CANTONE
17.09.19 - 07:150
Aggiornamento : 10:28

Girardi fa istanza alla Corte d'appello: «Nel mio iPhone 5 c'è la prova »

Il direttore del Lumino’s chiede la revisione del processo e fa leva sulla donazione alla Lega, negata da Bignasca: «Se ho dato 50mila franchi, che motivo avevo di far coazione sul loro ministro?»

LUGANO - «La donazione di 50mila franchi al deputato Attilio Bignasca è prova del buon rapporto tra il sottoscritto e le massime cariche della Lega dei Ticinesi, quindi in contraddizione coi fatti per cui sono stato condannato». Chiede la revisione del suo processo Luigi Girardi e lo fa indicando quella che dovrebbe essere la “scatola nera” di ciò che è accaduto: un iPhone 5 su cui il cittadino italiano, ex direttore del locale a luci rosse Lumino’s, era solito documentare i colloqui con le persone che incontrava. Uno smartphone che figura tra il materiale sequestrato dalla polizia cantonale nell’ambito dell’inchiesta che si è conclusa nel giugno 2014 con il processo e la condanna di Girardi a 21 mesi. La pena, confermata nel settembre 2016 dal Tribunale federale, venne inflitta per tentata violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari. Nello specifico, secondo il giudice, il patron del Lumino’s aveva fatto pressioni per ottenere la licenza edilizia del locale erotico sul defunto consigliere di Stato Michele Barra - mostrandogli un video in cui si vedeva un suo alto funzionario accompagnato con una prostituta .

L’istanza di revisione alla Corte d’appello e revisione penale (Carp), spedita per raccomandata da Girardi lo scorso 13 settembre 2019, fa leva sull’articolo 410 del Codice di procedura penale. Articolo che, tra i motivi di revisione, cita l’emergere di “fatti o nuovi mezzi di prova anteriori alla decisione”. Alla Carp Girardi chiede di acquisire agli atti il contenuto del suo iPhone, dove ci sarebbe prova della donazione che però Attilio Bignasca ha sempre negato, definendo il suo accusatore un «personaggio senza alcuna credibilità». Ma Girardi insiste: «Se nel maggio 2013 ho dato 50mila franchi al partito di Bignasca che motivo avevo di coattare il suo ministro?». Girardi contesta la coazione, Bignasca nega la donazione (che per cifre superiori ai 5mila franchi - per i singoli politici e di 10mila per i partiti - avrebbe comunque dovuto essere dichiarata): la verità potrebbe arrivare da Cupertino. O più semplicemente da via Pretorio 16, sede del Ministero Pubblico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CONFINE
20 min
Un ricovero per coronavirus al Sant'Anna di Como
È avvenuto nella notte al reparto Malattie Infettive. E la seconda vittima italiana è in Lombardia
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 ora
Rivera: cade con la moto e si ferisce gravemente
Bloccata una corsia sulla A2 in direzione nord e chiusa l'uscita di Rivera almeno fino alle 11
FOTO
CONFINE
2 ore
Racchette di contrabbando fermate in dogana
La merce, dal valore di 13'000 euro, era stata acquistata in Ticino da un privato italiano che ora rischia grosso
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
2 ore
Gli intrusi (mascherati) assaltano la stazione FFS
Al Rabadan coi mezzi pubblici? Un trend sempre più in crescita. Le mascotte di Tio/ 20Minuti lo hanno verificato
VIDEO
BELLINZONA
11 ore
Imboscata agli Eiffel 65 in hotel
Il mitico duo degli anni '90 si esibisce al Rabadan. La "non intervista" di Tio/20Minuti
RIVA SAN VITALE 
12 ore
Il missile di carnevale accende la polemica a scuola
Una rappresentazione in maschera viene interpretata come «discriminante». Il direttore: «Il messaggio era di pace»
CANTONE / ITALIA
15 ore
Coronavirus: anche una ticinese a "contatto" con il 38enne di Codogno
La donna ha partecipato alla gara podistica, tenutasi a Portofino il 2 di febbraio, nella quale correva l'uomo
ASPETTANDO ESPOPROFESSIONI
LUGANO
15 ore
Unica donna in una classe di 14 maschi. Selene appassionata di meccanica 
Fa l’operatrice in automazione, un settore in cerca di ragazze. Selene ha detto sì e ci ha raccontato perché
CANTONE
16 ore
Abusarono dei figli: la madre ricorre in appello, il padre no
La donna contesta la condanna a 13 anni di carcere, che sarebbe eccessiva rispetto ai 15 anni comminati al marito
CANTONE
17 ore
Radar, ecco dove saranno piazzati
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno su sette distretti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile