tipress
BIASCA
18.09.19 - 17:300
Aggiornamento : 20:11

Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»

Arturo Mellace è stato lasciato a casa dopo 22 anni. La solidarietà degli operai. Ma il sindacato ribatte: «Abbiamo agito per motivi disciplinari, nel rispetto della legge»

BIASCA - Anche i sindacati licenziano. Il sindacalista Arturo Mellace ha ricevuto nelle scorse settimane la disdetta del contratto dal suo datore di lavoro, l'Ocst. Un provvedimento dovuto «a motivi disciplinari» ha spiegato oggi il sindacato in una nota. 

Mellace, 60 anni, residente a Biasca e attivo come sindacalista da 22 anni nel Bellinzonese, ha ricevuto nei giorni scorsi la solidarietà di diversi lavoratori. Oltre 200 persone hanno sottoscritto una raccolta firme per contestare il licenziamento, ha riferito ieri La Regione

L'Ocst tuttavia è irremovibile. «Il licenziamento è avvenuto con una disdetta ordinaria del rapporto di lavoro» ha dichiarato oggi il segretario cantonale Renato Ricciardi. «Abbiamo rispettato i termini contrattuali e legali». Il sindacato non entra nei particolari. Nel testo della raccolta firme, che circola sui social, si legge però che Mellace sarebbe stato «lasciato a casa per avere contestato il suo capo diretto» il quale «pretendeva più produttività intesa come acquisizione di una maggior numero di lavoratori da iscrivere al sindacato». 

Raggiunto al telefono, Mellace dice di essere «distrutto moralmente e fisicamente» e si limita a poche parole. «Ringrazio gli operai per la solidarietà, con cui dimostrano di considerarmi il loro sindacalista» ha commentato a tio/20minuti. Sul licenziamento si limita a dire che «mi ha lasciato di stucco e senza parole. Non me lo sarei mai aspettato».  

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
11 min
Condanna per la titolare dello studio "Lex e Iustizia"
Per il giudice la donna ha millantato competenze non in suo possesso traendo in inganno i suoi clienti
CANTONE
2 ore
Pigioni ai tempi del Covid: «Il silenzio del Governo è scandaloso»
Il presidente dell'Asi sulle piccole e medie imprese: «Si rischia un bagno di sangue»
CANTONE
2 ore
I ristoranti superano l'esame Covid e brindano all'allentamento
Il settore supera la serie di controlli della polizia e si prepara a meno restrizioni
CANTONE
13 ore
«Basta polemiche, mio figlio ha già superato il test della vita»
Covid-19: parla la mamma di un liceale che avrebbe dovuto sostenere gli esami di maturità. Poi annullati.
LAVERTEZZO
15 ore
Assembramenti sul Ponte dei Salti: «I furbetti ci sono sempre»
Il sindaco di Lavertezzo sulla gestione di turisti e avventori: «Gli svizzero tedeschi sono un po' meno accorti»
CANTONE
17 ore
A scuola ma solo per (almeno) un incontro
Gli istituti del grado postobbligatorio riapriranno l'8 e chiuderanno il 19 giugno. Servirà per un "bilancio"
LUGANO
20 ore
«Gandria rischia di affondare»
Attività in difficoltà a causa del virus ma anche della mancanza di parcheggi e collegamenti
CANTONE
21 ore
Ticino gran beneficiario di crediti Covid-19
Il nostro è il Cantone con la più alta percentuale di crediti concessi.
FOTO
LUGANO
22 ore
Manovra sbagliata: «Nafta ovunque. Anche nei tombini»
Disagi in via Orbisana a Breganzona. Sul posto Polizia e Pompieri
CANTONE
23 ore
Nessun contagio e nessun decesso
Nuovo aggiornamento sulla situazione ticinese legata al Covid-19.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile