tipress
BERNA/BELLINZONA
09.12.19 - 18:120
Aggiornamento : 18:29

Treni più stretti? «Sì, ma più comodi»

Nuovi Giruno: il Consiglio federale invita a guardare il lato positivo...

di Redazione
ATS

BERNA/BELLINZONA - Il Consiglio federale ha confermato oggi che da settimana prossima alcuni collegamenti ferroviari da e per il Ticino saranno effettuati con composizioni meno capienti. Il comfort di viaggio sarà però superiore.

Rispondendo per iscritto a due domande di Bruno Storni (PS/TI) e Lorenzo Quadri (Lega/TI), il governo ha riconosciuto che dal prossimo cambiamento d'orario del 15 dicembre sull'asse del San Gottardo i nuovi treni Giruno sostituiranno per quattro collegamenti al giorno i convogli di tipo ICN. Orbene, i Giruno hanno 69 posti a sedere in meno degli ICN, se circolano due convogli accoppiati i posti in meno sono dunque 138.

Questa differenza, spiega l'esecutivo, è dovuta al fatto che i nuovi convogli sono concepiti per il traffico internazionale. Insomma, il Giruno dispone sì di meno posti a sedere, ma questi sono «comodi sia in prima che in seconda classe». Gli ICN invece, pensati per il traffico interno alla Svizzera, hanno più capacità. Peraltro non è ancora chiaro quando i Giruno raggiungeranno Milano e altrove: per il momento i nuovi convogli circoleranno solo nella Confederazione.

Più in generale, sull'asse del San Gottardo non vi è carenza di posti a sedere. La problematica si presenta infatti solo durante pochi giorni di punta, ricorda l'esecutivo. Con l'apertura tra un anno della galleria di base del Monte Ceneri sarà però possibile ricorrere a treni a due piani sull'asse nord-sud. Nel frattempo il Consiglio federale non ritiene necessario intervenire.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
El Jardinero 9 mesi fa su tio
Vogliamo pure parlare del fatto che han tolto la comodità di appoggiare le giacche, d'inverno, sul portabagagli superiore (levandolo!). Geni! Quindi meno posti , meno comodità.
fakocer 9 mesi fa su tio
Più stretti ma più comodi. Elementare. Complicato ma non semplice.
El Jardinero 9 mesi fa su tio
@fakocer Il grosso danno è che han tolto il portabagagli o giacche , superiore. Quindi perde pure in comodità.
Andrea Fenyö 9 mesi fa su fb
Staremo comodamente in piedi, geniale!
Pasquale Bartucca 9 mesi fa su fb
Beh che dovevano dire?? Un treno svizzero fabbricato in Svizzera e normale
Michele Blum 9 mesi fa su fb
https://m.youtube.com/watch?time_continue=119&feature=emb_title&v=QCjYheLjh3c
Antonio Scettri 9 mesi fa su fb
Ho letto il comunicato stampa e lo trovo orribile e poco rispettoso verso chi viaggia. Probabilmente chi lo ha esteso pensava di avere a che fare con bambini di 7 anni, però posso confermargli che a 7 anni ero anche più sveglio. I toni sono irricevibili e tornano al mittente: resta il fatto che le giustificazioni addotte dalle FS prima e ora dal Consiglio Federale non mostrano una grande considerazione verso chi viaggia e si pongono in una posizione di saccente arroganza. Ribadisco ciò che dissi pochi giorni fa allaRegione: se fanno scendere la gente dai treni dovrebbero aumentare i posti, non diminuirli; il fatto poi che ci vogliano vendere per miglioramenti queste decisioni al ribasso denota arroganza nelle posizioni.
Boxi Boxemus 9 mesi fa su fb
Ci credo bene che saranno più comodi... questo per chi potrà sedersi, se non altro. Chiederemo agli altri passeggeri in piedi se non avrebbero preferito avere qualche sedile in più, benché leggermente meno confortevole e riferiremo.
ctu67 9 mesi fa su tio
Secondo me il posto più comodo sarà la tazza del wc.... Sempre che li aprano/!!! E nüm a pagum??????
Dioneus 9 mesi fa su tio
Ma prendono per il cu*o?
lügan81 9 mesi fa su tio
Mi sa che a Berna i neuroni stanno morendo senza ricrescere.... Il senso logico ormai se ne é andato da molto tempo
Angelo Michele Maiorano 9 mesi fa su fb
Le Ffs si adeguano al territorio, treni più stretti, come i posteggi auto, dove le auto nuove sono aumentate di volume, e la polizia sorvola che le ruote sono fuori dalla riga
Paolo Longoni 9 mesi fa su fb
Vedremo sti nuovi convogli se veramente sono più comodi... per ora il record rimane a quelli vecchi rossi, con i sedili a quadretti, i poggiabraccia neri e il posacenere nei braccioli, in uso fino a una 20ina di anni fa...
Sandro Curcio 9 mesi fa su fb
pardo54 9 mesi fa su tio
Assolutamente ridicolo ??. C’era una volta una ferrovia i cui treni erano puntuali, puliti ed efficienti. Ora se devi prendere l’aereo devi partire almeno con una mezza giornata di anticipo. Questa sera il treno Zurigo-Milano Centrale è partito con 10’ di ritardo per un guasto alla chiusura delle porte. Stiamo andando a pezzi.
pardo54 9 mesi fa su tio
Assolutamente ridicolo ?? c’era una volta la ferrovia efficiente, puntuale, carrozze pulite e ne curate. Oggi, a volte, fai fatica a trovare un posto che non sia macchiato, se devi prendere l’aereo parti almeno con una mezza giornata abbondante di anticipo. Questa sera il treno da Zurigo direzione Milano Centrale è partito con 10’ di ritardo per un guasto alla chiusura delle porte. Aumentano i prezzi, diminuisce la qualità.
Matteo Caiata 9 mesi fa su fb
Adesso tra FFS e cosiglio federale hanno rotto le scatole con dichiarazioni false quando la realtà è sotto gli occhi di tutti quelli che frequentano con regolarità i treni sull'asse del Gottardo. Primo errore credere che i posti sono sufficienti quando invece anche fuori dal weekend basta un treno internazionale bloccato o un treno con molte riservazioni per capire che l'offerta è insufficiente. Poi ogni collegamento può essere non di punta in una direzione sud, ma appena riparte in direzione nord diventa orario di punta. Tra ICN e giruno 70 posti a composizione non sono mica pochi e poi i cestini sono invadenti per chi ha le gambe relativamente lunghe rispettoagli icn. Quelli delle ffs o del cf viaggiando in prima vogliono far credere perciò che posti a sufficienza e confort siano migliorati e tirano in giro coloro che ved3la realtà. Unica considerazione sarà che andranno a sostituire gli eurocity che sono anti igienici, scomodi e sempre in ritardo.
Laura Barudoni 9 mesi fa su fb
Ok sicuramente per come è stato messo giù dai media si grida allo scandalo per i posti in meno! Ora io non dico che non ci siano problemi di posti ma i posti di un Giruno sono gli stessi di un treno EC! Quindi la situazione sostanzialmente non cambierà da come è adesso!
GI 9 mesi fa su tio
ma che c'entra la comodità se la questione è nel minor numero di posti a sedere ?????
miba 9 mesi fa su tio
...più stretti ma più comodi... Mi sa che Bayron che mi ha preceduto abbia ragione... :):):)
Elena Scettri 9 mesi fa su fb
Antonio Scettri
Antonio Scettri 9 mesi fa su fb
Letto, grazie ;)
Ame Cv 9 mesi fa su fb
Sarà comodo stare in piedi
Bayron 9 mesi fa su tio
Mi sa che la politica crede che i cittadini sono tutti stupidì e boccaloni!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
Le minime al suolo hanno già raggiunto lo zero
Non solo freddo, per i prossimi giorni sono attese di nuovo piogge, anche intense.
FOTO
LUGANO
7 ore
«Abbiamo raccolto persino una tv e una poltrona»
La seconda edizione della "Giornata ecologica" si è rivelata un successo.
LUGANO
9 ore
Si testa il volo Agno-Ginevra
Spiraglio di luce per l'aeroporto ticinese. In pista, un jet da 18 posti.
BREGAGLIA (GR)
10 ore
Bregaglia scossa da un botto: ignoti fanno saltare il bancomat
L'episodio si è verificato nelle prime ore di oggi a Vicosoprano. Durante la stessa notte è anche stata rubata un'auto
CANTONE
10 ore
Pericolo Listeria: Migros richiama l'insalata di pasta integrale
Si consiglia ai clienti di non consumare: non sono da escludere rischi per la salute
FOTO E VIDEO
SOLDUNO
12 ore
Lo schianto all'incrocio, grave un centauro
L'impatto con un'auto si è verificato in via Vallemaggia.
CANTONE
13 ore
«Firma all'accordo sui frontalieri forse entro fine anno»
Norman Gobbi e Mario Cavigelli a colloquio con Ignazio Cassis: lingua italiana, federalismo e relazioni transfrontaliere
CANTONE
17 ore
Tre nuove infezioni e un nuovo dimesso nel weekend
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi registrati nel nostro cantone salgono a 3'637. I decessi restano 350
CANTONE
20 ore
«Parrucchieri, basta scuse: mettete la mascherina»
La mancata obbligatorietà creerebbe confusione. Davide Bianco, presidente di categoria: «Questa è resistenza».
LOCARNO
21 ore
La rivoluzione di Radio Ticino: news 7 giorni su 7
Rafforzata la presenza sul territorio per raccontare la realtà della Svizzera italiana
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile