F. F.
Filippo Franchini in un ambiente selvaggio
LAMONE
18.11.19 - 06:030
Aggiornamento : 09:22

Due ticinesi in Laos a caccia di urla bestiali

Filippo Franchini, 29 anni, è dottorando in statistica. Con un drone acustico brevettato insieme al fratello e a un amico, volerà in Asia per censire i gibboni, scimmie in via d’estinzione

LAMONE – In Laos, in Asia, con un drone acustico innovativo, per censire i gibboni, particolari scimmie in via d’estinzione. È la singolare missione in cui si è imbarcato Filippo Franchini, 29enne di Lamone, dottorando in statistica in un’università scozzese. Suoi partner, il fratello Federico (26), ingegnere meccanico, e l’amico di famiglia Franck Perruchoud (48), appassionato di droni. «Insieme abbiamo fondato la Earfly, una start up particolare. Siamo un vero team. Da solo non farei nulla».

La lista rossa – Filippo, che è partito col fratello in direzione Laos lo scorso 10 novembre, per poi restarci un mese, si occupa di statistica applicata agli animali. In particolare di quelli in via d’estinzione. «C’è una lista rossa internazionale che indica quali sono le specie a rischio. I gibboni sono le scimmie più piccole del nostro pianeta. E non se la passano bene».

Nascoste dalla foresta – Il loro ambiente, la foresta tropicale sta venendo distrutto. «Ci mancano dati su queste scimmie. Perché, appunto, sono piccole. E sono coperte dalla foresta, vivono a terra. E nessuno ha voglia di andare nella foresta a contarle. Se poi vuoi volare con un drone classico sopra la foresta, non le vedi».

Animali che urlano – Ecco dunque che subentra l’intuizione della Earfly. Perché quel drone, che volerà sui cieli del Laos, non è un drone “normale”. «Sappiamo che queste scimmie urlano parecchio. Come richiamo. E quindi abbiamo sviluppato un drone acustico. È un brevetto nostro».

Quattro microfoni potenti – Il drone della Earfly fa meno rumore dei droni classici. Ed è dotato di quattro microfoni. «Questo ci permette di registrare dei suoni quando il drone vola. Quindi anche i versi delle scimmie. Abbiamo già fatto dei test in Ticino. Il drone localizza le fonti sonore senza effettivamente vederle».

Il software decisivo – Filippo è andato oltre. «Sto sviluppando un software che usa l’informazione acustica per poi fare delle stime sugli individui effettivamente presenti su quella determinata area. In questo modo, grazie ai suoni raccolti, saremo in grado di valutare se la specie è presente in modo massiccio, oppure no, in quelle foreste».

Commenti
 
Tato50 2 mesi fa su tio
Possono andare a casa del Lombardi e del Merlini e avremo una prova scientifica dei famosi e inaspettati "trombati" che non vivono nella giungla ;-))
Mag 2 mesi fa su tio
Ma questo servirà ad evitare l'estinzione dei Gibboni oppure è un mero (forse inutile) test del drone?
Riccardo Giambonini 2 mesi fa su fb
Cisiano Panzera
anndo76 2 mesi fa su tio
di rilevanza scientifica immensa !!! spiare due scimmie che urlano mentre fanno sesso....e pubblicano anche la NOTIZIA !!!
Maxy70 2 mesi fa su tio
Spiare due scimmiette che fanno l'amore... guardoni!! Spero almeno che uno studio del genere contribuisca a risolvere i grandi problemi dell'Umanità (sic).
streciadalbüter 2 mesi fa su tio
Notizia importantissima::dopo questi studi il mondo sara`cambiato(in meglio spero).
Marc Room 2 mesi fa su fb
David Allioli
TOP NEWS Ticino
LUGANO
47 min
«Da ieri siamo tagliati fuori dal mondo»
Problemi alla rete Swisscom e Sunrise da lunedì nel Luganese. Un bel guaio per uffici, hotel e abitanti
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
52 min
Operaio cade e si ferisce alla testa
L'uomo stava lavorando in un cantiere a lato della strada cantonale tra Maroggia e Arogno
CHIASSO
2 ore
Nebiopoli fa guerra alle stelle filanti spray
«Fastidiose e dannose». Il Carnevale chiassese è il primo in Ticino a mettere al bando le bombolette
SVIZZERA / CANTONE
3 ore
Aumento delle vendite per Medacta nel 2019
La crescita più forte è stata registrata nel segmento di vendita estremità e sport, con un più 155%
LUGANO
6 ore
«Ci sentiamo frustrati e impotenti»
Il disagio dilaga: Michele Bertini, capo dicastero sicurezza, commenta la fiaccolata per Matteo Cantoreggi. L’organizzatrice Sara Beretta Piccoli: «Si può fare di più»
FOTO E VIDEO
LUGANO
13 ore
«Serve un nuovo Skate Park, altre pezze non hanno senso»
Le anime di ieri, Yari Copt, e di oggi, Daniele Stamerra, evidenziano i pesanti acciacchi della struttura. Alla Città, da sempre collaborativa, gli skater chiedono una nuova "area street"
FOTO
LUGANO
15 ore
Lacrime ed emozioni: fiaccolata per Matteo
Un momento di riflessione per il trentacinquenne ucciso lo scorso 17 dicembre alla pensione La Santa di Viganello. Diverse le persone presenti
LUGANO
15 ore
«Nella sezione PPD di Lugano c’è maretta»
Si è dimesso Luca Campana, membro dell’Ufficio presidenziale e responsabile comunicazione
CANTONE
17 ore
La gestione alla Cinque Fonti entra in aula con il Gran Consiglio
Raffaele De Rosa risponde alle domande dell'interpellanza di Matteo Pronzini sulla casa anziani. Ma il Parlamento rifiuta di aprire una discussione generale
CANTONE
17 ore
Dalla seconda alla prima classe? Solo se te lo dice il controllore
Il diritto di avere un posto a sedere non esiste. Anche quando i treni sono sovraffollati la valutazione spetta al personale delle FFS. Ma per chi sgarra non sempre è prevista una multa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile