CANTONE Controlli sugli impianti refrigeranti. Obiettivo: tutela dell’ambiente Si favorirà l’util
CANTONE
24.01.20 - 08:540

Controlli sugli impianti refrigeranti. Obiettivo: tutela dell’ambiente

Verrà favorito l’utilizzo di refrigeranti naturali il cui impatto sull’effetto serra è limitato.

di Redazione
S.F.

BELLINZONA - Un controllo a tappeto sui grossi impianti refrigeranti per limitare ed evitare la fuoriuscita di prodotti inquinanti per l’ambiente. Lo ha deciso il Dipartimento del territorio che in collaborazione con l’Associazione ticinese frigoristi (ATF) intensificherà i controlli degli impianti e degli apparecchi contenenti prodotti refrigeranti in quantitativi rilevanti.

Il motivo? È spiegato in una nota stampa diramata in mattinata: «Negli impianti che trasportano il calore da una temperatura bassa a una più elevata, quali ad esempio i sistemi di climatizzazione per la refrigerazione commerciale o industriale, sono contenuti prodotti refrigeranti che, in funzione delle loro caratteristiche e in caso di dispersione nell’aria, possono arrecare gravi danni ambientali. Tali sostanze possono contribuire, in particolare, all’impoverimento dello strato di ozono e all’effetto serra».

In Ticino esiste il divieto di usare refrigeranti all’origine del deterioramento dello strato di ozono quali i Clorofluorocarburi puri  o parzialmente alogenati. Sostanze che «attualmente impiegati in grandi quantità nonostante le crescenti limitazioni imposte dalla legge, contribuiscono in misura sempre più incisiva all’effetto serra».

Secondo i dati in possesso dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), il loro apporto è aumentato, nell’arco di 25 anni, di circa 7 volte: dallo 0,5% del 1990 al 4% del 2015. Per migliorare questa situazione l’UFAM prevede d’introdurre nuove limitazioni, favorendo di conseguenza l’utilizzo di refrigeranti naturali, il cui impatto sull’effetto serra è limitato.

TOP NEWS Ticino
FOTO
LUGANO
6 sec
Dissimulazione del volto? In piazza mascherati contro il razzismo e l'islamofobia
La manifestazione non autorizzata è andata in scena stasera alla stazione di Lugano
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Frontalieri in homeworking (per ora) tassati in Ticino
L'accordo di giugno 2020 varrà fino al termine della pandemia, poi si applicheranno nuovamente le normali regole
MENDRISIO
2 ore
Due conti svuotati «dalla sera alla mattina»
Una coppia momò ha sporto denuncia per 5mila franchi spariti misteriosamente. Postfinance e Raiffeisen indagano
LUGANO
3 ore
Emergono altri due positivi dai test a tappeto al Liceo Lugano 2
Gli allievi interessati, che frequentano la stessa classe, sono stati posti in isolamento.
CANTONE
4 ore
Le spingevano a prostituirsi e pretendevano i soldi
Un 31enne e un 32enne sono finiti in manette per aver gestito un giro di prostituzione nel Luganese.
CONFINE
6 ore
Ruba i gioielli alla nonna, poi cerca di fonderli a Chiasso
I carabinieri di Giussano hanno denunciato una 23enne. L'accusa è furto e ricettazione
LUGANO
7 ore
Il (terzo) ricorrente fa chiarezza, e non vuole rallentare le cose
Al centro della questione la richiesta, nel pieno della procedura, di presentare una garanzia immediata e liquida
CANTONE
9 ore
In Ticino altri 22 contagi
Nelle ultime 24 ore non si sono registrati decessi. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
9 ore
Non è vero che le donne fanno più incidenti
In Ticino l'anno scorso sono stati 1036 i sinistri stradali "al femminile". Quelli causati da uomini oltre il doppio
FOTO E VIDEO
BISSONE
10 ore
Si rompe un condotta, fuga di gas lungo la Cantonale
Disagi alla circolazione stradale, stamattina, a Bissone. Sul posto pompieri, polizia e tecnici dell'AIL.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile