Ti Press
Il portale nord della galleria di base del Ceneri
CANTONE
28.01.20 - 10:310

Economia e cultura vanno a braccetto nella nuova "Città Ticino"

È stata presentata la campagna "Economia e Cultura", voluta dal Cantone nell'anno dell'apertura della Galleria di base del Ceneri

BELLINZONA - Il Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) e il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) hanno presentato oggi, assieme all’Agenzia Turistica Ticinese (ATT), la campagna “Economia e Cultura”, voluta dal Cantone – in stretta collaborazione con le Città di Bellinzona, Locarno e Lugano – nell’anno della storica apertura della Galleria di base del Monte Ceneri.

A dicembre aprirà la Galleria di base del Monte Ceneri, che porterà con sé un nuovo concetto di mobilità per il Cantone. Dimezzando i tempi di percorrenza tra i tre principali centri urbani – Bellinzona, Locarno e Lugano – si concretizzerà di fatto la nascita della Città-Ticino. Le conseguenze saranno positive per gli spostamenti pendolari dei ticinesi, anche per quanto riguarda il tempo libero.

Da grandi opere, grandi opportunità - Considerato questo aspetto, il DFE e il DECS vogliono sfruttare al meglio le grandi opportunità che ne deriveranno: è nato quindi il progetto “Economia e Cultura” che si pone l’obiettivo di valorizzare l’offerta culturale ticinese e il suo potenziale economico. In questo senso, un ruolo chiave è ricoperto anche dalla collaborazione tra il Cantone, le Città di Bellinzona, Locarno e Lugano – direttamente toccate dall’apertura del Ceneri – e l’Agenzia Turistica Ticinese (ATT).

Economia della cultura - La campagna “Economia e Cultura” si compone di tre progetti. Il primo riguarda lo studio sull’impatto economico della cultura in Ticino commissionato, a novembre 2018, da DFE e DECS a Bak Economics. Come illustrato dal Direttore del DFE, Christian Vitta, i risultati verranno presentati tra maggio e giugno in tre eventi separati che si svolgeranno a Bellinzona, Locarno e Lugano. Il Cantone disporrà quindi di dati scientifici che gli permetteranno di valutare come dare ulteriore slancio all’economia della cultura, affinché possa contribuire allo sviluppo economico del Cantone.

Cultura in movimento - Il secondo progetto, presentato dal Direttore del DECS Manuele Bertoli, è quello relativo all’iniziativa “Cultura in movimento”, costituita da una serie di eventi e attività culturali di vario genere (mostre, pubblicazioni, mediazione culturale), organizzati attorno al tema del viaggio e del paesaggio da enti già sostenuti dal DECS e dalle Città. L’iniziativa si svolgerà da settembre 2020 ad agosto 2021 e sarà lanciata durante il Locarno Film Festival 2020. In quell’occasione sarà anche presentata la campagna di comunicazione realizzata dal Laboratorio di cultura visiva della SUPSI.

Cultura "scontata" - Infine, il terzo ambito è quello relativo all’ampliamento delle offerte culturali all’interno di Ticino Ticket, un progetto che, con l’apertura della Galleria di base del Ceneri, ha l’opportunità di svilupparsi ulteriormente. Infatti, come specificato dal Direttore dell’ATT, Angelo Trotta, il 2020 coincide con l’inizio di una nuova e importante fase per Ticino Ticket, che dal 1° gennaio contempla, nella scontistica, anche la quasi totalità delle attrattive culturali sul territorio (le strutture convenzionate sono passate da circa 70 a oltre 100):

Ticino terra d'artisti - «Uno dei nostri obiettivi è quello di aumentare le visite presso le numerose attrattive sul territorio: dai musei ai parchi, dai teatri agli eventi musicali. In secondo luogo s’intende anche dare maggiore visibilità alle singole strutture e favorire possibili sinergie. Un segmento culturale riunito sotto un’unica bandiera è senz’altro più forte e più competitivo. Quello che presentiamo oggi è dunque un passo nella direzione di una maggiore profilazione della nostra destinazione come meta culturale. Il Ticino è, oggi più che mai, una terra d’artisti», ha affermato Trotta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
2 ore
Aperitivo col Covid, parla l'oste
Parla il gerente di uno dei bar frequentati dal gruppo di amici nel quale si è poi verificato il contagio.
CANTONE
2 ore
Abusi in due stazioni di servizio del Sottoceneri
In manette il responsabile: si parla di avances, palpeggiamenti ma anche di un tentativo di stupro
GNOSCA
4 ore
«Vi supplico, basta speculazioni, dite solo la verità»
Tutta la sofferenza della mamma del piccolo deceduto nello schianto di martedì. 
FOTO
MINUSIO
4 ore
Vandalismi ripetuti, il Municipio chiede aiuto
Ignoti hanno danneggiato diverse strutture pubbliche con delle bombolette spray.
LUGANO / BERNA
6 ore
Riciclaggio di denaro sporco, le strade portano a Lugano
Finma ha avviato un'indagine nei confronti di Credinvest in relazione al caso di corruzione che coinvolge la PDVSA
BELLINZONA
6 ore
Focolaio tra conoscenti: «Hanno frequentato alcuni bar della capitale»
Otto amici sono risultati positivi al coronavirus dopo aver passato del tempo in alcuni esercizi pubblici di Bellinzona.
CANTONE
7 ore
Il contratto è di quattro mesi, ma tre sono di prova
La denuncia del sindacato Syna: «I datori di lavoro scaricano il rischio imprenditoriale sui dipendenti»
CANTONE
8 ore
Piogge e temporali, è allerta meteo
Gli esperti rilevano un pericolo "marcato" per tutto il Ticino da domattina fino al mezzogiorno di sabato.
CANTONE
8 ore
Cavalli denuncia la trasmissione «anti-cubana»
L'oncologo ticinese sul programma radiofonico: «Ha fornito informazioni parziali e non veritiere».
GNOSCA
9 ore
Schianto a Gnosca: spunta un testimone
Alla tragedia potrebbe avere assistito almeno una persona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile