Ti Press
LUGANO
19.12.19 - 16:420
Aggiornamento : 21:49

La città risponde agli ambulanti: «Siete voi che minacciate noi»

La Divisione eventi prende posizione dopo le accuse dell'AMISI: «La situazione che descrivono è stata amplificata ad arte e in maniera disonesta, denigratoria e diffamatoria»

LUGANO - «Una situazione non corrispondente alla realtà, amplificata ad arte in maniera disonesta, dal carattere inutilmente denigratorio e diffamatorio». Il Dicastero cultura sport ed eventi della Città di Lugano prende posizione dopo le parole espresse ieri dell'Associazione Mercanti Itineranti della Svizzera Italiana (AMISI) sull'organizzazione del villaggio natalizio.

Minacce? Da che pulpito... - E lo fa non solo rispendendo le accuse al mittente, ma evidenziando come «paradossalmente sia la città stessa che da anni subisce minacce di alcuni, sempre i medesimi, i quali annunciano di voler ricorrere ai media per fare pressione sullo spostamento di alcune bancarelle o sulla variazione della merce proposta». Una tesi questa evidenziata già dall'Associazione Artigiani del Ticino (Ar-Ti), nella loro presa di posizione.

Lavoro da rispettare - Nella risposta all'AMISI, la Divisione Eventi e Congressi invita quindi a rispettare il lavoro di tutti. Quello dei mercatari «che affrontano questi giorni di pioggia dopo aver goduto di molti giorni di bel tempo e di grande afflusso», come quello dei collaboratori della Divisione, «che lavorano sotto l’acqua per offrire un bel periodo natalizio a tutti».

Fango sull'organizzazione - È però «triste e veramente riprovevole - fa notare la Divisione - che alcune email e lettere inviate per richiamare i mercatari refrattari su alcuni aspetti del regolamento che non venivano applicati, vengano utilizzate arbitrariamente a mezzo stampa per gettare fango su un'organizzazione che opera in modo estremamente trasparente, professionale e a tutela di tutte le parti». Ricordando come in altri mercatini natalizi svizzeri ed esteri chi non rispetta le regole venga multato o addirittura espulso in caso di ripetuta inosservanza delle regole.

L'importante investimento fatto per l'acquisto di 40 casette di legno, viene infine evidenziato, è stato di oltre 200mila franchi. È inoltre in corso una valutazione della tenuta dei caratteristici parpai, la cui sostituzione implicherebbe un altro investimento di oltre 200mila franchi.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mario Manco 9 mesi fa su fb
Oltre 200000.- diviso 40 ??? 5000 Fr per casetta, complimentoni, abbiamo degli affaristi che lavorano al comune di Lugano!!
Arminda Armi 9 mesi fa su fb
Gli ambulanti ( artigiani minacciano la Città ? 🤥🤥 Buone Feste ,Collodi stà girandosi nella tomba.
Heidi Bisi 9 mesi fa su fb
È una pazzia ripeto per fortuna non mi sono iscritta troppo costoso tutto anche il metro quadrato che vi ho chiesto avendo già pagato per il rilascio della tessera venditore ambulante .....per quello non avete neanche risposto è vergognoso lucrare su artigiani che fanno un mercatino all anno .....Buon Natale caro dicastero
Sandrini Sirio 9 mesi fa su fb
Chi sa ? da dove arriva e quanto e' stato pagato l'Albero di Natale di Bellinzona naturalmente senza gli addobbi natalizi ? Be' se volete essere scioccati del suo costo informatevi così capirete dove vanno a finire i nostri soldi. 👏👏
anndo76 9 mesi fa su tio
Sandrini Sirio 32 min fa su fb CONCORDO TOTALMENTE !!!!
ugobos 9 mesi fa su tio
non capisco perche non si parlano tra di loro. non avete niente di meglio da fare che riscrivere ogni lamentela??? che poi non si capisce mai niente!!! uno dice che piove l altro che ce il solo ma ce la fate??
anndo76 9 mesi fa su tio
@ugobos a quanto pare no :-)
Adrien Adri 9 mesi fa su fb
Ahahaha come all’ asilo ! Io sono più forte! No io ! Io ce L ho più grande ! No guarda il mio ! Parliamo piuttosto di chi e come ha vinto gli appalti delle casette a scopo di mescita di bevande e cibo?!! Magari non solo del mercatino di Natale ?! Ahahahah 🤡🤡🤡
Alessandro Milani 9 mesi fa su fb
Adrien Adri e beh..naturalmente di questo nn si parla
Adrien Adri 9 mesi fa su fb
Alessandro Milani quand’è saltato fuori che Il “gruppo” Vanini ha ben 3 casette hanno detto: ups abbiamo avuto una piccola svista , sapete: hanno fatto le richieste con nomi diversi .... Ahahahahah 😂piccolo esempio dell attuale mercatino di Natale; ce ne sarebbero molti altri di fatti molto ambigui, ma di scrivere un libro ora non ne ho voglia 🙂 che schifo
Sandrini Sirio 9 mesi fa su fb
Aiutare l'economia Ticinese? Spendendo i nostri pochi soldi per far sì che le nostre imprese possano pagare gli operai frontalieri? A questo punto vado direttamente in Italia a spendere i soldi.
Alessandro Milani 9 mesi fa su fb
Sandrini Sirio apounto...io la spesa e le cene vado in italia
Roberto Barboni 9 mesi fa su fb
Sandrini Sirio poi compri il salame del Rapelli! 🤣🤣🤣
Alessandro Milani 9 mesi fa su fb
Ladri
Maury Bernasconi 9 mesi fa su fb
noiosi
Giù Cav 9 mesi fa su fb
40 casette acquistate a più di 200mila franchi? Ci credo che poi devi vendere un rene per acquistare un prodotto. In Italia al brico la stessa casetta la vendono a 1000€ e ci speculano anche
Roberto Wagenbauer 9 mesi fa su fb
Si spera che il Municipio di Lugano non faccia acquisti oltre confine ma che commissioni la realizzazione delle casette a un artigiano Ticinese che le realizza a mano 🙂 non so se sia andata proprio cosi ma voglio sperare che sia andata cosi e che le casette siano state dunque realizzate da un artigiano Ticinese a mano e che non siano di fattura industriale altrimenti fara 2 o 3 anni saranno da buttare 👍
Adrien Adri 9 mesi fa su fb
Roberto Wagenbauer Ahahaha si come il materiale per il nuovo polo centro culturale (o quel che l è) LAC materiale solo svizzero e ditte solo svizzere ahahahahahahah 😂😂😂 ah .. lì le cifre erano giusto un po’ più alte di 200 000 (leggermente 😂) 😉
Manuela Quinzi-Frizzarin 9 mesi fa su fb
Roberto Wagenbauer sembrerebbe che le casette siano state comprate in Italia, cmq non sicuramente da un artigiano ticinese
Mino Gabo 9 mesi fa su fb
mai cuntent ;-) !
Frankeat 9 mesi fa su tio
Dal livello direi che manca un "gne gne io lo dico alla maestra...e io a io fratello che è più grande" da parte di entrambi e il quadretto è perfetto.
Fabio Poncioni 9 mesi fa su fb
Se i ticinesi avessero sufficiente denaro da spendere questi problemi non sorgerebbero. Qui è la lotta a chi si può accaparrare l’ultimo 5 cts rimasto nel borsello.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
10 min
Coronavirus: in Ticino altri tre casi
Le persone ricoverate negli ospedali a causa del covid-19 restano due
CANTONE
22 min
La scuola "ai tempi del Covid-19" piace più agli allievi che ai docenti
Il loro carico di lavoro è aumentato, così come quello dei genitori. Si sono sentiti sotto pressione e/o ansiosi
ORIGLIO
2 ore
«Sono centinaia, ce li troviamo quasi in casa»
Il sindaco Alessandro Cedraschi sulla presenza di cinghiali vicino al Paese: «Continuiamo a sollecitare il Cantone».
CANTONE
4 ore
Un brutto male nei rubinetti
Si chiama clorotalonil, è vietato in Svizzera perché cancerogeno. Ma in alcune località del Mendrisiotto sfora i limiti.
LUGANO
4 ore
Cassarate, si cercano volontari per ripulirne le sponde
Dopo il successo dell'appuntamento di luglio si riparte per «rendere bello e vivibile il nostro bene pubblico».
GAMBAROGNO
11 ore
«Il mio Rodolfo non merita di finire così»
Waldis Ratti, 63 anni, "piange" per lo storico ristorante di famiglia. Un patrimonio che rischia di svanire.
SANTA MARIA (GRIGIONI)
13 ore
«Quando il treno è affollato, cedo il posto e mi siedo per terra»
Nella “sua” Calanca la chiamano tutti “Robi” ma lei è la donna forte delle ferrovie svizzere.
ASCONA
15 ore
«Per chilometri legata alla borsa della padrona»
L'animale, zoppicante e in evidente stato d'incuria, non avrebbe nemmeno la possibilità di fare i suoi bisogni.
OSCO
17 ore
La vittima dell'incidente di Osco è stata identificata
Ieri la Polizia aveva chiesto a eventuali testimoni di farsi avanti.
FOTO E VIDEO
LUGANO
20 ore
Prima del Gran Consiglio, contro le politiche del DI di Gobbi
Presidio "antirazzista e per il rispetto dello stato di diritto", a partire dalle 12, davanti al Palazzo dei Congressi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile