LOCARNO
23.10.19 - 12:180
Aggiornamento : 14:49

Un’immobiliare contro il venditore ambulante: «Chiamate la polizia»

La Assofide Sa mette in guardia gli inquilini: «Non l'abbiamo mandato noi e neppure il Cantone». Lui si difende: «Diffamazione e violazione della privacy»

LOCARNO - C’è un uomo che si presenta alla porta degli inquilini di alcuni palazzi del Locarnese, offrendo la possibilità di testare «i punti di criticità ambientali» presenti nell’appartamento tramite un apparecchio, il Detector Magnetic. Lui è biondo, ha gli occhi chiari e mostra un biglietto da visita con tanti loghi. Ha tre nomi, G. A. B., e lavora come venditore ambulante per la PR1ME Sa di Rancate. Da alcuni giorni il suo volto compare sull’avviso della fiduciaria immobiliare Assofide Sa, che mette in guardia i suoi affittuari.

“Avviso importante” - La fiduciaria di Locarno tramite un “avviso importante” informa portinerie e inquilini che «nelle ultime settimane si è presentata una ditta comunicando che su incarico dell’Assofide Sa e in collaborazione con il Cantone e la polizia comunale devono entrare negli appartamenti per effettuare delle misurazioni delle onde magnetiche». L’immobiliare consiglia di «chiamare immediatamente la polizia».

I raggi del 5G - G.A.B. ha bussato anche alla porta di un nostro lettore. «Ha parlato a mia moglie del 5G, dei raggi che fanno male. Le ha detto che avrebbe eseguito un test per rilevare le fonti di elettrosmog. Lei lo ha fatto entrare. Si è avvicinato al router con un apparecchio che ha iniziato a suonare». La donna si è accordata per un secondo appuntamento, spiegandogli che prima voleva confrontarsi con il marito. Lui, dopo l’avviso dell’immobiliare, ha chiamato la polizia che ha confermato l’identità del venditore ambulante.

La versione del venditore - «Mi fa piacere che abbia chiamato», esordisce G.A.B., raggiunto al telefono da tio/20minuti, che definisce subito l’avviso dell’Assofide Sa «una chiara e palese diffamazione e violazione della privacy». «Io ho sempre al collo la tessera di legittimazione al commercio ambulante. E al portone dei palazzi lascio un avviso (immagine allegata) che menziona il nome dell’azienda per cui lavoro, le mie generalità e il marchio del prodotto». Il dipendente della PR1ME Sa sostiene di essersi recato ieri in polizia, ma non conferma né smentisce di avere presentato denuncia nei confronti della Assofide Sa. «Le dico solo che l’azienda sta aspettando una risposta dall’immobiliare a cui è stato chiesto con quali basi giuridiche possa impedire ai venditori ambulanti di svolgere il lavoro per il quale sono legittimati».

Nessuna risposta ufficiale - Nonostante diversi tentativi, al momento non è ancora stato possibile parlare con un responsabile della società fiduciaria immobiliare Assofide Sa e neppure con la ditta di Rancate PR1ME Sa. La polizia della Città di Locarno, dal canto suo, «non rilascia alcuna informazione su questa faccenda».

Guarda le 4 immagini
Commenti
 
Stefano Casalinuovo 3 sett fa su fb
Uno che prima suscita la paura del 5g,poi va in giro a vendere prodotti che "schermano" le onde radio. Capito come funziona?
Nicklugano 3 sett fa su tio
Andate a vedere il registro di commercio e divertitevi a leggere lo scopo sociale. Se volete ridere ancora di più andate a cercare la persona dell'amministratore pubblico e quella che sembra la sua attività principale...
Nazgul 3 sett fa su tio
Premessa: il fuffametro è già a fondoscala ancora prima di iniziare. Ho fatto una breve ricerca sulla questione e quanto ho potuto trovare è qualche dilettantistica e sgrammaticata pagina web che pubblicizza un materassino miracoloso in grado di curare tutti i mali che ti impediscono di vivere, secondo loro, fino a 180 anni, uella. Termini pseudoscientifici casuali a go-go, citazioni a premi e riconoscimenti vari, zero fonti serie su nulla. Il dispositivo medico (non presidio, ovviamente sto coso non contiene sostanze attive) effettivamente è stato registrato, ma è della stessa categoria di un cerotto o di una bilancia pesapersone; per questa tipologia di dispositivo è sufficiente un'autocertificazione del produttore (quindi nessun test clinico). La valutazione finale coincide con quella iniziale: venditori di fumo nel migliore dei casi, predatori di gente impressionabile nel peggiore.
tip75 3 sett fa su tio
stiamo riempiendo il ticino di accattoni di ambulanti di gente in giro come se fossimo in un paese del terzo mondo è il bello è che hanno più diritti protezione e pretese di noi...pulizia e ordine basta non siamo un paese del terzo mondo
Frankeat 3 sett fa su tio
Ma chi è sto sfigato? Non è neanche capace di scrivere un volantino senza fare errori.
Gabriele Laurianti 3 sett fa su fb
Vi sono alcune falsità d'informazione nell'articolo, parlo da informato sui fatti ovviamente. Ma sicuramente è più verosimile rispetto ad altri letti in giro, perlomeno ha citato entrambe le parti senza arrecare terrorismo psicologico. Procurato allarme, diffamazione e violazione della privacy sono tutti reati perseguibili legalmente, qualcuno dovrà certamente dare risposte in merito ma per fortuna non è mia competenza ciò. Le autorità preposte sono al corrente della nostra legittimazione al commercio ambulante (il quale esiste da decenni in Svizzera) ed alla conseguente modalità di informazione attraverso i test ambientali da noi proposti. Addirittura talvolta sono state avvisate le amministrazioni stesse del nostro passaggio idem le autorità preposte. Il tutto sempre con chiari riferimenti circa l'identità dell'azienda e del consulente di zona, tutto ben visibile ed a conoscenza degli organi preposti. Tenete conto che l'avvisare le amministrazioni è da parte della ditta un atto puramente facoltativo visto che ad ogni modo l'azienda è legittimata ad inviare i propri viaggiatori di commercio negli stabili. Ogni singolo cittadino ha infatti il sacrosanto diritto ad usufruire del nostro servizio (tralaltro gratuito). Fino a prova contraria siamo in un paese civile e democratico in cui ognuno ha la facoltà di scegliere cosa sia meglio per la propria salute senza che parti terze glielo impediscono. L'azienda è in attesa di una risposta da parte dell'amministrazione che dovrà motivare con quale base giuridica possa impedire agli informatori di zona di eseguire il lavoro di commercianti ambulanti per il quale sono legittimati. Come vedete io in quanto semplice dipendente ci sto mettendo la faccia senza timori, come sempre siamo abituati a fare anche nella nostra professione, perché mia nonna diceva: "male non fare, paura non avere" e questo grazie a Dio l'ho imparato bene. Per concludere siamo felici se ne parli anche perché la tematica trattata è molto delicata, visto che l'elettrosmog è un affare che volendo o non volendo tocca e toccherà sempre di più tutti noi Perciò il poter aiutare molte famiglie tutti i giorni attraverso il nostro presidio medico certificato (da Dipartimento sanità e Ministero Salute) ammetto che è un enorme soddisfazione.
Tania Petrova Gennarino 3 sett fa su fb
Gabriele Laurianti ora ti hanno fatto tanta pubblicità , ne farai di contratti 😊
Ferdinando Bernasconi 3 sett fa su fb
Lei ci mette la faccia. Bene, ma non cambia di una virgola il problema. Le chiedo di indicarci la sua competenza nella materia delle telecomunicazioni e più precisamente dei campi elettromagnetici. Che scuole ha frequentato? Qual'è il suo percorso professionale, la sua esperienza e competenza in materia? Che strumenti usa per misurare questi campi? Da chi sono costruiti? Da chi sono tarati? Ogni quanto? Quali valori lei indica come pericolosi? Su che basi?
vulpus 3 sett fa su tio
Fanfalucate. Una volta c'erano le coccinelle da applicare ai cellulari. Poi quando si sono rivelati una bufala le hanno buttate tutte nel cestino. Questo avrà un prodotto analogo , dopo aver dimostrato con il suo apparecchio , che l'inquilino è oramai sul punto di soccombere.
Petito Sbazzeguti 3 sett fa su tio
... ma vai a lavorare....taroc..
Il Gengi 3 sett fa su fb
Sulla tessera si presenta come "informatore scientifico" ma fino a poco tempo fa vendeva aspirapolveri... tutto un programma insomma...
Luana Jelmolini 3 sett fa su fb
ecco, mi sembrava vendesse qualcosa di simile
Il Gengi 3 sett fa su fb
in poche parole adesso sfruttano l'attenzione mediatica del 5g per vendere dispositivi pseudomedici
Val Caste 3 sett fa su fb
Ma se è in regola dove’ il problema se non lo è sapete il nome e agite con la misura necessaria 🌿credo non sia difficile 🌿la legge c’è o no 🌿
Ferdinando Bernasconi 3 sett fa su fb
il problema esiste ed è molto reale. Si fa credere a chi di queste cose non capisce nulla, di essere in presenza di uno specialista in materia. Per misurare i campi elettromagnetici esistono strumenti per precisi, unità di misura ber precise, oltre a limiti imposti dalla legge sull'intensità degli stessi. Per effettuare queste misure bisogna pure essere cogniti in materia, disporre della necessaria istruzione e competenza. Ora questo signore non dispone di credenziale alcuna che possa anche lontanamente far pensare che possieda una qualsivoglia competenza. Come, ovviamente, quello che va a vendere sono cose del tutto inutili che non vanno a risolvere problema alcuno. Se non quello di chi li vende e che si riempie le tasche. Insomma, nulla di nuovo sotto il sole: si arriva dalla vicina penisola, con autorizzazioni di ministeri italici che non hanno nulla di riconosciuto da noi e si va in cerca di polli. Per chiunque possieda le necessarie basi tecniche della materia è chiaro e lampante che si tratta di una fregatura. Il triste, molto triste, è che l'apparato statale che noi foraggiamo a suon di milioni si chiama totalmente fuori da questo problema. Rilascia un pezzo di carte che permette a chiunque di andare a rompere le scatole e imbrogliare le persone più deboli. Senza verificare nulla.
Val Caste 3 sett fa su fb
Ferdinando Bernasconi penso che non ci siamo capiti io mi rivolgevo all’autorita che conoscendo l’identità del presunto finto controllore adotti le misure in modo che non abbia a ripetersi !!
MrBlack 3 sett fa su tio
Pagliaccio...troverà un posto di lavoro serio al circo.
lecchino 3 sett fa su tio
Lo scopo sociale di questa ditta è tutto un programma..... Finché ci sarà gente che apre la porta e gli dà retta questi imbonitori avranno la strada spianata
miba 3 sett fa su tio
Ma in sostanza vende fumo o cosa?
tazmaniac 3 sett fa su tio
@miba no, in sostanza se uno non fa attenzione di propina abbonamenti che poi dovrai pagare e anche a caro prezzo...oltretutto, testato da mia moglie, intorta anche le persone dicendo di non avvisare il marito o chi per esso....
GIGETTO 3 sett fa su tio
Ma il sig. G.A.B. in questione è lì per fare delle misurazioni o per vendere qualche cosa?
Sonya Vallesi 3 sett fa su fb
Una vergogna per i venditori seri!
Garssia Mira 3 sett fa su fb
Assofide SA.👎
Maurizio Roggero 3 sett fa su fb
L’evoluzione tecnologica dei testimoni di Geova... 🤭
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
46 min
Tassa rifiuti indigesta per esercenti e albergatori: ci opporremo
GastroLugano contesterà i 12 franchi per posto a sedere fissati per la tassa base: «Non c’è equità con le altre attività commerciali». E Guido Sassi si scatena: «Passato il limite, siamo stufi»
BELLINZONA
10 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passabile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
VIDEO
LUGANO
12 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
12 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
FOTO
LOCARNO
13 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
LUGANO
14 ore
Il contagio da epatite C finisce al Tribunale federale
Il procuratore pubblico Moreno Capella ha deciso di presentare ricorso contro la decisione di ricusa del giudice Siro Quadri
FOTO
RIVA SAN VITALE
16 ore
C’era una volta il cotto. Il Comune riaccende il passato delle fornaci
Abbandonate ormai da una settantina d’anni, verranno recuperate e valorizzate. Strizzando l'occhio a artigiani e artisti locali, ma anche al turismo
CANTONE
16 ore
Quanta neve arriverà stasera? Le stime di MeteoSvizzera
Mendrisio, Lugano e Locarno potrebbero essere risparmiate. Fino ad una quindicina di centimetri a Bellinzona. Una ventina a Biasca e fino a mezzo metro ad Airolo. L’allerta scatta alle 18
CANTONE
18 ore
Oltre centotrenta atti sessuali? «Sono troppi»
Cosi la difesa del cinquantenne a processo con la moglie per abusi sui figli, che punta a una pena non superiore ai sei anni e sei mesi. Le scuse degli imputati. La sentenza alle 17
VIDEO
CANTONE
18 ore
Abbiamo provato il panino con la "carne vegana" di Burger King
E sul quale però proprio i veg fanno un po' di polemica (per come è cotto). Dobbiamo dire che ci ha sorpresi, e parecchio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile