TiPress - foto d'archivio
MENDRISIO
07.12.19 - 15:160
Aggiornamento : 16:05

Processioni storiche, la prossima è la settimana decisiva

In Colombia verranno valutate le candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale dell'Unesco. Due quelle che provengono dalla Svizzera

di Redazione
ats

MENDRISIO - Le processioni storiche della Settimana Santa a Mendrisio e l'alpinismo sono in corsa per trovare spazio nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO. Le candidature presentate, in totale 41 di cui due elvetiche, verranno valutate a Bogotà a partire da lunedì.

Dal 9 al 14 dicembre in Colombia, in occasione del meeting annuale del comitato intergovernativo per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, si terrà l'esame delle candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale UNESCO.

Il dossier di candidatura delle processioni di Mendrisio è stato ufficialmente depositato presso l'UNESCO nel marzo 2018 dall'Ufficio federale della cultura (UFC).

Le processioni religiose nel "magnifico borgo" si svolgono ogni anno il Giovedì e Venerdì Santo. La processione del giovedì è dedicata alla rappresentazione della Passione e della Via Crucis, messe in scena da circa 270 figuranti. Quella del venerdì è più austera e solenne: oltre settecento cittadini, adulti e bambini sfilano portando in processione vari oggetti cerimoniali, accompagnati da corpi musicali e i famosi trasparenti.

Si tratta di dipinti traslucidi in tela montata su "casse" illuminate dall'interno. Eseguiti con una speciale tecnica risalente al Settecento, i "trasparenti" sono caratteristici delle processioni. La trasmissione di questo saper fare, impiegato sia nel restauro di oggetti centenari che nella creazione di nuove opere, rappresenta un elemento fondamentale della candidatura, aveva sottolineato a suo tempo l'UFC.

Alpinismo con Italia e Francia - La seconda candidatura proveniente dalla Svizzera, ma in collaborazione con Italia e Francia, riguarda l'alpinismo. Anche in questo caso il dossier è stato depositato nel corso del mese di marzo dello scorso anno.

Per la Svizzera la candidatura in collaborazione con altri Paesi non è una novità: a fine novembre 2018 l'UNESCO ha iscritto nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità la gestione del rischio di valanghe, un dossier presentato da Svizzera e Austria nel 2017.

Nel marzo di quest'anno invece Svizzera e Francia hanno depositato un dossier per quanto riguarda la meccanica degli orologi. Una decisione da parte dell'UNESCO dovrebbe essere presa il prossimo anno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore
Scontro tra un'auto e una bici: ciclista in pericolo di vita
L'uomo è un 63enne della regione. Alla guida della vettura una 86enne domiciliata nel Luganese.
LUGANO
8 ore
Se l'arte urbana passa dal Wi-Fi
Presentato questa mattina da Leonardo Angelucci "Wi-Fi: Looking for networks", attivo da novembre
FOTO
CAMORINO
10 ore
Moto contro la barriera metallica
Sul posto due auto della polizia. Chiusa la corsia di sorpasso.
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Quando "la plastica" si vede nella pipì dei bambini
Trovate anche tracce di bisfenolo A, classifica come sostanza con effetti tossici
CANTONE / URI
15 ore
Le vacanze autunnali bloccano il San Gottardo
La coda al portale nord della galleria ha già toccato i 10 chilometri
FOTO
CANTONE
23 ore
«In classe distanti, sui bus ammassati»
Azione di protesta quest'oggi in diversi istituti scolastici.
CANTONE
1 gior
Beccato dal radar a 100 km/h sui 50, poliziotto a processo anche se era un'emergenza
Il prossimo 9 ottobre un agente della Cantonale sarà giudicato alle Assise correzionali di Lugano
CHIASSO
1 gior
Pelli all'asta
La curiosa vendita all'incanto organizzata dall'Ufficio di esecuzione
CANTONE
1 gior
I radar risparmiano (ancora) solo la Valle di Blenio
La prossima settimana i controlli della velocità mobili avranno luogo in sei distretti su otto.
BELLINZONA
1 gior
Mamme tremende, col SUV quasi in classe
Nuove segnalazioni dalla zona delle scuole nord. Il municipale Roberto Malacrida: «Chiediamo più rispetto».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile