TiPress
Decreto di abbandono per l'agente della polizia cantonale che, nella notte tra il 6 e il 7 ottobre 2017, ha sparato tre colpi durante un intervento in una vecchia palazzina di Brissago, uccidendo un richiedente l'asilo srilankese che stava per accoltellare due suoi connazionali.
BRISSAGO
12.11.19 - 16:460
Aggiornamento : 22:52

Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono

Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace

BRISSAGO - È stata ufficialmente chiusa l’inchiesta sulla morte del richiedente l’asilo, originario dello Sri Lanka, ucciso durante un intervento di polizia il 7 ottobre del 2017. Il procuratore pubblico Moreno Capella ha emanato un decreto di abbandono nei confronti dell'agente.

Il Ministero pubblico comunica che è stato emanato il decreto di abbandono per le ipotesi di reato di omicidio intenzionale (articolo 111 Codice penale) siccome atto lecito permesso dalla legge rispettivamente per legittima difesa esimente (articolo 15 Codice penale). L'articolo 14 del Codice penale prevede infatti che «chiunque agisce come lo impone o lo consente la legge si comporta lecitamente anche se l’atto in sé sarebbe punibile secondo il Codice penale o un’altra legge».

Quella sera di due anni fa - lo ricordiamo - l’agente salì le scale della palazzina in Piazza Municipio, una struttura privata che ospita asilanti a Brissago, preceduto da due richiedenti l’asilo. Una volta sul pianerottolo, il loro connazionale uscì dall’appartamento armato con due coltelli. Dopo aver intimato per due volte l’alt, l'agente aprì il fuoco. Due colpi in rapida successione ai fianchi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendo l’agente a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace. Il 38enne morì pochi istanti dopo.

Norman Gobbi aveva espresso solidarietà sia all'agente sia ai familiari della vittima «Abbiamo già visto in altre città europee che un semplice coltello è sufficiente a uccidere una persona. E aveva aggiunto: «Usare un'arma da fuoco non è un compito facile, ma non siamo nel Far West. Non si spara con leggerezza».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
42 min
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
19 ore
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
23 ore
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
CANTONE
1 gior
Dal Ticino una mano al Nepal: inviati 20 concentratori d'ossigeno
L'importante donazione per contrastare il coronavirus giunge dall'associazione Kam For Sud
TENERO
1 gior
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
MENDRISIO
1 gior
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
1 gior
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
1 gior
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile