Ti Press
Il presidente Marco Solari
LOCARNO
04.12.19 - 12:320

Dal Cantone più soldi per il Locarno Film Festival

Il Governo chiederà a Gran Consiglio di aumentare di 600mila franchi il contributo quinquennale concesso alla kermesse locarnese

di Redazione

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha licenziato oggi il messaggio con il quale chiede al Gran Consiglio di approvare il contributo (2021-2025) concesso a Locarno Film Festival (LFF), che ammonterà a 3.4 milioni di franchi annui.

A partire dal 2001 il LFF ha beneficiato di contributi cantonali ricorrenti approvati dal Gran Consiglio nella forma di pacchetti quinquennali. Questi contributi hanno permesso di dare continuità alla programmazione e alla pianificazione della rassegna, consentendo ai responsabili di operare scelte di qualità sottratte alla logica esclusivamente commerciale e di imprimere un effetto trainante per attirare gli sponsor privati.

A questo si deve aggiungere la spinta che il Cantone ha contribuito a dare per accelerare il processo di professionalizzazione delle funzioni e dei processi operativi, grazie alla convenzione di accompagnamento che imponeva l’adozione di precise misure per quel che concerne la gestione finanziaria, delle risorse umane, degli acquisti, degli investimenti e degli inventari, la tenuta e la presentazione dei conti e l’estensione temporale del festival.

Dopo aver ottenuto negli ultimi anni un incremento del sostegno dei partner dell’economia privata (+224% dal 2000 al 2018), si è quindi valutato opportuno un incremento del contributo del Cantone di fr. 600'000.- annui sul quinquennio, comprensivi di fr. 100'000.- destinati agli investimenti. Tale incremento permetterà al LFF di approntare le misure previste dal 2021 in avanti, in particolare il rinnovo dell’infrastruttura informatica con la creazione di nuove opportunità legate alla digitalizzazione, l’adeguamento organizzativo finalizzato a una maggiore professionalizzazione e alla sperimentazione di nuove forme cinematografiche che interessano da vicino le giovani generazioni, con ricadute positive in termini di attrattività del festival verso i partner e il pubblico.

«Questa dinamica virtuosa attiverà un effetto leva dell’investimento pubblico, facendo crescere la parte dei ricavi legati allo sponsoring e all’autofinanziamento», si legge nel comunicato del Cantone.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nmemo 11 mesi fa su tio
Saranno soddisfatte le frenesie di chi vorrà portare, pagando con i soldi pubblici, qualche celebrità per “gonfiare” il proprio ego.
marco17 11 mesi fa su tio
Al festival di Locarno i film sono la cosa meno importante: contano i mangiatori a ufo dei vari eventi collaterali, i divi e mezzi divi, pagati a peso d'oro, che salgono sul palco, dicono quattro scemenze in inglese e non sanno nemmeno dove si trovano. Molti vanno in Piazza Grande non vedere i film ma per essere visti.
Zico 11 mesi fa su tio
@marco17 Hai dimenticato i politici che dormono al 5 stelle pagati naturalment dal festival del film che pagano i contribuenti.. non ci resta che piangere solari lacrime!
gigipippa 11 mesi fa su tio
In tutti questi anni il festival a sempre saputo rinnovarsi, la novità per il prossimo anno sarà il pardo al contribuente. A formare la giuria saranno pure presenti Polanski e Haber.
volabas 11 mesi fa su tio
Che tolla..ciucia ciucia e alla fine non ci sara' piu' latte
GIGETTO 11 mesi fa su tio
@volabas Vergogna!!!!!!!!!
Bayron 11 mesi fa su tio
Vergognoso!!
streciadalbüter 11 mesi fa su tio
Se il festival del cinema di locarno non puo`reggersi con i propri mezzi deve chiudere e non succhiare soldi ai contribuenti ticinesi
marco17 11 mesi fa su tio
Piove sul bagnato. Gli istituti culturali del Cantone devono risparmiare, chi, spesso grazie al volontariato, si impegna in ambito culturale deve accontentarsi delle briciole ed è confrontato con complicazioni burocratiche per una sovvenzione di alcune migliaia di franchi. Per questa manifestazione mondana e per il suo presidente megalomane e parolaio, si trovano sempre i milioni.
Zico 11 mesi fa su tio
@marco17 No, con questi soldi faranno film solari...
marco17 11 mesi fa su tio
@Zico e gli faranno anche una statua gigantesca e sogghignante in mezzo alla grande Rotonda!
spartacus1 11 mesi fa su tio
Ah già, poverini, non ne ricevono già abbastanza di soldi... Cantonali e... Federali!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore
Cucina in fiamme a Viganello
È accaduto questa sera in via Pedemonte. Pompieri e polizia sul posto
CANTONE
5 ore
«Perché noi no, e i bordelli sì?»
Locali a luci rosse di nuovo aperti in Ticino. Decisive le scelte federali. E ora c'è chi è furioso.
CANTONE
7 ore
«Non mi dimentico dei nervi della gente»
Il Covid-19 ci sta mettendo a dura prova. L'appello di Raffaele De Rosa, direttore del DSS: «Teniamo duro».
CANTONE
9 ore
Don Guanella, due focolai: 89 positivi
Le strutture colpite sono quelle di Maggia e Castel San Pietro. Contagiati 44 ospiti e 45 collaboratori. Sette i decessi
CANTONE
9 ore
Nessuna vacanza per i radar
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti durante la prossima settimana
BRISSAGO
10 ore
Sette positivi alla Clinica Hildebrand
Uno di questi si trova in isolamento. Gi altri sono stati trasferiti alla Carità.
CANTONE
10 ore
Halloween e vacanze scolastiche: ma attenti, il virus non se n'è andato
Il Governo invita la popolazione a rispettare le disposizioni anti-Covid. E i locali erotici possono riaprire
BELLINZONA
11 ore
«Ben 20'000 franchi di danni e non si scusano»
Ritrovate le persone a bordo dell'auto in fuga che nella notte tra sabato e domenica aveva causato un incidente.
CANTONE
11 ore
Il coronavirus annulla Espoprofessioni
La quattordicesima edizione dell'evento avrebbe dovuto avere luogo il prossimo marzo 2021
NOVAZZANO / CHIASSO
14 ore
Due “strane scoperte" in dogana
700 litri di olio non dichiarato a Ponte Faloppia. Armi e documenti contraffatti a Brogeda
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile