tio/20minuti
LUGANO
01.01.20 - 12:350
Aggiornamento : 09.01.20 - 17:39

Con il “nuovo” PVP «il traffico si è spostato»

Dopo i tre mesi di prova per le modifiche in Piazza Castello, si attende ora la valutazione tecnica. Jelmini: «La percezione è che le auto siano un po' più veloci e i bus un po' più lenti»

Corso Elvezia

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Una svolta a sinistra per accedere al centro cittadino arrivando dal lungolago. E un’altra svolta a sinistra che permette di raggiungere il lungolago da Viale Cattaneo. Due modifiche del PVP (Piano della viabilità del polo luganese) per l’incrocio di Piazza Castello che dallo scorso 29 settembre sono entrate a far parte delle abitudini degli automobilisti luganesi. Ma che ora - con la conclusione della fase di prova di tre mesi - saranno attentamente valutate, per essere poi confermate o eliminate.

«Si osserva un moderato miglioramento per il trasporto privato individuale e un moderato peggioramento per il trasporto pubblico sull’asse tra la pensilina e Viale Cattaneo» ci dice il municipale Angelo Jelmini, titolare del Dicastero sviluppo territoriale, ricordando però che la valutazione si baserà sul rapporto tecnico atteso per la fine del mese di gennaio 2020. «Saranno valutati oggettivamente i dati relativi alle percorrenze».

Dall’introduzione delle due modifiche sperimentali, sembra che i transiti lungo Corso Elvezia siano effettivamente diminuiti. Ma negli orari di punta la fila di auto arriva comunque fino all’incrocio con Via Balestra. «Ci sono meno veicoli, ma vanno fatti passare quelli che provengono da Viale Cattaneo» sottolinea Jelmini. E aggiunge: «Una parte del traffico è semplicemente stato spostato su Viale Cassarate e quindi Viale Cattaneo, ma poi le vetture che accedono al lungolago sono le stesse». Per ora si parla comunque soltanto di una percezione, che potrà essere confermata o smentita dal rapporto tecnico.

L'incrocio non cambia (per ora) - Per le due modifiche del PVP la fase sperimentale è terminata. Ma verosimilmente l’incrocio non cambierà, perlomeno finché non ci sarà una decisione (positiva o negativa) del Municipio basata sull’analisi tecnica della prova. Ma non si tratterà soltanto di comprendere l’impatto attuale delle due mosse, bensì anche quello futuro. «Bisognerà capire l’effetto delle modifiche con il potenziamento del trasporto pubblico previsto per il dicembre 2020, quando le corse dei bus saranno più frequenti».

Il ruolo del trasporto pubblico - L’obiettivo - lo ricorda ancora il municipale - è di invogliare i cittadini a utilizzare il mezzo pubblico. E questo è possibile soltanto se lo stesso potrà essere più efficiente del mezzo privato. «I momenti più difficili sono gli orari di punta, quando si spostano i pendolari: il 70% utilizza l’auto» sottolinea Jelmini, che osserva: «Quattro vetture con a bordo una o due persone l’una occupano lo stesso posto di un bus articolato».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Elena Re 9 mesi fa su fb
Io lavoro in via balestra e non mi sembra che sia cambiato qualcosa. É sempre tutto bloccato ovunque 🤔
Raffaele Balacco 9 mesi fa su fb
Corso Elvezia spero sia migliorato perché da quando hanno cambiato la viabilità ci sono passato una volta e per carità...
Mimmo Aed 9 mesi fa su fb
Lasciatelo coosiiii ....please 🙏🙏🙏🙏..
Alessandro Milani 9 mesi fa su fb
Bus sempre in ritardo cambiaa u cipp!
Damiano Iannino Schipilliti 9 mesi fa su fb
Annullate il pvp e rimettete la circolazione antecedente al demenziale pvp
Besi Besi 9 mesi fa su fb
Sono pienamente d’accordo, annullate il pvp! È un disastro prendere i mezzi pubblici saltano 3/4 corse (inaccettabile) uno è costretto ad andare a lavorare in macchina
Damiano Iannino Schipilliti 9 mesi fa su fb
Besi Besi non solo ma era più fluida Lugano prima
Giuseppe Casartelli 9 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti 👍👍👍👍👍👍👍👍👍👍👍👍
Ade Gheiz 9 mesi fa su fb
A mio avviso è servito. Doversi fare la strada fino al Conza per chi arriva da sud per andare in centro è un assurdita.Già quella Strada è intasata di suo per i frontalieri che vengono da Gandria, se poi cinmettiamo chi è solo di passaggio. Per quanto riguarda i bus. Bisognerebbe fare in modo che i semafori sincronizzati li favoriscano
Damiano Iannino Schipilliti 9 mesi fa su fb
Ade Gheiz prima era molto molto più comodo girare x Lugano.. E i frontalieri fanno la galleria e passano da castagnola
Ade Gheiz 9 mesi fa su fb
Ma per quelli che passano dal Conza? Non dirmi che non ce ne sono perché io lì ci abito ed è sempre pieno. Quelli che vanno verso Paradiso e gli altri comuni del pian Scairolo di sicuro non prendono la galleria a tornare. E per chi magari vuole recarsi in centro a fare acquisti deve farsi 3-4 isolati nel traffico o rischiare di prendere la multa per divieto dinsosta davanti al Just Café.
Daniele Il Moro Moretti 9 mesi fa su fb
🙏🏻🙏🏻🙏🏻
Mary Toschi 9 mesi fa su fb
Non è percezione ! Alcuni bus hanno sempre ritardo.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
Le minime al suolo hanno già raggiunto lo zero
Non solo freddo, per i prossimi giorni sono attese di nuovo piogge, anche intense.
FOTO
LUGANO
4 ore
«Abbiamo raccolto persino una tv e una poltrona»
La seconda edizione della "Giornata ecologica" si è rivelata un successo.
LUGANO
6 ore
Si testa il volo Agno-Ginevra
Spiraglio di luce per l'aeroporto ticinese. In pista, un jet da 18 posti.
BREGAGLIA (GR)
6 ore
Bregaglia scossa da un botto: ignoti fanno saltare il bancomat
L'episodio si è verificato nelle prime ore di oggi a Vicosoprano. Durante la stessa notte è anche stata rubata un'auto
CANTONE
7 ore
Pericolo Listeria: Migros richiama l'insalata di pasta integrale
Si consiglia ai clienti di non consumare: non sono da escludere rischi per la salute
FOTO E VIDEO
SOLDUNO
9 ore
Lo schianto all'incrocio, grave un centauro
L'impatto con un'auto si è verificato in via Vallemaggia.
CANTONE
10 ore
«Firma all'accordo sui frontalieri forse entro fine anno»
Norman Gobbi e Mario Cavigelli a colloquio con Ignazio Cassis: lingua italiana, federalismo e relazioni transfrontaliere
CANTONE
13 ore
Tre nuove infezioni e un nuovo dimesso nel weekend
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi registrati nel nostro cantone salgono a 3'637. I decessi restano 350
CANTONE
17 ore
«Parrucchieri, basta scuse: mettete la mascherina»
La mancata obbligatorietà creerebbe confusione. Davide Bianco, presidente di categoria: «Questa è resistenza».
LOCARNO
18 ore
La rivoluzione di Radio Ticino: news 7 giorni su 7
Rafforzata la presenza sul territorio per raccontare la realtà della Svizzera italiana
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile