tipress (archivio)
CANTONE
20.11.19 - 21:060

Caccia sì, ma non stressiamo gli animali al gelo

Si apre la caccia tardo autunnale. Cervi, caprioli e cinghiali sono le prede. Ma con dei limiti: «Le condizioni sono estreme, bisogna evitare che gli animali disperdano le loro energie»

LUGANO - Caccia, sì, ma con un occhio di riguardo per la qualità della vita degli animali. L'apertura della battuta tardo autunnale è agli sgoccioli. Dodici le date messe a disposizione dall'Ufficio della caccia e della pesca per i cacciatori che vogliono catturare cervi, caprioli e cinghiali. Ma attenzione, le recenti eccezionali nevicate hanno portato il Dipartimento del territorio a segnalare delle restrizioni/prescrizioni utili per il primo fine settimana (sabato 23 e domenica 24 novembre).

Le restrizioni - «Abbiamo ritenuto importante chiudere le zone con maggior presenza di coltre nevosa - ci spiega al telefono il Capoufficio dell'Ufficio caccia e pesca, Giorgio Leoni -. Quindi la Valle Bedretto, la parte alta della Leventina. Ed abbiamo pensato di abbassare la quota massima tenendo i cacciatori a un massimo di 1'200 metri sul livello del mare».

Evitare lo stress - Il motivo? «Una questione etica» spiega Leoni. Se da una parte vi è la necessità di catturare questi animali per scongiurare i  danni che annualmente vanno a causare nel periodo primaverile agli agricoltori, dall'altra si tiene in maggior considerazione la «tutela dei disturbi». «In queste condizioni estreme - sottolinea Leoni - questi animali cercano di risparmiare energie, quindi restano fermi il più possibile. Abbassano la loro temperatura corporea, sono meno reattivi. Se disturbati, quindi, scappano e consumano più energia». La scelta di porre un limite deriva quindi dalla necessità di trovare un equilibrio tra il bisogno di limitare in numero di esemplari e la volontà di non stressare troppo queste bestie, con di fronte un inverno già difficile di suo e non si sà quanto lungo.

Maggior sicurezza - Di riflesso, in ogni caso, viene tutelata in qualche modo anche la sicurezza del cacciatore: «Evitare zone pericolose, anche per la neve fresca, sta al buon senso cacciatore. Ma certamente questo provvedimento può servire a metterlo in condizioni di maggior sicurezza».

L'invito, in ogni caso è quello a tenersi informati presso i canali messi a disposizione e aggiornati quasi in tempo reale. Per quanto attiene alle zone e alle quote altimetriche, i cacciatori sono tenuti a consultare, il giorno precedente ogni giornata di caccia e a partire dalle ore 17, l’apposito numero telefonico (+41 (0)79 407 49 29), oppure visionare il sito internet dell’Ufficio della caccia e della pesca.

La caccia tardo autunnale al cervo e al capriolo, per questo 2019, è autorizzata nei seguenti giorni:

  • sabato 23 novembre 2019
  • domenica 24 novembre 2019
  • sabato 30 novembre 2019
  • domenica 1 dicembre 2019
  • mercoledì 4 dicembre 2019
  • sabato 7 dicembre 2019
  • domenica 8 dicembre 2019
  • mercoledì 11 dicembre 2019
  • sabato 14 dicembre 2019
  • domenica 15 dicembre 2019
  • sabato 21 dicembre 2019
  • domenica 22 dicembre 2019

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile