Kam For Sud
+ 20
CANTONE / NEPAL
22.11.19 - 14:000
Aggiornamento : 16:21

Le mani ticinesi nella ricostruzione post terremoto

Oltre 600 case, due scuole e un ambulatorio medico grazie alla generosità. Kam For Sud ha concluso il lavoro di ricostruzione del villaggio di Saipu

SAIPU - Sono passati quattro anni e mezzo dal 25 aprile 2015. Quel giorno un terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito duramente il Nepal, causando la morte di quasi diecimila persone. Tutto il mondo si è mosso in segno di solidarietà, compreso il Ticino. Oltre 36'000 franchi erano stati raccolti anche da Tio.

Oggi, quattro anni dopo, l’ong Kam For Sud presenta i risultati ottenuti presso il villaggio di Saipu grazie alla solidarietà dei ticinesi, compresi i nostri lettori che ancora oggi ringraziamo.

Sono state costruiti oltre 600 case, due scuole e un ambulatorio medico. Una ricostruzione frutto della generosità che è stata festeggiata il 23 ottobre nel villaggio, con un evento a cui hanno partecipato anche una quarantina di ticinesi (vedi video).

Con i contatti sul posto, dove già Kam For Sud era operativa, sono stati forniti interventi di soccorso già durante l’emergenza. In Svizzera una task-force ha gestito le diverse operazioni con il contributo anche della Protezione Civile ticinese. Con il sostegno dei donatori, poi, si è pensato alla ricostruzione di un intero villaggio. Per ridare vita a Saipu il lavoro è stato organizzato in quattro fasi: la formazione di artigiani muratori e carpentieri, la trasmissione alla popolazione di metodi antisismici sostenibili per tutti, la ricostruzione delle abitazione private e quella delle infrastrutture pubbliche.

Kam For Sud è una ong svizzera fondata nel 1998 in Ticino. È un’organizzazione senza scopo di lucro che lavora per uno sviluppo sostenibile nel campo dell’educazione, della salute, dell’ecologia e per la protezione dell’infanzia. Kam For Sud si impegna a fianco dei propri partner nepalesi nell’elaborazione di progetti di sviluppo e soluzioni condivise. In Svizzera propone attività di formazione e sensibilizzazione, promuove l’arte, l’artigianato e la cultura nepalese.

Il progetto ha potuto essere portato a termine grazie alla gestione professionale di tre capi-progetto: l’ingegnere Daniel Pittet nel 2016, l’architetto Giacomo Butte da inizio 2017 a giugno 2018 e l’ingengere nepalese Bikash Tajale da luglio 2018 a maggio 2019.

I volontari e civilisti svizzeri che hanno contribuito alla riuscita del progetto: Jean Larvego, esperto falegname (2015 e 2016); Lino Tomamichel, muratore (2015); Rémi Charrière, carpentiere (2015); Timothée Bovay, carpentiere (2016); Riccardo Scheuermann, carpentiere (2016); Leonardo Scheuermann, carpentiere (2016); Thomas Pferdekämper, ingegnere (2016); Fabio Leoni, muratore (2016 e 2017); Bjorn Schär, carpentiere (2017); Valentin Strahm, carpentiere (2017 e 2018); Sergio Stutzer, carpentiere (2018); Jordan Kouto, tecnico edile (2018).

Kam For Sud
Guarda tutte le 23 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE / ALBANIA
1 ora
I terremotati ringraziano i ticinesi
Ecco dove sono finiti i beni che avete donato con generosità dopo l'appello su Tio. «Grazie di cuore a tutti»
FOTO
BELLINZONA
3 ore
Neve, sbanda e finisce in un riale
Sul posto la Tre Valli Soccorso che ha provveduto al trasporto del ferito in ospedale
SAN VITTORE (GR)
5 ore
La presunta rapina si rivela una messinscena
La valigetta con un milione di franchi rubata a San Vittore non è mai transitata dai Grigioni. Ora l'uomo afferma di aver mentito sul luogo, ma non sulla rapina
FOTOGALLERY
CANTONE
5 ore
Dopo la neve il vento. Fino a 130 km/h
Neve in pianura ancora possibile fino alle 15 di oggi. Sole per il weekend
CANTONE / ITALIA
6 ore
Primo omicidio a 15 anni, condannato Pulice
Riconosciute le attenuanti per il sicario della 'ndrangheta, che aveva aperto diverse attività a Lugano, ora collaboratore di giustizia
LUGANO
7 ore
«Forse con l’eredità di mia nonna riuscirò ad arginare quel buco»
Raffaello Molina, imprenditore legato all’obbrobrio di Breganzona e al caso Adria, ha sul groppone un fallimento da 18 milioni di franchi. Ma ci sono novità
MENDRISIO
18 ore
«Un riconoscimento atteso da anni e che va alla gente»
L'iscrizione delle Processioni nella lista Unesco «non dev'essere un punto d'arrivo» per il presidente Gabriele Ponti. Nadia Lupi di Mendrisiotto Turismo: «Uno stimolo, ma anche responsabilità in più»
CANTONE
20 ore
«Ha ucciso la nonna per darle una lezione»: 18 anni al nipote
L’autore del delitto di Caslano è stato condannato per assassinio. La pena sospesa a favore di un trattamento stazionario
LUGANO
20 ore
Mezzo milione per uno studio: obiettivo lungolago
Il Municipio di Lugano ha licenziato il messaggio per il credito al masterplan. Al via la progettazione
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile