tipress
LOSONE
15.10.19 - 21:310
Aggiornamento : 16.10.19 - 23:33

L'azienda riduce le paghe a 45 dipendenti

L'industria orologiera rallenta in Ticino. La misura temporanea alla Multitime di Losone: «Altrimenti avremmo dovuto licenziare»

LOSONE - Gli orologi ticinesi corrono un po' più lenti. Quelli della Multitime di Losone, vanno addirittura indietro. I dipendenti dell'azienda da alcune settimane lavorano con orario – e salario – ridotto: una misura straordinaria concessa dalla Sezione del lavoro per evitare licenziamenti, e che tocca 45 lavoratori su 280. Il motivo? Ha a che fare con dei problemi di "ordine pubblico" a 9.300 km di distanza. 

Le proteste che infiammano Hong Kong da questa estate hanno toccato da vicino – nonostante la lontananza –  l'industria orologiera nostrana. La città cinese è la principale piazza asiatica per i beni di lusso elvetici: a luglio un calo di utili era stato annunciato – tra gli altri – dal gruppo Swatch, uno dei clienti principali della Multitime. 

L'azienda si dice «molto dispiaciuta». La misura «è stata adottata unicamente per salvaguardare i posti di lavoro» spiega la direttrice Marianne Pandiscia. «Contiamo di poterla revocare presto. Siamo fiduciosi, ma la situazione non è rosea».

Il rallentamento è condiviso da tutto il settore: lo conferma il presidente dell'associazione dell'industria orologiera, l'Atio, Oliviero Pesenti. La causa non sono solo le sommosse di Hong Kong: «La congiuntura geo-politica in generale è sfavorevole» spiega l'imprenditore. «La guerra dei dazi tra Usa e Cina, il processo della Brexit sono elementi che contribuiscono a determinare un quadro di grande incertezza». 

A farne le spese sarebbero soprattutto i produttori di gamma medio-bassa. In Ticino sono una trentina le aziende del settore, per un totale di circa 3mila dipendenti (in diminuzione costante negli ultimi anni). «Tutte stanno stringendo i denti» avverte il presidente dell'Atio. Anche se il caso della Multitime è – per ora – unico. «Tagliare sul personale è ovviamente l'ultima spiaggia. Per evitarlo, molte aziende stanno investendo e cambiando il loro assetto, verso una maggiore flessibilità». In attesa di tempi – e orari – migliori.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
52 min
Gli automobilisti si sono consolati così...
Traffico paralizzato un po' ovunque. Ma chi ha alzato gli occhi al cielo si è goduto un bel tramonto
LUGANO
1 ora
Cadei: scarcerati i due figli
Restano invece dietro le sbarre il titolare delle concessionarie e una collaboratrice
VOGORNO
3 ore
Abusi edilizi: multati sindaco e municipali
Il Consiglio di Stato ha sanzionato l'esecutivo con 300 franchi a testa, per dei lavori presso un rustico
FOTO E VIDEO
MENDRISIO
3 ore
Furgone ribaltato sull'A2, tutto bloccato in direzione sud
L'incidente è avvenuto all'altezza delle piscine di Mendrisio. Sono da prevedere forti ritardi
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
5 ore
Il cuore del Rabadan e il Re che fa il cameriere
Centinaia di persone diversamente abili hanno pranzato oggi nel Capannone degli Eventi in Piazza del Sole
CHIASSO / STATI UNITI
7 ore
Beccato con 8 kg di ketamina, 35enne di Chiasso nei guai
L'uomo, insieme a un 40enne comasco, è stato arrestato all'aeroporto di Orlando, in Florida
CHIASSO
8 ore
I semafori in via Comacini sotto la lente
Il Comune ha rilevato delle disfunzioni ma non ritiene necessario sostituirli. Quindi prende tempo
CANTONE
9 ore
Negozi aperti fino alle 19. Si va avanti così
Il Tribunale federale ha deciso di non accordare l'effetto sospensivo al nuovo quadro normativo.
BELLINZONA
10 ore
Picchiatori (e picchiatrici) a carnevale: l'identikit
Al Rabadan un massiccio dispositivo di sicurezza. E si inaspriscono le diffide. Ne parliamo con il capo della security
CANTONE
10 ore
Il balzo annuo dei frontalieri
Nel quarto trimestre 2019 i lavoratori stranieri con permesso G in Svizzera erano 329mila. 
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile