Archivio Depositphotos
CANTONE
26.08.19 - 06:340
Aggiornamento : 10:42

Licenziata dopo il parto: è il Ticino della vergogna

L’episodio si è verificato in una grossa azienda del Locarnese. Ma rappresenta solo la punta dell’iceberg. Il sindacalista Giorgio Fonio: «Cambiamo le regole»

LOCARNO – Licenziata dopo il congedo maternità. Accade in una grossa ditta del Locarnese. Il vergognoso caso rappresenta solo la punta dell’iceberg di un fenomeno nascosto, che si sta espandendo a macchia d’olio. «Purtroppo è così – ammette Giorgio Fonio, sindacalista OCST – negli ultimi anni in Ticino si sono verificati decine di casi simili. È una vera vergogna sociale».

Cosa indica il codice delle obbligazioni – Un fatto paradossale, se si pensa a quanto Cantone e Confederazione insistano sulla tutela della famiglia. E al fatto che il Ticino abbia uno dei tassi di natalità più bassi della Svizzera. «Il codice delle obbligazioni – riprende Fonio – dice che una donna non può essere licenziata nelle sedici settimane dopo il parto».

La nuova proposta – Di recente Fonio, unitamente a Fiorenzo Dadò, a nome del gruppo PPD, ha inoltrato al Parlamento ticinese un’iniziativa cantonale per tutelare la donna sull’arco di tutto l’anno dopo il parto. «Ovviamente il tutto andrebbe poi pensato in ottica nazionale». Si passerebbe dalle attuali sedici settimane di “protezione” a cinquantadue. «Anche per una questione legata al periodo di allattamento».

L’allattamento che dà fastidio – Già, perché, testimonianze alla mano, uno degli aspetti che fa imbestialire alcuni datori di lavoro è il fatto che le neomamme si debbano, a un certo punto, assentare dal lavoro per allattare il proprio bimbo. Diverse le segnalazioni in tal senso giunte al consultorio giuridico Donna e Lavoro.

Guai a partorire – Non è tutto. Stando a uno studio commissionato dall’Ufficio federale delle assicurazioni sociali, per oltre il 10% delle donne svizzere la comunicazione della gravidanza al datore di lavoro ha come conseguenza lo scioglimento del contratto. A volte in maniera pseudo consensuale. Altre col preannuncio della rottura al rientro dal congedo maternità. Il 3% delle lavoratrici, come nel caso dell’azienda del Locarnese, riceve la comunicazione addirittura dopo il parto.

Flessibilità a senso unico – «Non si può continuare così – tuona Fonio – non si può licenziare una donna perché ha partorito. Che società è questa? Siamo di fronte a una perdita di valori disarmante. Non solo. Spesso le vittime sono donne che magari hanno dato tanto all’azienda, che a lungo si sono dimostrate flessibili. Una flessibilità, evidentemente, a senso unico».

3 mesi fa Una gravidanza su sette porta al licenziamento
6 mesi fa Neo mamme e lavoro, un’iniziativa cantonale per proteggerle
1 anno fa Licenziata al rientro dal congedo maternità, verrà risarcita
Commenti
 
Lorenzo Pozzi 3 sett fa su fb
Anche la mia ex è stata licenziata dopo avere esaurito il periodo di gravidanza. Motivazione: Con un figlio a casa non può più concentrarsi debitamente negli orari di lavoro :-(
Vale Giovanettoni 3 sett fa su fb
Mi suona molto famigliare... 🤔🤔🤔🤔😡😡😡
Angela Renda 3 sett fa su fb
Non mi sorprende più nulla 🙈🙈🙈 succede sempre più spesso ! Si
Daniele Borciu 3 sett fa su fb
Mia moglie uguale fanno proprio pena....
Rossano Bruno 3 sett fa su fb
Votate UDC, se... volete peggiorare ancora.
Eva Zimmermann 3 sett fa su fb
Rossano Bruno e per non peggiorare cosa bisogna votare?
Rossano Bruno 3 sett fa su fb
Eva Zimmermann Chi protegge salari, lavoratori, diritti acquisiti. Non certo chi dice di difendere gli Svizzeri, ma vuole versare stipendi da frontalieri o lucra, con le lobby, sulle casse malati che noi tutti paghiamo. L'UDC una crociata contro il canone RSI che incide per 360.--/anno per una famiglia di 4 persone, ma non un cip per la CM che incide per circa 12'000.--/ anno grazie ai loro lobbisti.
Eva Zimmermann 3 sett fa su fb
Rossano Bruno tanto i politici sono tutti uguali, prim
Rossano Bruno 3 sett fa su fb
Eva Zimmermann no
Kevin Samadhi 3 sett fa su fb
Quale azienda? Perchè non scrivere quale? Alla fine è verità
Dioneus 3 sett fa su tio
Con mia moglie si mossero in anticipo: la licenziarono appena seppero che era in cinta, adducendo a tagli sul bilancio (che, guarda un po', colpirono solo lei) Capitò 10 anni, ma vedo che la minestra è sempre la stessa
Chris Taiana 3 sett fa su fb
Peggio della penisola a forma di stivale
Adamo ReMida Jackson 3 sett fa su fb
Dai sarà sostituita da una frontaliera, sono pochi... ma citare la ditta non si può?!?!
Jennifer Marianne Effe 3 sett fa su fb
Michele Bianchi
Michele Bianchi 3 sett fa su fb
Jennifer Marianne Effe che figli di puttana!
Jennifer Marianne Effe 3 sett fa su fb
Michele Bianchi hai visto...te dicevi che nn era vero, leggi pure i commenti...
Linda Masneri 3 sett fa su fb
No comment, mi vergogno del Ticino.
gigipippa 3 sett fa su tio
Andrebbe anche detto il nome dell`azienda, giusto per non creare una falsa illusione per la prossima persona che occuperà il posto vacante.
Ivana Kohlbrenner 3 sett fa su fb
Oramai siamo alla frutta nulla è sotto controllo . Ma sti politici a Bellinzona non dovrebbero dimettersi .. ?
Alessandro Milani 3 sett fa su fb
Fenomeno nascosto?ahahhahahaha x favore!cantone allo sbaraglio gestito da.mignotte
Sheila Belometti 3 sett fa su fb
Alessandro Milani fosse gestito da mignotte, sono SICURA che le donne non verrebbero licenziate per il semplice fatto di essere rimaste incinte.
Nora Nori 3 sett fa su fb
NO COMMENT
Rita Turrin 3 sett fa su fb
Ma i figli non si fanno con uomini? Ci ingravidano e licenziano? No comment
Kristel D'Urbano 3 sett fa su fb
..non è cosa rara!
Denise Nobili 3 sett fa su fb
la svizzera deve crescere sul diritto delle donne in maternità... su questo e su molte cose .. è un paese arretrato, tanto rispetto al movimento femminista italiano che ha lottato per i propri diritti.. le donne svizzere su questo dovrebbero prendere esempio!
Michela Da Re 3 sett fa su fb
Achtung: il Ticino è arretrato e per fortuna non proprio tutto. Ci sono alcune ditte che sono lungimiranti e "giuste" al confronto dei dipendenti.
Denise Nobili 3 sett fa su fb
Michela Da Re io non parlavo delle ditte... ma delle donne svizzere che dovrebbero unirsi per combattere i propri diritti. in primis non si può dare un bimbo di 3 mesi al nido per non perdere il lavoro. questo uno dei tanti punti su cui lavorare.
Alan Casahorran Brugnoli 3 sett fa su fb
Scusate ma non é illegale licenziare per quel motivo?
Michela Da Re 3 sett fa su fb
Un motivo si trova sempre, basta essere "morti di fame" e quindi senza scrupoli.
Eva Gervasoni 3 sett fa su fb
Per quanto adori la mia terra,mi rifiuto di affondare con lei,ma soprattutto,mi rifiuto di far patire alla mia unica figlia,quello che sto patendo io..meglio fare qualche sacrificio adesso,e menare le tolle verso lidi migliori onde assicurare a noi 2,un futuro dignitoso ..insomma..ognuno cerchi la sua America, che per come la vedo io,le cose non miglioreranno tanto presto..
Solo Susy 3 sett fa su fb
vergogna!!!
Gabriella Cattani 3 sett fa su fb
Buon giorno io ho partorito a marzo ho lavorato fino alla fine della gravidanza in uno studio medico fissa da 5 anni ..... il medico non ha mai presto una sostituta e mi è toccato fare tutto a me fino alla fine! Finito il termine di maternità sono rientrata nonostante allattavo ancora e mi sono trovata con la lettera di licenziamento solo perché volevo scendere da 100 al 80% ! Allibita .... schifata ... questo mi serva da lezione e mettere al primo posto la mia salute ecc e non il lavoro
Giancarlo Fusco 3 sett fa su fb
In italia è normale! Si opta pure per il demansionamento. Poi chiediamoci perché non si fanno figli....
klich69 3 sett fa su tio
VERGOGNA VERAMENTE, Ticino fatto a misura di frontalieri tanto i sindacati proteggono loro nn i residenti. Pure i sindacalisti sono frontalieri. Anche in infortunio ti licenziano.
Mariantonietta Ruggi 3 sett fa su fb
Beh io sono stata licenziata ad inizio gravidanza in quanto ero ancora nel periodo di prova!!! Che dire... è vergognoso ma purtroppo è così!! Se non cambiate le leggi sarà sempre peggio!!!
Eda Bayraktar 3 sett fa su fb
Che vergogna...io non o parole😡
Chiara Farci 3 sett fa su fb
poi ci si lamenta dei cali demografici, ma se per poter avere una vita decente bisogna lavorare in 2, come si fa a fare figli non sapendo se poi si potrà tornare a lavorare?
Elena Volpe 3 sett fa su fb
Bhe io sono stata licenza proprio da lo stato in 6 mese di gravidanza perché là dita falliva 😡😡
Elena Wolte 3 sett fa su fb
VERGOGNOSO! Sempre stato così Per il Ticino non si dovrebbe fare figli A 3 mesi non puoi costringere una madre a separarsi dal figlio
Annalisa Ferrazzo 3 sett fa su fb
Idem 13 anni fa!!
Claudio Briante 3 sett fa su fb
È incredibile come questo paese sui diritti sociali sia più simile al terzo mondo che all'Europa.
Gabriella Corti Faldo 3 sett fa su fb
Il ticino è vergognoso su tanti fronti... Io andrei via se solo potessi...
Roki 3 sett fa su tio
Se al momento dell'assunzione la dipendete non dichiara di essere in gravidanza il contratto può essere annullato. Non esiste altro.
Tato50 3 sett fa su tio
@Roki Sempre che ci sia scritto espressamente sul contratto, cosa che, se fosse vera, dire che abominevole è poca cosa. Ma se una è incinta di 10 giorni e non lo sa ancora ?
Dede Jack Piube 3 sett fa su fb
Tanta tristezza.....
Dimitri Zhyganov 3 sett fa su fb
Ma di cosa state parlando!!! Qua il datore di lavoro ti può licenziare con una lettera dove c'è scritto "Lei è licenziata" ;) tutto qua , ed è legale :( ...
Susy Baltera 3 sett fa su fb
Prima di tutto è una cosa vergognosa e seconda cosa, bisognerebbe far ricordare a queste persone (maggior parte datore di lavoro uomo) che sono venuti al mondo grazie alla loro mamma e cioè una DONNA!! 😤 no comment!!
falcodellarupe 3 sett fa su tio
Caro amico, provaci a fare una cosa del genere in nord Italia!!!
Ale Prds 3 sett fa su fb
Fanno sempre cosi,anche a mia figlia 7 anni fa la licenziarono dal momento che sapessero era gravida.
Tato50 3 sett fa su tio
Non dovevano partorire il proprietario dell'azienda ;-((((
Andrea Weber 3 sett fa su fb
Leggo di tante donne, qui sotto, che hanno subito questo trattamento. Chi di voi in questi 20 anni ha votato ppd, plr, udc o lega? Beh, sappiate che questi partiti sono complici di questo sistema.
matteo2006 3 sett fa su tio
Purtroppo e sottolineo purtroppo i datori di lavoro/responsabili pensano al profitto della loro azienda (è il loro lavoro) e poco ai dipendenti, le lavoratrici e lavoratori pensano ai propri interessi e poco a quelli del collettivo aziendale. Domanda provocatoria, esiste un lasso di tempo dopo essere stata assunta che una donna può decidere di avere un figlio?
Saliba Malke 3 sett fa su fb
Il Cantone ridicolizzato da tutta la Svizzera!
Nilo221 3 sett fa su tio
codice delle obbligazioni – dice che una donna non può essere licenziata nelle sedici settimane dopo il parto». Allora dovrà essere riassunta? Quali sono le conseguenze giuridiche ecc??
Roki 3 sett fa su tio
@Nilo221 Non deve essere riassunta perché non ha mai perso il lavoro. Deve semplicemente riprendere a lavorare. Il datore di lavoro deve concedergli il tempo per allattare (pagato), ma non può tenere il bambino in azienda, qualcuno deve portarglielo. Per questi disagi molte, di comune accordo, interrompono il rapporto di lavoro.
Nilo221 3 sett fa su tio
@Roki Scusami, ma cè proprio scritto che è stata licenziata dopo il congedo maternità, come fa a riprendere?
Nadia Poyo Caballero 3 sett fa su fb
Penso che tutte/i noi conosciamo storie simili. La situazione in Svizzera è veramente disastrata! Ps. Il congedo parentale per tutti cancellerebbe queste disuguaglianze.
Sedin Durek 3 sett fa su fb
In Austia congedo pagato di 2 anni.
Sarah Ninna 3 sett fa su fb
Anche io.. Non è affatto raro.
Bacaude 3 sett fa su tio
Che si debbano cambiare le leggi perchè molte aziende hanno una gestione "furba" (per usare un eufemismo) mi sembra ovvio. Il fatto però di deresponsabilizzarle solo perchè una legge esiste è sbagliato. Molte aziende non si comportano da pescecani. Molti cittadini pagano le tasse dovute senza usare i mezzucci miseri che la legge mette a disposizione. Sostenere: mi conviene dunque lo faccio è egoista e molto miope. Se una legge mi da un vantaggio ingiusto a detrimento di un altro cittadino non è che io sia obbligato ad avvalermene.
Bacaude 3 sett fa su tio
@Bacaude X Mag sotto...
Marisa Micotti 3 sett fa su fb
Io pure
Gus 3 sett fa su tio
Questi sono gli esempi che dimostrano la necessità di riprendere anche in Svizzera il diritto internazionale
La Ross 3 sett fa su fb
E il Ticino della vergogna già da un po’ di anni! Vergogna!
Enzo Consolante 3 sett fa su fb
Clausole vessatorie, contratti illegali, provvedimenti di licenziamento nulli. Diritto internazionale.
Carla Paquier 3 sett fa su fb
Cari signori della ditta invisibile,VERGOGNATEVI!!!!!!
Vesna Setek 3 sett fa su fb
E si parla di quanto costa un figlio! Ma dio mio non gli faremo più visto che donne giovani e già mamme NON sono benvenute in questa società in svizzera e siamo sempre state svantaggiate sia dalla legge sia dal mondo del lavoro. TRISTEZZA UNICA!
Bacaude 3 sett fa su tio
Si agita lo spettro, sempre in voga, dello straniero e del bau bau. Si attaccano quotidianamente i lavoratori della vicina penisola quando si sa che il biasimo dovrebbe andare alle aziende che assumono a certi salari. Questo permette di nascondere sotto il tappeto i veri problemi: licenziam4nti facili, casse malati, competitività scolastica, prezzi dei mezzi di trasporto, servizi per le aree discoste. Purtroppo rimango convinto che, alle prossime elezioni, basterà che l'attuale maggioranza schiacciante (da 10 anni ormai) urli per un paio di giorni "prima i nostri" e verrà riconfermata. Quando l'elettore capirà che "prima i nostri" significa "prima io e i miei amici"?
Mag 3 sett fa su tio
@Bacaude Le aziende fanno solo il loro tornaconto in un ambiente altamente competitivo, usando leggi messe a loro disposizione dalla Svizzera; queste leggi le hanno scelte gli svizzeri (in Svizzera gli stranieri non votano!), oppure i rappresentanti eletti dagli svizzeri. Indicare le aziende come causa di questo male è ancora una volta guardare il dito anziché la luna.
centauro 3 sett fa su tio
@Mag Il ragionamento potrebbe anche valere se non fosse che i legislatori stessi, votati dal popolo, sono sempre in stretta relazione con il mondo imprenditoriale e a volte sono loro stessi imprenditori che si fanno le leggi per tutelare se stessi. Ho capito che la politica funziona così e in particolar modo in CH, in sintesi ritorniamo alle regole empiriche chi alla fine delle fiera il popolo se lo prende sempre nel........
Donato Cerullo 3 sett fa su fb
Tanto se si andasse al voto per rafforzare la normativa sulla maternità / lavoro non passerebbe, il popolo seguirebbe le indicazioni di CF e parlamento in nome dell'economia e libertà di impresa, se invece passasse per miracolo verrebbe annacquata l'iniziativa o non attuata del tutto.
Simona Giordano 3 sett fa su fb
Stessa situazione successa anche a me, lettera arrivata l’ultimo giorno di maternità 🤷🏻‍♀️
Maria Fleig 3 sett fa su fb
vergognoso...la Svizzera fa sempre più schifo 🤮
Mag 3 sett fa su tio
Qualcuno scrive che la legge va cambiata ... ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ... si si, STIAMO FRESCHI. E' da 4 anni che il Popolo ticinese ha votato per il SALARIO MINIMO e i politici hanno appena riferito che la relativa legge per applicare questo principio ora sancito in Costituzione non vedrà la luce neanche nel 2020. Vanno cambiati i politici prima di cambiare le leggi poveri "stupidi" che non siamo altro.
KilBill65 3 sett fa su tio
E da anni che dico che il Ticino sta cambiando in peggio!!!....Stiamo sempre piu' perdendo in tutti i campi!!!.....Anche la nostra politica vaneggia….Poi ci lamentiamo a chi decide di andarsene a vivere altrove!!!.....Per forza il Ticino sta cambiando in peggio, e c'e' chi sta a guardare….E non fa niente per migliorare!!!.....
Piccolo 3 sett fa su tio
Fonio....sveglia. Fuori i nomi delle ditte!!!! Non basta lanciare il sasso e nascondere la mano.....!!!!!
mats70 3 sett fa su tio
@Piccolo non può dirlo altrimenti si becca anche una bella denuncia. Queste sono le nostre leggi. Tutelano i bastardi mentre gli onesti la prendono nel c...
Mattia Middioni 3 sett fa su fb
Se non ve ne siete ancora resi conto, siamo solo schiavi. Poltiglia servile al servizio del capitale.
Dario Khoshkholgh 3 sett fa su fb
Il Ticino è nord italia praticamente ..
Raffaella Bricalli 3 sett fa su fb
Dario Khoshkholgh sbagliato, in Italia la maternità è molto più tutelata
Luca Civelli 3 sett fa su fb
Gli amici di Vitta la chiamano competitività: è per questo che le aziende fanno a gara per stabilirsi in Svizzera.
Milva Oleandro 3 sett fa su fb
Succede in Italia da sempre e, come dico da anni, il Ticino è ormai come l'Italia sotto molti aspetti.
Donato Cerullo 3 sett fa su fb
Milva Oleandro mancava l'inevitabile paragone... Si informi, in Italia con un contratto a tempo indeterminato e di lunga durata, le leggi tutelano molto di più e i sindacati hanno più potere per quanto smantellato negli ultimi anni... In Svizzera è certamente più facile licenziare a norma di legge, per questo tante imprese sono attratte oltre all'aspetto fiscale.
Thunder Light 3 sett fa su fb
Siamo all'ultimo posto per la cura dei neonati. 16 settimane e il padre 2 giorni Vergogna.
Piera Mazzei 3 sett fa su fb
Licenziata dopo un intervento alla spalla ,la colpa è dei capi,se nn ci vai d’accordo ti fanno fuori subito
Anna Marti 3 sett fa su fb
Successo pure a me dopo la seconda extra uterina. Un importante momento di difficoltà psichico. La datrice di lavoro mi fá mobbing in modo tale da dovermi licenziare. Dopo vari problemi sul lavoro lettera di licenziamento 3mesi di tempo..e via.... peccato per lei che solo poche settimane dopo la lettera il ginecologo scopre che sono incinta.... e mi faccio tutta la gravidanza e maternità pagata da lei 😂🖕🖕🖕🖕 Non é stato un periodo facile... adesso sorrido. Mah è stato il periodo più difficile della mia vita. Una datrice di lavoro del quale avevo stima mi ha distrutto psicologicamente solo perché incinta....
Enza Crescimanno 3 sett fa su fb
Che vergogna sfottevano tanto l’Italia ma non è qua sia tanto meglio
Gennj Carpi 3 sett fa su fb
a me e' successo in Italia.. nella ridente Milano city.. :(
Enza Crescimanno 3 sett fa su fb
Gennj Carpi succede anche qua comunque
Gennj Carpi 3 sett fa su fb
Enza Crescimanno che tristezza..
Ade Gheiz 3 sett fa su fb
Tutti a lamentarsi ma nessuno fa niente. Certo, ormai i principi morali non valgono più. Ciò che conta sono i soldi e chi li porta. Non per niente la legge non è uguale per tutti
Cristina Botta 3 sett fa su fb
Ma è legale licenziare dopo il congedo. Non è perchè fai un figlio che hai il posto assicurato a vita 🤷‍♀️
Chiara Farci 3 sett fa su fb
Cristina Botta il fatto che sia legale non significhi che sia anche corretto: se si decide di fare un figlio perché si ha un lavoro e poi quel lavoro non si ha più perché si ha un figlio le cose non tornano
Ecthelion 3 sett fa su tio
Attenzione però: in linea di massima la donna deve essere disposta a rientrare alla percentuale di impiego esistente prima del parto, il che spesso è un 100%. Di conseguenza la maggior parte delle donne è ben felice di trovarsi qualcos'altro (con un tasso d'attività proporzionato alla disponibilità conseguente ad una nascita).
Giuseppe Condoluci 3 sett fa su fb
e poi parlano di natalità zero? e ci si lamenta che l'Europa sta per subire un mutamento etnico? questo è un problema comune a quasi tutti gli stati europei, un paese che non valorizza e tutela le donne è come se si fosse passato il cappio al collo.... prima o poi muore soffocato!
Saby Fontana 3 sett fa su fb
Si.peggiora tristessa
Pepperos 3 sett fa su tio
La legge è questa! Poi in Ticino ê maggioranza di destra= libero mercato. Di cosa si parla? Aaah, Quando si toccano i propri interessi....
Corsica 3 sett fa su tio
Secondo me gli hanno fatto un favore, chi è che ti cresce il figlio? La nonna o San Nicola......una sconosciuta? Quando hai un figlio Devi dargli 100%di attenzioni.
Ecthelion 3 sett fa su tio
@Corsica Pensi davvero che si possano cambiare le realtà economiche con le leggi? Ti sbagli di grosso. Ogni norma protettiva in più porta le persone a prendere provvedimenti e precauzioni. Se dovessimo blindare le donne dopo il parto, poi non dovremmo stupirci se poi come conseguenza nessuno più assumerebbe donne in età fertile
Gilberto Blondel 3 sett fa su fb
Pratica in uso da sempre, ma per completezza di informazione, mai si segnala nome e indirizzo del/i datori di lavoro.
Lara Pazzi 3 sett fa su fb
Cristina Boillat Pazzi Silvia Pazzi che personcine di buon cuore
Silvia Pazzi 3 sett fa su fb
Lara Pazzi si, so già che persona hanno assunto al suo posto 😻
ziopecora 3 sett fa su tio
non si dovrebbe neppure continuare così, evitando accuratamente di fare i nomi di queste aziende. Se avete paura di fare i giornalisti vi sono mille altre professioni.
Eva Colella 3 sett fa su fb
Non leggo nulla di nuovo.... mi è successo..... 12 anni fa.... in una nota azienda.... ma il karma torna.... ha chiuso😂
Alessandra Giorgi 3 sett fa su fb
Eva Colella ogni tanto qualche soddisfazione
Scheila Cedroni Monteiro Silva 3 sett fa su fb
So cosa vuol dire.. perche' e' successo anche a me.. già parecchi anni fa.. certe cose non dovrebbero succedere.. una madre se lavora non e' per divertimento e lasciare il o i figli a casa.. ma per aiutare a guadagnare la pagnotta..... auguro a questa donna il meglio.. io ho trovato un altro posto..e sto' magnificamente..l'umanita' esiste..
gmogi 3 sett fa su tio
In questo paese ci si riempie la bocca con parole tipo congedo paternità, conciliare lavoro e famiglia ecc ecc, ma non riesco a capire dove vivano queste persone o se sono obbligate a vendere “il loro prodotto” perché sembrano cose d’altro mondo non Ticinesi
Nadia Peverelli 3 sett fa su fb
Che novità ... 🙈.. se non ti licenziano ti obbligano a rientrare al 100 o fare quello che vogliono loro a tempo ridotto x ‘farti un piacere ‘
Valeria Tenderini 3 sett fa su fb
Anche a me.....
Pascal Attanasio 3 sett fa su fb
Il Ticino è rimasto ai tempi del Medioevo.... Per qualsiasi cosa, trovò peccato!!! Si deve svegliare
Cipriano Roberto 3 sett fa su fb
Lambrenedetto XVI
sipial 3 sett fa su tio
Si ponga una base legale a tutela delle neo mamme e che venga al più presto applicata. Un paese civile non ne può fare a meno.
Elvo Corti 3 sett fa su fb
Ah eccoli di nuovo "gli devono entrare tutti" prima ci si dice che i TICINESI DEVONO FARE PIÙ FIGLI " figli uguale AMORE E RESPONSABILITÀ, allora facciamo entrare tutti così manteniamo quelli degli "altri" a suon di miliardi ...!!!!
Andrea Weber 3 sett fa su fb
In italiano?
Andràs Gyöngy 3 sett fa su fb
Elvo Corti carissimo amico. Abito in valle e qui ci sono aziende di Ticinesi DOC. I loro operai passano davanti a casa mia ogni mattino e sera. La casa accanto alla mia é stata costruita da loro, quelli da fora, perché ai DOC costa meno. Quindi c’è qualcuno che crea richiesta a buon prezzo. Smettiamola con le chiacchiere populiste di noi poveri che ghem mia da lavorá e guardiamo in faccia alla realtà. Senza i frontalieri e senza gli immigrati non potrebbe funzionare la nostra economia e per dirla breve, chi ha svenduto ai forestieri i terreni e le stalle, i rüstic e impiega a prezzi stracciati i frontalieri??? Ma va la🤪🤪🤪
Elvo Corti 3 sett fa su fb
Andràs Gyöngy caro Andràs tu abiti all'imbocco di una magnifica valle, io, invece in FONDO ad una valle Mi. Della Chià frazione di Gresso e se non avessi divorziato SAREI ANCORA LÌ ESTATE E INVERNO........
Jacqueline Marie-Claire Fedier 3 sett fa su fb
Dove sono i sindacati?
Silvana Fantacone 3 sett fa su fb
Fosse unico episodio ! Ditte che licenziano il giorno stesso come riprendono il lavoro persone che sono state assenti per malattie o infortuni gravi ... il Ticino è la vergogna su tanti fronti non solo su questi 😡😡
Patrizia Ricci 3 sett fa su fb
Anche io sono stata licenziata dopo la maternità.... Vi svegliate adesso??
Ferdinando Bernasconi 3 sett fa su fb
da quale ditta?
Patrizia Ricci 3 sett fa su fb
Ferdinando Bernasconi una fiduciaria a Lugano sono passati ben 16 anni ma da allora faccio fatica a trovare lavoro... Quando hai figli non é facile 😔
Patrizia Ricci 3 sett fa su fb
Ferdinando Bernasconi e in più finita la maternità sono rientrata al lavoro, mi hanno fatto lavorare mezza giornata e mi hanno detto stai a casa e ti paghiamo gli ultimi 3 mesi
Patrizia Ricci 3 sett fa su fb
Non é giusto, ti rovinano la vita. O fai figli o lavori....
Lilith Di Martino 3 sett fa su fb
Patrizia Ricci pure io... lasciata a casa .. ed ho lavorato fino al 9°mese.. mai 1 assenza perché le visitee facevo dopo il lavoro....sarei rientrata a 3 mesi e mezzo della bambina...
Patrizia Ricci 3 sett fa su fb
Lilith Di Martino uguale....
Gio65 3 sett fa su tio
Arriverà quel giorno dei giubetti gialli, arriverà presto o tardi...
Simona Buttiglione 3 sett fa su fb
Scandaloso...
Paolo Mac 3 sett fa su fb
Premetto che chiaramente non è una bella cosa specialmente da parte delle grandi aziende. Ma non vi sono solo le grandi aziende vi sono anche i piccoli negozi magari con unica commessa che non si possono permettere di restarne senza, e pagarla, ne di poterla sostituire. C’è sempre e comunque un rovescio della medaglia Come detto non è il caso in questione ma.......
Katia CR 3 sett fa su fb
Io capisco la rabbia ma capisco anche le ditte. Hanno delle date di consegna da rispettare e se il dipendente si assenta ne devono trovare un altro che a fine giornata gli garantisce la produzione. Se manca il dipendente che gli garantisce la produzione il cliente se ne va e la ditta chiude. Adesso lavorare per una donna é una necessità, un tempo non lo era e chi aveva la possibilità di prendersi cura della casa e dei figli ha voluto a tutti i costi l' indipendenza contribuendo cosi' (perché non é solo la libera circolazione) ad abbassare gli stipendi degli uomini e dei mariti, tanto lavorano in 2!
Elena Wolte 3 sett fa su fb
Katia CR capisci le ditte ? Ma seria ?
Claudio Briante 3 sett fa su fb
È vero, le donne devono tornare a far la calzetta a casa, lo stipendio unico e "alto" dev'essere quello del padre padrone che, quando a sera torna a casa dai campi, ha il diritto di alzare le mani su prole e moglie. Svizzera, 2019. Roba da matti.
Paolo Mac 3 sett fa su fb
Elena Wolte lei vede solo un lato della medaglia
Paolo Mac 3 sett fa su fb
Elena Wolte x lo meno tenta di farlo.....perché “ ditte” è una definizione generica che non comprende solo le multinazionali! L’empatia va provata in entrambi i sensi, non solo in uno!
Elena Wolte 3 sett fa su fb
Paolo Mac 😳😳😳
Paolo Mac 3 sett fa su fb
Elena Wolte vedo che x lei è difficile capire che chi da un lavoro ha oneri e spese spesso troppo consistenti per poter rinunciare ad un collaboratore dovendolo pagare senza poterne disporre..........
Gabriella Sessa 3 sett fa su fb
Infatti è capitato anche a me 14 anni fa... vergognoso.
Antonella Moscato 3 sett fa su fb
Avevo un contratto ad ore e non sono stata più richiamata dopo la nascita della bimba... Mia cognata licenziata dopo la maternità... Non è così raro 😅
Luisa Patà 3 sett fa su fb
pur troppo😢
Elvy Conte 3 sett fa su fb
spero tu abbia avuto una regolare disdetta, se così non fosse, hai diritto ancora allo stipendio di disdetta 😅
Antonella Moscato 3 sett fa su fb
Elvy Conte 🤣🤣 no tutt'ora, dopo 3 anni, contratto aperto... Però essendo ad ore mi chiamano se hanno bisogno.. evidentemente non hanno bisogno di me 😂
Elvy Conte 3 sett fa su fb
ma ti hanno chiamata? perché è lunga la storia, ma potresti ricavarne beneficio xD
Andrea Weber 3 sett fa su fb
Il contratto ad ore non può durare all'infinito, deve essere disdetto dopo un tot di tempo.
Antonella Moscato 3 sett fa su fb
Elvy Conte no...li ho chiamati quando ho finito la maternità per chiedere cosa volevano fare e mi hanno risposto che erano a posto, magari se avevano bisogno per qualche sostituzione mi avrebbero chiamata e quindi di non chiudere il contratto, sono passati 3 anni 😆
Elvy Conte 3 sett fa su fb
Informati tramite sindacato, non funziona proprio così! E sopratutto il contratto deve essere disdetto. Prova a vedere, probabilmente dovranno pagarti anche i mesi di disdetta, per assicurarti il tutto 😅
Antonella Moscato 3 sett fa su fb
Andrea Weber credo anch'io.. loro mi dissero che se non lavoravo poteva stare anche cosi... No c'era bisogno
Greta Di Ninno 3 sett fa su fb
Andrea Weber ci sono contratto ad ore a tempo INDETERMINATO
Antonella Moscato 3 sett fa su fb
Greta Di Ninno si, ma ad ore è a chiamata, se non ti chiamano più?
Andrea Weber 3 sett fa su fb
Indeterminato non è infinito.
Francesco Sganga 3 sett fa su fb
Conosco personalmente il caso ed è stato un licenziamento vergognoso. Purtroppo non posso dire altro ma quello che è successo è veramente squallido
Giulia Ghidolfi 3 sett fa su fb
A me successo 6 anni fa. Ma nessuno ha fatto niente e non ho mai più ritrovato lavoro.
Alessandra Giorgi 3 sett fa su fb
Giulia Ghidolfi Migros ti ha licenziata?
Giulia Ghidolfi 3 sett fa su fb
Alessandra Giorgi no, un altro datore di lavoro
Lolly Rovere 3 sett fa su fb
Hanno svenduto il Ticino? Ora é tardi
bimbogimbo 3 sett fa su tio
chi dice che fare figli è un valore? È semplicemente una scelta personale, che può essere apprezzata da alcuni, e negativa per altri. (premetto sono padre di 2 figli). Inoltre i datori di lavoro non hanno infranto alcuna legge... quindi cosa hanno da lamentarsi ancora i PPDini? Ogni giorno ci sono dei lavoratori che vengono licenziati, spesso per essere sostituiti da qualcuno che accetta un salario più basso... questo è il vero problema. La concorrenza sleale ci sta rovinando, non le mamme non sufficientemente tutelate
centauro 3 sett fa su tio
@bimbogimbo Ma infatti l'azienda ha agito secondo le leggi..............sbagliate!
Elena Rebuscini 3 sett fa su fb
Benvenuta nel club!! A me era già successo 8 anni fa 😡😡
Anna Natolino 3 sett fa su fb
Eduu Talaj
Susanna Aldrovandi 3 sett fa su fb
Questo è niente, a me invece con 2 bambini piccoli non mi assumevano dato che ero singl., ho dovuto andare a Zurigo . Questo negli anni 90, speravo che adesso le cose erano cambiate...🌺🌺
Maria Fleig 3 sett fa su fb
Susanna Aldrovandi non cambieranno... peggiorano
Bianca Pettinari 3 sett fa su fb
40 anni fa le madri svizzere non lavoravano, lo stipendio del marito permetteva loro di accudire i figli. Oggi ci devono essere opportunità migliori per la maternità. Aiuti economici alla donna. Da madre dico che non ci sono soldi e non c'è lavoro che da più soddisfazione che crescere i propri figli. Non accettate questa società che non vi permette di essere madri.
Claudio Briante 3 sett fa su fb
Sarebbe interessante sapere perché in 40 anni non è stato fatto niente, mentre gli altri andavano avanti a conquiste sociali. In Svizzera 2/3 dei salariati non è coperto da contrattazione collettiva. Ho detto Svizzera, non Bangladesh.
Donato Cerullo 3 sett fa su fb
Il problema non è questa grossa cinica azienda che arriva a tanto, ma le leggi che glielo consentono e nessuno si muove per cambiarle, tutto sempre in favore dell'impresa.
Michela Da Re 3 sett fa su fb
La ditta è fatta di persone e sono le persone dentro la ditta che acconsentono a tutto questo.
Alessandra Giorgi 3 sett fa su fb
Che bastardi! Fare il nome di queste belle aziende presenti sul nostro territorio mai eh? Cambiate le leggi! E magari una bella multa per queste schifo di persone.
Elena Luce 3 sett fa su fb
Non hanno mai fatto nulla per cambiare questo schifo agghiacciante e ora? Adesso si mettono a fare un articolo di giornale per poi ricadere nel dimenticatoio come sempre. Ho sentito casi vomitevoli e sono più di 20 anni che ne parlo e che nulla è cambiato! Siamo un paese che non si è mai posto il problema e non solo le donne dopo la maternità vengono licenziate, ma anche quelle che sono incinta e lo comunicano vengono prese di mira e schiacciate fino a dover lasciare il posto.... una fogna sociale, non più una piaga.
Taty Safin 3 sett fa su fb
Successo anche a me,due giorni dal mio rientro maternità lettera di licenziamento😡
Michele Marcaccini 3 sett fa su fb
Io nel dubbio le assumo tutte in menopausa😂
Caroline Meyer 3 sett fa su fb
Michele Marcaccini che commento del cazzo
Michele Marcaccini 3 sett fa su fb
Caroline Meyer sai, io penso che bisogna mettersi in discussione, invece di puntare il dito verso i datori di lavoro. Provate cercar di tirare avanti un azienda piccola con poco personale e trovarvi confrontati con del personale che un giorno si e un giorno no e in malattia poi vediamo quanto è bello. Il bambino sta male... il bambino ha la recita... non c’e nessuno che me lo tiene... ma i cattivi siamo noi ma va bene così
Lucilla Ferrara 3 sett fa su fb
Caroline Meyer bah, è assai probabile che un tizio così una moglie/compagna non l’ha mai incrociata e, nel caso contrario, se ne è andata dopo le prime tre parole. Al di là del commento da deficiente, uno che mette le faccine che ridono alla propria, ehm, “battuta” è di un posso che metà basta.
Michele Marcaccini 3 sett fa su fb
Lucilla Ferrara quanta frustrazione...
Marco Galati 3 sett fa su fb
Michele Marcaccini Upps, uno che è rimasto indietro anni luce....
Lorella Poretti 3 sett fa su fb
Michele Marcaccini veramente qui il frustrato sembra essere lei. Il classico maschio che a casa magari ha una moglie che lava, stira, cucina, pulisce accudisce i figli e lui fa il Figo in azienda. 😂😂 senza i figli nessuno pagherà le nostre pensioni caso signor imprenditore. La verità é che siamo un Paese con leggi adatte a una società che non esiste più: le donne lavorano più degli uomini, vengono pagate meno e per non perdere il lavoro non fanno più figli. Restare a casa ad accudirli è è privilegio che si possono permettere in poche e soprattutto poche vogliono restare a casa e non lavorare. Perché forse lei non se n’è accorto, ma le donne possono svolgere più mansioni contemporaneamente 😂 Siamo all’età della pietra: negli altri Stati europei le mamme hanno congedi di almeno un anno e i padri pure. In questo modo i bambini sono accuditi da entrambi i genitori fino a tre anni e permettono alle donne di mantenere il loro posto di lavoro, di fare carriera e di non far precipitare il tasso di natalità all’1.54... Oltretutto i datori che ragionano come lei sono proprio quelli che assumo personale frontaliero sempre con la scusa che hanno dei costi da sostenere. La verità è che le leggi non ci tutelano e voi datori dovreste sostenere un mondo del lavoro più paritario e flessibile: ne trarreste anche voi dei vantaggi ma non volete capire. Ognuno guarda al suo orticello e intanto giù revisioni dell’ l’AVS con pensione a 67 anni... avanti così
Caroline Meyer 3 sett fa su fb
Michele Marcaccini quelli come te un’azienda non la dovrebbero nemmeno aprire. E qua mi fermo
Caroline Meyer 3 sett fa su fb
Lucilla Ferrara concordo
Caroline Meyer 3 sett fa su fb
Comunque la tua azienda non risulta sul registro di commercio e su moneyhouse risulta cancellata. Interessante
Michele Marcaccini 3 sett fa su fb
Caroline Meyer invece di indagare basterebbe chiedere , non era un azienda ma un attività no profit , se vuoi venire a salutarmi sul mio posto di lavoro scrivimi che ci beviamo un caffè 😊
Manuela Cioccari 3 sett fa su fb
Manuela Cioccari 3 sett fa su fb
Michele Marcaccini questa mi piace!!!!!!
Dan Kri 3 sett fa su fb
Lorella Poretti non c’entra na fava il sessismo e quant’altro. È un mero calcolo economico. D’altronde pare che ci siano più uomini in disoccupazione che donne. Poi cosa significa che “le donne sanno svolgere più mansioni contemporaneamente”? Cos’è una caratteristica naturale delle donne? Mah Poi parificare l’età pensionabile con quella degli uomini è, a mio modo di vedere giusto, se si parla di parità di genere. Durerà poco comunque puoi stare tranquilla. Poi sostenere che le donne lavorano di più è meglio mi sembra tanto un’affermazione ideologica. Ho visto donne lavorare benissimo impegnarsi al 100% meglio di colleghi uomini, ma ne ho viste altre imboscarsi per perdere tempo ecc. Non credo dipenda dal sesso ma più dalle persone. Concludo dicendo anche che di annunci dove viene specificato che si cercano solo donne è pieno, però pare che quelli non siano discriminatori e non mi riferisco ad impieghi che oggettivamente necessitano di una presenza femminile.
Mauro Oldani 3 sett fa su fb
Sicuramente una vergogna, ma al di la di questo...c'e' ancora qualcuno che non ha capito che il Ticino va bene solo per le vacanze? E non da oggi, ma da un bel pezzo.
Borellini Sonya Sonya 3 sett fa su fb
Sottopagati, sfruttati, stressati per i ritmi sostenuti visto che dobbiamo rendere il massimo per il minimo, colpevolizzati di mettere al mondo un figlio con il risultato di perdere il posto di lavoro, paghiamo tutto di più che il resto della Svizzera, beh che dire... si commenta da solo! Ma nonostante questo noi in Ticino siamo qua e per vivere accettiamo quello che passa in “convento” e andiamo avanti perché questo è quello che offre al momento il nostro bel cantone. I politici che hanno i piedi al caldo che fanno? Sarebbe bello far vivere ai politici la vita di una persona comune in Ticino per un anno, secondo me cambierebbero le cose in un baleno....non resisterebbero per un intero anno..
Simona Sulmoni 3 sett fa su fb
Borellini Sonya Sonya completamente d'accordo con lei. Non si poteva descrivere meglio l'orrenda situazione nel nostro Canton Ticino.
Sparla Mirko 3 sett fa su fb
Simona Sulmoni mi ricordate l’Italia...
Massimo Walter Antonio Canonica 3 sett fa su fb
Sparla Mirko Bhe il Canton Ticino dalla maggior parte delle persone della Svizzera è considerato come il sud Italia o forse anche peggio
Gloria Bergamo 3 sett fa su fb
Sparla Mirko 1/2 cantone sono italiani: qui da poco, 1 generazione + frontalieri 😏
Giacomo Fera 3 sett fa su fb
Sti cazz di italiani ...
Simona Sulmoni 3 sett fa su fb
Sparla Mirko purtroppo si.
Solo Susy 3 sett fa su fb
ottimo!!! come in Italia
Luca Gilardi 3 sett fa su fb
Borellini Sonya Sonya io ai politici attuali preparerei tante belle forche.
Michela Da Re 3 sett fa su fb
Sparla Mirko e Solo Susy, non so di quale Italia parlate io al Nordest ci ho lavorato per 12 anni, mai vista tanta schifezza e mancanza di etica come ho vissuto anch'io nella grossissima ditta locarnese.
Violeta Veseli 3 sett fa su fb
16 settimane di congedo sono poche per un mamma...speriamo che aumentino
Manuela Cioccari 3 sett fa su fb
Violeta Veseli 20 anni fa erano 70 giorni e stop
Raffaella Bricalli 3 sett fa su fb
Manuela Cioccari si può sempre migliorare...
Clara Rodrigues 3 sett fa su fb
quanto schiffo...
Cleofe Soldini 3 sett fa su fb
Come al solito non si fa il nome della ditta 😡😡😡
Naty RD 3 sett fa su fb
Che novità! le nascite sono sempre meno, e noi madri veniamo tagliate fuori da tutto😅Poi chiedetevi perchè non fanno più figli, o perchè abbandonano il Ticino🙄
Hugh Norsa Damus 3 sett fa su fb
che schifo 🤮
Tania Bomio 3 sett fa su fb
Perché non si fa il nome della grossa azienda ? Se era una piccola azienda ci scommetto che il nome veniva fatto
Daniela Lombardo 3 sett fa su fb
Tania Bomio che tristezza povere mamme 😢
Claudio Trabattoni 3 sett fa su fb
Finitela di smembrare questo Ticino
Maurizio Roggero 3 sett fa su fb
E come al solito omertà sul nome dell’azienda...
Tania Bomio 3 sett fa su fb
Maurizio Roggero stavo facendo il tuo stesso commento
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO / MILANO
7 ore

19enne anarchico di Lugano si consegna alla Polizia

Il giovane farebbe parte del gruppo che lo scorso 9 febbraio a Torino, durante un corteo, mise a ferro e fuoco la città

CANTONE
7 ore

Si cerca Danial Tekinov

Classe 2005, il ragazzo è scomparso durante il tragitto casa/scuola

LUGANO
8 ore

La vie en rose di Plein a Milano con citazione finale in Pretura a Lugano

La Barzanò & Zanardo, società leader nella tutela dei marchi, reclama dallo stilista oltre 400mila franchi per fatture non saldate. Si presenterà? «Il personaggio è imprevedibile» dicono

CANTONE
9 ore

Tutto il Ticino sotto l'occhio vigile dei radar

Nessun distretto sarà escluso dei controlli della velocità mobili e semi-stazionari della prossima settimana

FOTO E VIDEO
CANTONE
11 ore

Evacuata l'Ikea di Grancia

Sul posto 4 veicoli del Pompieri. L'allarme è rientrato dopo una manciata di minuti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile