Tipress (archivio)
L'ex regia federale indennizzerà la compagnia ferroviaria della Svizzera orientale per le sue prestazioni.
CANTONE
26.08.19 - 16:040

Locarno, treni diretti da Basilea e Zurigo ogni ora dalla fine del 2020

Il collegamento (in alternanza, sulla tratta panoramica del San Gottardo) è frutto di una collaborazione tra FFS e Südostbahn

LOCARNO - FFS e Südostbahn (SOB) si apprestano a collaborare su due linee ferroviarie. Da dicembre 2020 un treno diretto circolerà tutte le ore in alternanza da Basilea e Zurigo fino a Locarno, passando per la tratta panoramica del San Gottardo. Inoltre, dal dicembre 2021, Berna sarà collegata a Coira ogni sessanta minuti, con tappa intermedia a Zurigo.

Questa cooperazione rientra nell'ambito di un accordo firmato nel 2017, ricordano le due aziende in un comunicato odierno. Entrambe le linee saranno gestite dalla SOB, che userà il proprio materiale rotabile e il proprio personale, per conto delle FFS. L'ex regia federale indennizzerà la compagnia ferroviaria della Svizzera orientale per queste prestazioni.

FFS e SOB sottolineano che la clientela potrà approfittare di un'offerta più estesa. I viaggiatori beneficeranno infatti di un collegamento costante da Basilea o Zurigo verso Locarno senza dover cambiare a Erstfeld (UR).

Per quanto riguarda la Berna-Coira, secondo i dettagli rivelati nel 2017, i convogli non transiteranno sulla linea ad alta velocità tra Mattstetten (BE) e Rothrist (AG), bensì su quella vecchia tra la capitale federale e Olten (SO). Per servire le due linee, la SOB ha comandato 34 treni al fornitore Stadler Rail (24 composizioni Traverso a otto elementi e 10 Flirt a quattro elementi).

La presentazione della collaborazione giunge a pochi giorni dall'accordo raggiunto tra FFS e BLS sul traffico a lunga distanza. La concessione resterà per dieci anni nelle mani delle Ferrovie federali, mentre la concorrente ottiene la possibilità di sfruttare alcune linee sotto sua responsabilità.

Le FFS assicurano nella nota di oggi che continueranno a sviluppare in maniera mirata la soluzione che prevede delle collaborazioni, come quella con la SOB. L'azienda si dice pronta ad affidare certe linee a dei partner, il tutto nell'interesse di passeggeri e regioni, che potranno godere di un'offerta adattata e di alta qualità in tutta la Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Senza misure niente deroga»
L’OCST controllerà l’applicazione rigorosa delle norme a protezione della salute dei lavoratori
CANTONE
1 ora
Disinfettanti prodotti “in casa” e gratis
Paolo Rezzonico utilizza il suo birrificio per produrre etanolo a partire da tre semplici ingredienti
CANTONE
3 ore
Le reclute di Losone «pronte per un'eventuale chiamata»
I neoformati del corso di sanitari d'unità «potranno entrare in servizio se necessario» a partire dal prossimo 3 aprile
CANTONE
4 ore
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
BERNA
7 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
9 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
9 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
11 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
19 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
21 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile