Foto lettore
LUGANO
07.02.20 - 06:050
Aggiornamento : 08:09

L’interprete cinese di Alex Fontana racconta il “suo” coronavirus

A tu per tu con Xiaoyu Lei, 50 anni, che affianca il pilota ticinese della KIA: «Così questa malattia ha cambiato il mio modo di vivere»

LUGANO – «Il coronavirus? Ha cambiato completamente il mio modo di vivere». Parola di Xiaoyu Lei, 50 anni, cinese. Il suo nome a molti non dirà nulla. La signora Lei, ex tenente dell’esercito, è l’interprete del pilota luganese Alex Fontana. Da qualche stagione Fontana corre proprio in Cina per la KIA, il cui team è composto da sudcoreani e, appunto, da cinesi. 

Signora Lei, da cinese come sta vivendo l’incubo del coronavirus?
«Io faccio avanti e indietro tra Milano e Pechino. Sono le mie due città base. È chiaro che sono preoccupata, come tutti i cinesi. A Pechino c’è tutta la mia famiglia. Si vive nella paura e si cerca di seguire le direttive del Governo, non uscendo di casa. È l’unica soluzione per spezzare la catena del contagio». 

Da grande viaggiatrice avrà sicuramente problemi supplementari…
«Per lavoro mi devo muovere per forza. In questi giorni mi trovo a Milano e cerco di stare isolata. Ho avvisato tutti i miei vicini. Perché durante la trasferta c’è sempre il rischio di contrarre il virus. Non sai mai esattamente con chi viaggi».

Ecco, come la guardano i vicini?
«Mi salutano da lontano. C’è una normale diffidenza. Il barista sotto casa, invece, è venuto a stringermi la mano senza problemi. Mi ha fatto piacere». 

Le capita di venire a Lugano?
«Raramente. Solo per incontri con Alex e col padre. Alex di solito corre in Asia, quindi è lui a venire da noi».   

Quando ha iniziato a temere veramente il coronavirus?
«La svolta è arrivata quando le autorità hanno dichiarato Wuhan come epicentro della malattia, impedendo ai cittadini di spostarsi. Lì abbiamo capito tutti che la situazione era grave. Poi vedi che ogni giorno il numero degli infettati aumenta e ti rendi conto che non sei di fronte a uno scherzo. Il popolo cinese ora vuole dare una mano alle autorità. L’unica maniera per farlo è fare in modo che il virus non si propaghi ulteriormente». 

Anche il campionato in cui corre Alex Fontana subirà dei posticipi a causa del coronavirus…
«Esatto. Alex avrebbe dovuto cominciare a inizio marzo in Malesia. Ma siccome gli organizzatori sono proprio di Wuhan tutto scivola di qualche settimana. Sperando che nel frattempo il virus venga sconfitto».  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Niente weekend in discoteca, ecco le prime chiusure
Vanilla Riazzino e Pix Club Ascona tornano a serrare le porte, per «rispettare le norme e la salute dei clienti».
BELLINZONA
2 ore
La capitale incentiva l'assunzione di apprendisti
C'è soddisfazione nel gruppo PPD+GG per la scelta di accogliere la loro mozione
CONFINE
4 ore
Auto immatricolate in Svizzera per risparmiare in Italia
Sono otto i sequestri da inizio anno presso la dogana di Oria Valsolda.
FOTO E VIDEO
CANTONE
13 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
18 ore
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
19 ore
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
19 ore
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
21 ore
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
CANTONE
21 ore
Nuovi focolai in due feste private
«Dobbiamo mantenere alta la guardia». De Rosa e il governo introducono nuove disposizioni per contenere l'epidemia
CANTONE
23 ore
Perché il nome di quel ragazzo è sul sito del Cantone?
Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile