso acquisto armi, ma questo é un altro discorso.) contatti gli allevatori.
Simo Hcore 1 mese fa su fb
Paolo Longoni Sono curioso di sentire l’altro discorso
Nadine Ferrari 1 mese fa su fb
Oltre per la porcata di pubblicare nomi e cognomi, dovrebbero scusarsi pure per quel "oltre ad avere contatti con persone di nazionalità slava"... come se averli fosse un disonore o chissà cos'altro. Li ho anch'io, i contatti con persone di nazionalità slava, quindi? Me ne devo vergognare? Che schifo di gente! 🤮
Nadine Ferrari 1 mese fa su fb
Oltre alla porcata di pubblicare nomi e cognomi, dovrebbero scusarsi pure per quel "oltre ad avere contatti con persone di nazionalità slava"... come se averli fosse un disonore o chissà cos'altro. Che schifo di gente! 🤮
Emilio Motta 1 mese fa su fb
Ma già qualcuno che scrive "oltre ad avere contatti con persone di nazionalità slava..." dà l'idea del livello.
albertolupo 1 mese fa su tio
Dopo il partito per l’abolizione delle presentazioni PowerPoint, occorrerà fondare anche il partito per l’abolizione dei gruppi whatsapp e Facebook?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Così il Covid-19 farà rinascere il turismo»
L'iniziativa di Elia Frapolli, ex direttore di Ticino Turismo: «Quello che sta accadendo può essere un'opportunità»
CANTONE / URI
3 ore
«Gli over 65 superano il Gottardo e fanno spese da noi»
Pur di aggirare il divieto alcuni sarebbero disposti a mettersi in macchina e percorrere molti chilometri
CANTONE
4 ore
«Puntiamo a riaprire i cantieri il 20 aprile»
Il direttore della SSIC: «Non sarà la normalità di prima, bisognerà cambiare modo di lavorare»
FOTO
LOSONE
4 ore
Anziano cade e si ferisce, interviene la Rega
L'uomo sarebbe scivolato e avrebbe preso un colpa alla testa
CANTONE
6 ore
Covid-19: io sto a casa, ma gli altri?
Alla vigilia di un weekend pasquale soleggiato non sarebbe stato il caso di insistere, inasprendo divieti e sanzioni?
URI / CANTONE
7 ore
Posto di blocco a Göschenen per Pasqua
Le polizie di Ticino e Uri uniscono le forze per impedire l'esodo verso il Sud delle Alpi.
CANTONE
8 ore
Le banche hanno aperto i rubinetti
Erogati crediti per 774 milioni solo in Ticino. L'Abt: «Misure importanti»
CANTONE / ZURIGO
11 ore
«Solo un divieto fermerà l'esodo pasquale verso il Ticino»
Per l'esperto tuttavia il proibizionismo può avere ripercussioni psicologiche: «Meglio una corretta informazione»
CANTONE
12 ore
Coronavirus, in Ticino 2'599 casi e 198 morti
Nelle ultime ventiquattro ore altre 53 persone sono risultate positive al Covid-19. Nove i nuovi decessi
BELLINZONA
13 ore
Tragedia sui binari, la vittima è un macchinista
Nuovi dettagli sull'incidente avvenuto questa notte a Bellinzona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile