FVR
ISONE
24.01.20 - 18:320
Aggiornamento : 20:50

L’incendio sul Monte Tiglio causato da un’esercitazione militare?

Un caso analogo si sarebbe già verificato nel 1994, come ricorda un testimone

di Redazione
pam/Pa.St.

ISONE - L’incendio era scoppiato mercoledì sera sul Monte Tiglio, sopra Isone. E nel corso della notte il fronte del rogo aveva raggiunto una lunghezza di duecento metri. I pompieri sono poi riusciti soltanto il giorno successivo a spegnere il fuoco. Anche grazie all’impiego di due elicotteri.

Ma qual era la causa del rogo? Si tratta di un’area militare. E una fonte vicina all’esercito spiega a 20 minuti che l’incendio sarebbe scoppiato durante un’esercitazione con il lancio di mine. «L’area di tiro era stata autorizzata, in quanto non vi sarebbe stato nessun pericolo di incendio, a differenza di quanto indicato dalle autorità locali». Dallo scorso lunedì su tutto il territorio cantonale è infatti in vigore il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto. Tuttavia, i militi hanno aperto il fuoco.

La giustizia militare, da noi contattata, afferma che per fare luce sull’episodio è stata avviata un’inchiesta. Gli inquirenti militari sono anche stati sul posto. «Saranno chiariti i fatti come pure la causa dell’incendio» spiega il portavoce Mario Camelin.

Non è la prima volta - Un caso analogo si era già verificato nel 1994, sempre nei boschi del Monte Tiglio. Lo racconta Patrik Hasler-Olbrych, che all’epoca era in servizio alla scuola recluta per granatieri a Isone: «Nell’ambito di un’esercitazione su larga scala, con un lanciarazzi anticarro avevo sparato a un finto carrarmato. Le scintille dovute all’impatto avevano innescato un grande incendio». Anche allora per lo spegnimento erano intervenuti degli elicotteri. «Dopo che anche durante un’altra esercitazione c’era stato un incendio, non avevamo più potuto utilizzare munizioni vive».

Anche nel 1994 c’era un elevato rischio di incendi. «Si tratta di una zona molto arida e ventosa» ricorda Hasler, per niente sorpreso che un’esercitazione possa nuovamente aver causato un rogo. «Allora persino gli istruttori erano stupiti di quanto velocemente era divampato l’incendio. Ma si pensava che l’esercito ne avesse tratto una lezione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Kailasch 1 anno fa su tio
Quanti bla bla può capitare e capiterá sicuramente ancora , peró quando la truppa interviene in caso di necessitá alla popolazione ciutus mutis .
Kailasch 1 anno fa su tio
Quanti bla bla può capitare e capiterá sicuramente ancora , peró quando la truppa interviene in caso di necessitá alla popolazione ictus mutis .
cacos 1 anno fa su tio
e poi al privatio non é permesso nemmeno di bruciare qualche scarto del suo giardino pena la gogna
pontsort 1 anno fa su tio
@cacos Ti dispiace di non poter scatenare un incendia anche te?
cacos 1 anno fa su tio
@pontsort no, ma con la testa e le dovute precauzioni bruciare qualche rametto o foglie non appiccica incendi, ma i viaggi al eco centro inquinano in periodo di rincoglimento ambientale (dove chi usa l'auto tra poco sara additato) mi sembra sbagliato. Buona domenica pontsort
Petzi171 1 anno fa su tio
Bene, ogni ufficiale ha obbligo di avere una RC per coprire le sue o le stupidate della sua truppa... Dunque pagherà se nel caso...
occhiodiairolo 1 anno fa su tio
Può capitare... A tutti... Amen!
Liberopensiero 1 anno fa su tio
Ma va??!!
Tarok 1 anno fa su tio
uhhhh se lo avesse fatto un civile l’avrebbero già imprigionato
bananasplit 1 anno fa su tio
ahhhaaa nel Militare 1+1 non fa di certo 2 ... e intanto c'è chi ci guadagna ... mi pare giusto
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Persi 10'000 posti di lavoro in Ticino? Forse un errore
Nella pubblicazione dello scorso 26 febbraio ci sarebbe stato «un errore di elaborazione dei dati»
CANTONE
3 ore
Coronavirus in Ticino: 52 nuovi casi
I nuovi ricoveri sono 8, mentre i pazienti dimessi sono 7
LUGANO
5 ore
A Lugano, sognando di essere alle Hawaii
L'idea del movimento Ticino&Lavoro: poter surfare in città o direttamente sul lago.
CANTONE
16 ore
Notte brava alle scuole medie, l'influencer racconta la sua verità
Davide Lacerenza ha pubblicato su Instagram la sua versione dei fatti.
SVIZZERA
17 ore
La scienza vi chiede di sotterrare le mutande in giardino
L'esperimento di "citizen science" promosso da Agroscope mira a misurare la fertilità dei suoli svizzeri
LUGANO
18 ore
Gestione dell'aeroporto di Lugano, Northern Lights ricorre
La società lamenta la violazione delle regole concernenti gli appalti pubblici.
LOCARNO
20 ore
Fermati in sette per la "notte brava" alle scuole
La Polizia ha denunciato tutti i partecipanti alla festa alle medie di Locarno. Svariati i capi d'imputazione
CANTONE
20 ore
Luganese "sorvegliato speciale" della settimana
Sono ben 20 le località del Luganese che la prossima settimana potrebbero essere oggetto di controlli mobili.
CANTONE
21 ore
«Alcool e stupefacenti in quelle immagini». Scatta l'interpellanza
La deputata Michela Ris chiede al Governo lumi riguardo i fatti alle medie di Locarno.
LOCARNO
21 ore
Ecco chi è il docente che ha spalancato le porte al festino abusivo
L'insegnante, amante del carnevale e delle feste, è stato sospeso. Con lui c'era anche una giovane donna della regione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile