TiPress - foto d'archivio
MORBIO INFERIORE
08.11.19 - 19:100

Attivissimo accenna al 5G in classe: e scoppia la polemica

L'esperto informatico, ospite della scuola media, parla della tecnologia di quinta generazione. Alcuni genitori insorgono. Si mobilita anche il gruppo Stop 5G. Il direttore: «Senza parole»

MORBIO INFERIORE – «È una vergogna. La scuola media non dovrebbe spingere per il 5G. Invece mio figlio, in classe, è stato “indottrinato” da Paolo Attivissimo, esperto di nuove tecnologie invitato in aula». È la reazione di una mamma di un allievo che frequenta le scuole medie di Morbio Inferiore. A cui fanno eco le proteste del Gruppo Stop 5G: «Fa piacere che alcuni genitori siano insorti – sostiene Eva Camilleri, membra del movimento –. La scuola non è luogo per fare propaganda». 

Educazione alla cittadinanza – Il fatto è che nessuno di questi genitori ribelli ha avuto il "coraggio" di esporsi e parlarne direttamente con la direzione dell'istituto scolastico. A confermarlo è il direttore Gabriele Magnone, che non nasconde una certa perplessità. «Paolo Attivissimo viene nella nostra scuola da una decina d'anni. I suoi interventi sono legati all'ambito dell'educazione alla cittadinanza, all'uso consapevole delle nuove tecnologie, a come porsi di fronte alle fake news». 

Un amico delle novità – Che Paolo Attivissimo sia un sostenitore della tecnologia di quinta generazione è cosa nota. Più volte ha ribadito pubblicamente di non temere rischi per la salute umana di fronte a questa innovazione. «Intanto – sostiene Camilleri – va ricordato che il 98% delle nuove antenne sono bloccate dalle opposizioni. Gli svizzeri hanno capito di essere sottoposti a esperimenti forzati». 

Vicenda strumentalizzata – «Ma Attivissimo non è stato chiamato da noi per parlare del 5G – replica Magnone –. Ne avrà parlato per un minuto al massimo. E solo perché il 5G fa parte del mondo contemporaneo in cui viviamo. Lungi da noi usare la scuola per fare qualsiasi tipo di promozione. E sicuramente non era nemmeno l'intenzione del signor Attivissimo. È incredibile come una vicenda del genere possa essere strumentalizzata. Si tratta di una polemica inutile. Sono senza parole».  

La versione dello specialista – Lo stesso Attivissimo, raggiunto da tio/20minuti, racconta la sua versione dei fatti. «Si parlava di manipolazione di notizie. Sul web circolano tante informazioni distorte sul 5G. È un esempio classico. Ci sono addirittura video in cui si sostiene che il 5G ci ucciderà tutti. Ho semplicemente invitato i ragazzi a riflettere prima di credere a tutto quello che la rete propina loro. Mi sembra doveroso».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
10 ore
«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»
Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid
FOTO
CANTONE
11 ore
"Verso l'ospedale senza fumo", anche a Bellinzona
Nella "Giornata mondiale senza tabacco", l’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli offre un contributo concreto
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
13 ore
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
15 ore
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
18 ore
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
CANTONE
19 ore
Coronavirus: zero contagi e nessun nuovo decesso in Ticino
I dati sull'evoluzione dell'epidemia si confermano incoraggianti.
CANTONE
21 ore
Apprendistato: qui i posti ci sono
In settimane delicate per chi cerca la propria strada, ci sono due settori che assicurano opportunità «affascinanti».
AGNO
1 gior
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il municipale Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
1 gior
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
1 gior
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile