Deposit
CANTONE
16.09.19 - 10:020
Aggiornamento : 11:24

Sfigurate dall'estetista: «Quanti casi in Ticino?»

Scoppiato Oltralpe dove alcune donne hanno subito gravi danni alle labbra a causa dell'acido ialuronico, il caso è sbarcato anche nel nostro cantone grazie a un'interrogazione di Galeazzi e Pellegrini

BELLINZONA - Il caso di alcune donne che per aver labbra più piene sono state sfigurate dall'acido ialuronico ha fatto parecchio clamore (e rumore) Oltralpe. A preoccupare sono soprattutto gli interventi compiuti da persone al di fuori della cerchia di professionisti della chirurgia plastica. A lanciare l'allarme era stato - alcuni giorni fa - il presidente della Società svizzera di chirurgia estetica (Ssce) Mark Nussberger il quale chiedeva «un intervento decisivo  per arginare rischi che, oltre a rovinare le persone, potrebbero di conseguenza riversarsi sulla sanità pubblica». 

Il presidente identificava il problema anche nelle normative in vigore nel nostro Paese. Per fermare questo fenomeno, la Ssce chiede ora un divieto per gli estetisti di praticare iniezioni. Anche se l’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic proibisce già a questi operatori di utilizzare preparati medici iniettabili come l’acido ialuronico, esiste infatti un’eccezione per i prodotti il cui periodo dimostrato di completo riassorbimento sia inferiore ai 30 giorni. «I centri estetici sfruttano questa zona grigia senza ritegno e non si curano dei 30 giorni», sosteneva Nussberger. Inoltre, non esiste quasi alcun tipo di acido ialuronico che rimanga nel corpo al massimo per quel periodo: «I medici cantonali dovrebbero smettere di voltare la faccia dall’altra parte, le violazioni del divieto devono essere punite».

La problematica, che presto potrebbe finire sul tavolo del Governo federale (mozione della consigliera nazionale PPD Ruth Humbel), è sbarcata anche in Ticino grazie a un'interrogazione firmata da Tiziano Galeazzi (primo firmatario) e Edo Pellegrini. I due deputati UDC chiedono lumi sulla situazione vissuta nel nostro cantone chiedendo al Governo se negli ultimi tre anni ci siano stati «casi di deformazioni o sfigurazioni del viso riconducibili all'operato di studi estetici».

Di seguito tutte le altre domande poste da Galeazzi e Pellegrini:

Di fronte a quanto succede in Svizzera su questo fenomeno, come vorrebbe intervenire il nostro Cantone per il tramite del Medico cantonale?

Gli studi estetici che usano queste sostanze (acido ialuronico e altre) sono conosciuti / noti in Ticino? Se si, quanti sono e come vengono controllati sullo standard di sicurezza e impiego di sostanze delicate e pericolose magari provenienti da paesi esotici? Vi è un catalogo cantonale dei prodotti?

 I prodotti utilizzati da questi centri e studi estetici, nel campo specifico, vengono controllati e segnalati a qualcuno? (Esempio Farmacista cantonale)

Vi sono indicazioni ufficiali cantonali sull'utilizzo di questi prodotti presso questi centri e studi estetici?

Vi sono già stati casi dove degli studi o delle estetiste o estetisti (anche fai da te)  sono stati multati o sanzionati per danni alle persone? Se si, quanti e con quali penali?

Questi studi particolari nel trattare questi prodotti rilasciano tutte le informazioni necessari ai pazienti? Tra cui la tenuta di una cartella “clinica” con dosaggi dei prodotti e marca del prodotto? (cosi come l'etichetta presente sulla confezione del prodotto usato)

Vi sono state denunce da parte di pazienti rovinati da questi prodotti estetici negli ultimi 3 anni?

Risulta al Governo che vi siano casi dove alcuni studi estetici lavorino discrezionalmente la domenica o nei giorni festivi ? In caso affermativo che tipo di permessi sono stati rilasciati?

Sul punto precedente: Che tipo di controlli vengono fatti e come a presunti operatori stranieri che si recano in Ticino per lavorare alla domenica o nei nostri giorni festivi negli studi estetici o corrispondenti.

1 mese fa Sfigurate dall'estetista: «I saloni sfruttano una zona grigia»
1 mese fa Sfigurati da iniezioni che avrebbero dovuto ringiovanirli
Commenti
 
sedelin 1 mese fa su tio
basta lasciare labbra e natiche come natura le ha donate.
Tristano 1 mese fa su tio
@sedelin Esatto!!!!
Tarok 1 mese fa su tio
inutile postare, denunciate all’ufficio sanità a bellinzona.
Stranita 1 mese fa su tio
Ma perché tantissime persone non si accettano come sono? È una grande soddisfazione guardarsi allo specchio e vedere riflessa l’immagine di sè stessi così come mamma ci ha fatti e come la natura e l’età ci trasforma negli anni. Capisco se esiste un problema serio, ma il quel caso si va da un professionista medico.
sedelin 1 mese fa su tio
basta lasciare il viso e i glutei come madre natura te li ha donati.
Nicklugano 1 mese fa su tio
Sono trent'anni che questi interventi si fanno da un medico (chirurgo estetico)… fra poco li venderà anche la posta, e poi ci lamentiamo dei danni. Vogliamo vedere che formazione hanno le estetiste in Ticino ???
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
13 min
Vanno solo alle elementari e hanno già lo Smartphone
Si abbassa sempre di più l’età in cui i ragazzini hanno il primo approccio con le nuove tecnologie. “Colpa” anche delle cattive abitudini dei genitori? L’analisi dell’esperta Eleonora Benecchi
FOTO E VIDEO
LUGANO
2 ore
Studente espulso: i compagni protestano fuori dal carcere
Il rimpatrio forzato di un 19enne - da ieri alla Stampa - ha innescato una manifestazione di solidarietà da parte degli allievi della Csia
CANTONE
2 ore
Mensa obbligatoria negli asili, il tamtam diventa mediatico
L’Aripe, associazione che critica l’impostazione ticinese, si sta muovendo con una serie di articoli sulle testate d’oltralpe per segnalare «in negativo l’unicum del nostro cantone».  
FOTO
BEDRETTO
3 ore
Veicolo in fiamme sulla Novena, lievi ustioni per il conducente
Sul posto sono intervenuti i Pompieri dell'Alta Leventina, la Polizia, e un'ambulanza che ha prestato i primi soccorsi al ferito e l'ha trasportato in ospedale
CANTONE
5 ore
Ecco Lu, il nuovo agente a 4 zampe della Polizia cantonale
Il nuovo collega della sezione cinofila è stato presentato oggi sulla pagina Instagram del corpo
GIUBIASCO
6 ore
Col furgoncino nel fiume, arrestato il guidatore-ladro
Il veicolo, di proprietà di una ditta di pompe funebri, era rubato. Dopo due incidenti l'automobilista aveva tentato la fuga. Invano
LOCARNO
7 ore
Un’immobiliare contro il venditore ambulante: «Chiamate la polizia»
La Assofide Sa mette in guardia gli inquilini: «Non l'abbiamo mandato noi e neppure il Cantone». Lui si difende: «Diffamazione e violazione della privacy»
TICINO / VENEZUELA
11 ore
Un prete rivoluzionario, da Curio al Venezuela
Don Angelo Treccani fa il missionario in un paese allo sbando: serve più di mille pasti al giorno ai bisognosi, grazie alla generosità ticinese
VIDEO
CANTONE
12 ore
L’amianto che dorme nelle case: «Prima di svegliarlo fate una perizia»
Il materiale è tornato d’attualità, ma i più ignorano le potenziali “bombe” che si trovano nelle abitazioni costruite prima del 1991. L’esperto: «Il Ticino, purtroppo, è fanalino di coda in materia».
FOTO
BELLINZONA
13 ore
Col furgoncino vola nel riale
Sul posto Polizia e Pompieri, oltre alla Scientifica. Non sono note le condizioni del conducente
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile