Keystone - foto d'archivio
CANTONE
21.11.19 - 10:000
Aggiornamento : 12:34

La Federazione cacciatori boicotta la battuta tardo autunnale

Critiche al Dipartimento del territorio che ha «ignorato il loro parere», non dando il giusto peso ai problemi di sicurezza

GORDOLA - Dodici date dal 23 novembre al 22 dicembre. Il Dipartimento del territorio (DT) ha informato ieri i cacciatori dell’apertura della battuta tardo autunnale, con alcune restrizioni. Ma le persone contrarie a questo provvedimento sono proprio gli stessi cacciatori, in particolare la Federazione cacciatori ticinesi (FCTI), che invita gli altri a valutare se prendere parte alla caccia tardo autunnale, in particolare nel valli del Sopraceneri.

Un problema etico - Il DT ha previsto la chiusura della parte alta della Leventina e della Valle Bedretto e ha portato la quota massima per tutto il territorio cantonale a 1’200 metri. Restrizioni che per la FCTI «non sono adeguate e addirittura controproducenti soprattutto nell’ottica della sicurezza». Sono gli stessi cacciatori a sollevare «il problema etico» della caccia ad «animali già duramente provati dalle avverse condizioni climatiche».

La sicurezza - Le forti nevicate in alto costringono gli animali a spostarsi a quote più basse. «Ciò comporterà una concentrazione della selvaggina e di conseguenza dell’attività venatoria in questi territori, con un rischio dunque marcatamente accresciuto di incidenti». La FCTI contesta anche la decisione del DT di portare la distanza minima dagli abitati a 200 m, che «avrà come effetto di aumentare ulteriormente la presenza di cacciatori nelle poche aree dove sarà possibile prelevare la selvaggina, con tutti i rischi che si possono facilmente immaginare».

«Ci hanno ignorato» - La FCTI aveva esplicitamente chiesto di non aprire, perlomeno nei distretti Leventina e Blenio, la caccia tardo autunnale per il termine previsto, con la possibilità di rivedere questa decisione a dipendenza degli sviluppi della meteo. Per questo motivo «deplora che ancora una volta il suo parere sia stato ignorato». I cacciatori che decideranno di prendere parte alla caccia tardo autunnale vengono invitati a «osservare scrupolosamente le regole di sicurezza».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Malos Ciflan 7 mesi fa su fb
Ci pensera il lupo
SosPettOso 7 mesi fa su tio
@Yoebar: "...dovrebbero farlo i guardia caccia. Cosa assai impossibile. ..." Perché impossibile? I guardiacaccia, già successo e provato, sparano anche di notte, magari con i fari, con armi non approvate per l'uso venatorio, con silenziatori e senza dover tenere conto di alcuna regola. Non devono nemmeno preoccuparsi di prendere bene l'animale perché tanto mica se lo possono portare a casa. Basta che prendano la paga, per loro fare stragi non è un problema. Sarebbe un problema per il cantone che non incasserebbe più ne patenti , ne patentini ne multe (per 1cm di corna o per un giorno sbagliato)...
luganikos 7 mesi fa su tio
La neve fa spostare i cervi in basso. Insieme a loro si abbassano anche i cacciatori. Le distanze dei 200 m restringono ancora una volta le zone. Come se la tragedia di settembre non bastasse, questo regolamento crea delle condizioni altamente pericolose! La caccia a femmine e cerbiatti richiede la massima prudenza e sensibilità, perché non deve rovinare le strutture sociali dei branchi. Limitare questa caccia - indubbiamente necessaria - a poche ore all'anno, è uno scandalo unico in Europa!
Rosario Ruberto 7 mesi fa su fb
Non convivente neanche più andare a caccia..... riempire solo le tasche
chiodone50 7 mesi fa su tio
é innegabile che certi animali ( cervi cinghiali ) siano troppi e causano danni all'agricoltura e alla viticultura, perché non aumentare la quantità di capi che si possono abbattere durante la stagione normale di caccia alta magari allungando la durata della stagione e eventualmente se lo Stato ha bisogno di spiccioli aumentando la tassa ?
Yoebar 7 mesi fa su tio
@chiodone50 Perché aumentare la tassa? Pensa i cacciatori con la caccia normale quanto fanno risparmiare al Cantone..... se non ci fossero i cacciatori tutti i prelievi da loro fatti dovrebbero farlo i guardia caccia. Cosa assai impossibile. I cacciatori pagano un servizio che dovrebbe garantire il Cantone.
Val Caste 7 mesi fa su fb
In qualsiasi modo è sbagliato l’uomo mette mano ovunque rovinando tutti gli equilibri 🌻
Francesco Cec Moretti 7 mesi fa su fb
Val Caste la caccia la si fa apposta per mantenere gli equilibri
Val Caste 7 mesi fa su fb
Francesco Cec Moretti sono le immissioni che rovinano andare a caccia adesso con la neve che è caduta e come sparare alla croce rossa
Emanuele Bulgarelli 7 mesi fa su fb
Val Caste certo, che splendidi equilibri i cinghiali che attraversano strade e autostrade causando morti e incidenti.oppure miriadi di animali s3lvaggi che distruggono raccolti e animali da fattoria. Uao, che splendido equilibrio
Mirto De Carli 7 mesi fa su fb
Val Caste ma di cosa parli...immissioni sul territorio svizzero.....informati prima di parlare 🤔
Val Caste 7 mesi fa su fb
Emanuele Bulgarelli tutto giusto ma si arrivati lì perché 🌿a furia di rubargli spazio si adeguano 🌿
Val Caste 7 mesi fa su fb
Mirto De Carli sicuramente non hanno fatto dogana i selvatici entrati dall’altra parte gli avranno dato il passaporto 🍁con il pass
Val Caste 7 mesi fa su fb
È inutile che metti faccette gli animali girano e non hanno confini e si su tutto l’arco alpino e arrivano anche sul nostro territorio non vedo che c’è di strano 🌿🍁
SosPettOso 7 mesi fa su tio
Al cantone l'etica non interessa, al cantone interessa che i cacciatori paghino il patentino supplementare... Regolamento sulla caccia assurdo che sembra un percorso ad ostacoli a varianti multiple, date ballerine e l'obiettivo unico di intralciare il cacciatore: così per prendere qualcosa dovrà pagare nuovamente per la "selettiva" (caccia tardo autunnale).
Yoebar 7 mesi fa su tio
@SosPettOso Sono d’accordo con te, solo ed unicamente fare cassetta. Vergognoso!!!!!
Jsabelle Bellia 7 mesi fa su fb
dimostrasi che non tutti i cacciatori sono uguali e alcuni lo fanno con testa
Yoebar 7 mesi fa su tio
Caccia tardo autunnale da abolire e rivedere quella di settembre. Non ritengo cacciatori tutti quelli che staccano la patente tardi autunnale semplicemente perché lo fanno esclusivamente per vendere la carne e non per un uso personale vantandosi di aver preso l’impossibile di cervi. Troppo facile adesso che sono tutti raggruppati e non etico.
GI 7 mesi fa su tio
Fa piacere che i cacciatori stessi considerino di essere più prudenti....in quest'ottica dovrebbero "lasciar perdere" fino alla prossima stagione...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CENTOVALLI
10 ore
Intragna, si scontra in curva con un camion
L'incidente è avvenuto attorno alle 18 di questo pomeriggio. Sul posto soccorsi e polizia
FOTO / VIDEO
MORBIO INFERIORE
10 ore
Il ramo si spezza e cade sulla strada
È accaduto questo pomeriggio in zona Balbio, a Morbio Inferiore
CANTONE
13 ore
Collettivo R-esistiamo: nei centri per migranti condizioni da «lager»
Il gruppo fa riferimento anche al caso di un ragazzo che si è gettato dal centro della Croce Rossa a Paradiso
CANTONE
14 ore
«Oltre 450 persone in isolamento in Ticino»
Il DSS fa il punto della situazione sull'evoluzione epidemiologica in Ticino del Covid-19
LOSONE
16 ore
Scavando dietro i mucchi di una sabbia scomoda
Silo & Beton Melezza SA: i politici e (ex) funzionari cantonali che ruotano attorno alla famiglia Pinoja
CANTONE
18 ore
I casi ticinesi tornano in doppia cifra
Non si verificavano così tante infezioni dal 21 maggio. Invariati i decessi che sono fermi a quota 350 dall'11 giugno.
FOTO E VIDEO
LUGANO
18 ore
20 minuti ha distribuito 25mila mascherine gratuite
Distribuzione di mascherine stamane in alcune stazioni svizzere assieme a una copia di 20 minuti.
GAMBAROGNO
20 ore
Dal sogno all’incubo: «Il mio terreno non vale più nulla»
Aveva un progetto da favola: ora si ritrova con un pugno di mosche. Il “dramma” dell’architetto Federico Peter.
CONFINE
21 ore
"Bella vita" a Como, immobile sequestrato a una società svizzera
Attiva nel settore bancario, non aveva la necessaria autorizzazione.
CANTONE
21 ore
Mascherine sui treni, l'A2 ne subisce le conseguenze
Alle 6 del mattino le code raggiungevano i cinque chilometri.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile