Immobili
Veicoli
«Ci sentiamo frustrati e impotenti»
Ti-press (Igor Grbesic)
«È il disagio che sta crescendo, non solo a Lugano».
+4
LUGANO
21.01.20 - 06:000
Aggiornamento : 09:17

«Ci sentiamo frustrati e impotenti»

Il disagio dilaga: Michele Bertini, capo dicastero sicurezza, commenta la fiaccolata per Matteo Cantoreggi. L’organizzatrice Sara Beretta Piccoli: «Si può fare di più»

LUGANO – Ore 20 di un lunedì di gennaio. Fa freddo davanti alla chiesa di Santa Teresa, a Viganello. Diverse decine di persone sono pronte a intraprendere la fiaccolata in memoria di Matteo Cantoreggi, il giovane ucciso il 17 dicembre dopo una lite presso la pensione La Santa. Un silenzio surreale accompagna i presenti verso la meta. Il luogo in cui Matteo, 35 anni, ha vissuto le ultime ore della sua vita. «Nella nostra Città – sostiene Sara Beretta Piccoli, consigliera comunale e organizzatrice della fiaccolata – la convivenza tra fasce sociali sta ponendo più di una riflessione. Le differenze si stanno acutizzando».

L’etichetta di Bronx – Matteo, pur essendo un bravo ragazzo, aveva problemi di alcol. Lo sapevano tutti. Lo ha ammesso anche il papà, Pietro, in una recente intervista rilasciata a tio/ 20minuti. Intanto tra i residenti c’è chi, all’unisono, dichiara che “Viganello non è il Bronx”. Un coro riportato dal settimanale “Il Caffè”. «Eppure – riprende Beretta Piccoli – si sa che Viganello ha sempre avuto la connotazione di luogo in cui vivevano le famiglie meno agiate e alcune tra le persone più problematiche».

Il luogo non conta – «Il problema – ribatte Michele Bertini, vicesindaco di Lugano e capo del Dicastero sicurezza – non va confinato a Viganello. Certe cose qualche tempo fa le potevamo dire anche per Via Industria a Pregassona, o per Molino Nuovo. Così come le potremmo dire adesso per la zona della Gerra, dove c’è una panchina che è diventata punto di ritrovo per persone con problemi d’alcol. Il luogo non è importante. È il disagio che sta crescendo, e non solo a Lugano».

Un sentimento di impotenza – Il senso della fiaccolata di ieri sera era proprio quello di porre l’accento su questo aspetto. «Lugano globalmente resta una Città sicura dal punto di vista della criminalità – assicura Bertini – non possiamo negare che ci sono delle difficoltà legate a persone con problemi di dipendenza. Per le forze dell’ordine è frustrante come un intervento concreto non porti a un miglioramento del fenomeno. E questo perché la questione è nettamente più complessa di quanto si pensi. Ubriacarsi su una panchina non è reato. Ci si sente impotenti di fronte ad alcune situazioni».

Miglioramenti urgenti – Situazioni che non riguardano dunque solo il Dicastero diretto da Bertini e che non vanno limitate a Lugano. «In Ticino manca ad esempio un centro di detenzione giovanile – fa notare Beretta Piccoli – e forse si può fare di più a livello gestionale. Se ci sono tante persone con problemi, probabilmente, è il caso di non metterle tutte insieme nello stesso stabile. È giunta l’ora di non più sottovalutare questi aspetti».

Ti-Press (Igor Grbesic)
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
La Soleggiata “sconfina” nel Luganese
Il progetto torna per la terza edizione, che avrà luogo anche al Parco Guidino di Paradiso
LOCARNO
4 ore
Ecco il progetto per il restauro del Pretorio di Locarno
Il Cantone ha scelto la proposta del gruppo interdisciplinare rappresentato dallo studio Bardelli Architetti associati
FOTO
LOCARNO
5 ore
«Avevamo il mondo davanti e pensavamo di poterlo cambiare»
Il 24 aprile del 1971 nasceva il primo evento autogestito in Ticino: il «Cantiere della Gioventù» a Locarno.
CANTONE
5 ore
Il PC-7 Team si allena nei cieli luganesi
Voli acrobatici sopra l'aerodromo di Agno il 1. e il 2 giugno prossimi
LUGANO
9 ore
Due foreign fighters ticinesi, pentiti ma non troppo
Negli ultimi tre anni due ticinesi sono stati condannati per avere combattuto all'estero. Li abbiamo intervistati
CANTONE
15 ore
«Ma quindi casa tua è in affitto?», c'è una nuova truffa su WhatsApp
Che segue una analoga di poco meno di un anno fa. E il consiglio del Centro di cibersicurezza di Berna vale ancora
CANTONE
20 ore
Le api ticinesi stanno un po' meglio di quelle svizzere
I nostri apicoltori sono attualmente impegnati nel raccolto primaverile. «Il miele di quest'anno è di qualità».
FOTOGALLERY E MAPPA
CANTONE
22 ore
Da Breggia a Braggio: alla scoperta dei nostri mulini
Tredici in Ticino e uno in Calanca: ecco le strutture che apriranno le porte durante la Giornata Svizzera dei Mulini.
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
San Gottardo preso d'assalto: 10 km di coda
Durante la notte la situazione si era calmata, ma in prima mattinata era già da bollino nero
CANTONE
1 gior
I frontalieri in telelavoro «vanno regolarizzati»
Un'interrogazione firmata Plr e Ppd chiede al Consiglio di Stato di attivarsi
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile