BREAKING NEWS
Coronavirus, in Ticino altri 104 casi e dodici decessi
LUGANO
19.08.19 - 09:300
Aggiornamento : 11:31

La memoria che sparisce: è il dramma del futuro

Sempre più casi di Alzheimer in Svizzera. E in Ticino sono quasi ottomila. Entro il 2040, potrebbero raddoppiare. La specialista: «L’estate è un periodo delicato» 

LUGANO – All’inizio si dimenticano le cose. Perdono gradualmente la memoria. Poi c’è chi si aggrava. Non sa più chi è. E non riconosce più le persone care. In Svizzera sono 148.000 i malati di Alzheimer, quasi 8.000 in Ticino. Entro il 2040, queste cifre potrebbero raddoppiare. «Ogni anno – spiega Ombretta Moccetti, responsabile del centro competenze Alzheimer di Lugano – si registrano oltre 28.000 nuovi casi a livello nazionale. Il periodo più delicato? Quello estivo».

Perché questo boom negli ultimi due decenni?
Principalmente perché è aumentata la speranza di vita. La popolazione è sempre più anziana. Una volta si moriva prima e certe malattie non subentravano.  

Cosa accade in pratica a un malato di Alzheimer? 
A livello cerebrale alcune cellule muoiono e non vengono più nutrite. Alcune parti del cervello non si connettono più. E la massa cerebrale diventa più piccola. Questo ha una ripercussione su tutte le funzioni corporee. 

Perché l’estate è il periodo più a rischio?
Gli anziani bevono poco e si disidratano facilmente. Chi si trova già in uno stato confusionale, rischia dunque di peggiorare la propria situazione. 

L’estate corrisponde anche al momento in cui i famigliari vanno in vacanza. 
Esatto. Queste persone, quindi, magari vengono affidate provvisoriamente a strutture di soggiorno temporaneo. Il cambiamento di ambiente può causare problematiche ulteriori. 

I costi sociali esploderanno ulteriormente anche a causa della demenza senile?
Al momento in Svizzera ci sono ben 444.000 persone che si occupano di un famigliare colpito da demenza. Si fa il possibile per tenere il paziente a casa e per contenere i costi. Solo nei casi avanzati, in cui subentrano anche problemi fisici, si procede a un ricovero. 

Cosa significa avere un parente malato di Alzheimer?
Vivere in un costante stato di preoccupazione e di stress. Ma anche di frustrazione e di impotenza. Vedere deteriorarsi una persona che una volta era lucida e attiva, è logorante. 

Qual è il vostro ruolo? 
Offriamo consulenza e sostegno ai malati e alle famiglie su come comportarsi nella quotidianità. Spesso i malati non sono coscienti delle loro limitazioni: una regola d’oro è quella di evitare di contraddire un malato di Alzheimer perché è inutile e si rischia di provocare reazioni aggressive. E poi cerchiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica. 

Con quale obiettivo?
La società dovrà sempre più convivere con questa malattia, che non è guaribile. Se le persone sono sensibilizzate a dovere, possono essere di grande aiuto anche per il mantenimento di un potenziale paziente a casa. E poi ci sono sempre più single.

Quindi?
Quindi è importante sapere cogliere determinati campanelli d’allarme, magari legati al vicino di casa che vive da solo. 

Cosa sta facendo la politica di fronte a questo problema?
Su scala nazionale sono stati definiti obiettivi chiari. Ad esempio, per ciò che riguarda la formazione del personale socio sanitario. È importantissimo conoscere a fondo la malattia. Poi si sta riflettendo sull’aumento di posti letto per soggiorni temporanei. In modo di dare la possibilità alle famiglie di tirare il fiato. Vi sono anche dei riconoscimenti finanziari al famigliare curante. Perché magari è costretto a ridurre il tempo lavorativo per stare accanto al proprio caro.  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lorenza Mauri 7 mesi fa su fb
La memoria può sparire anche con un’ischemia
CandidaMartins 7 mesi fa su fb
Mitsh Mitsh 7 mesi fa su fb
Ma a dire la verità l'Alzheimer e già raddoppiato gli ultimi anni...
Tato50 7 mesi fa su tio
Quelli che si dimenticano di pagare fatture e tasse, sono già nel presente ;-)
Cinzia Cattaneo Airaghi 7 mesi fa su fb
Una malattia che per certi versi è peggio di un tumore 😢
Mara Grisoni 7 mesi fa su fb
Cinzia Cattaneo Airaghi per chi ti sta accanto si..
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Come mai ai medici non viene ? Semplice . Non fanno i vacini dell'influenza 😎
Nenno Bobonoo 7 mesi fa su fb
Ignoranza pura.
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Nenno Bobonoo ok sono sempre i fatti a vincere non le parole auguri
Mara Grisoni 7 mesi fa su fb
Ma che cavolo c'entrano i vacini ora?
Anna Zollino 7 mesi fa su fb
Benedetto Craco commento stupido
Alessandro Milani 7 mesi fa su fb
Uella crac.....ma che fava dici?
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Mara Grisoni cerca su Google
Michela Michi 7 mesi fa su fb
Benedetto Craco ah beh se è scritto su google allora ci crediamo🤣
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Michela Michi anche sui libri
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Ragazzi uno dice una cosa ,poi ognuno fa le sue scelte 👍
Mara Grisoni 7 mesi fa su fb
Benedetto Craco l'Alzheimer esiste da ben prima della nascita di Google...
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Mara Grisoni l'influenza spagnola dopo aver vaccinato i militari americani mandati in europa a impestare tutti gli altri ragazzi europei
Mara Grisoni 7 mesi fa su fb
Benedetto Craco ma non crediamo a tutto quello che leggiamo in internet. Si vive meglio.
Benedetto Craco 7 mesi fa su fb
Mara Grisoni ok Ciao buona giornata
Karin Lüthi 7 mesi fa su fb
Benedetto Craco anche ai medici viene tranquillo...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
I casi aumentano ancora, ma un po' meno
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 2'195. I morti complessivi legati al coronavirus sono 132
CANTONE
1 ora
Il Tribunale federale approva la tassa di collegamento
Il Tf dà avviso ad alcuni avvocati che le opposizioni contro l'imposta per i generatori di traffico sono state respinte
GINEVRA
3 ore
Ticino, è ancora lunga: «Picco tra tre settimane? Plausibile»
«C'era la macchina del tempo...», ha ammonito il direttore vicario dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
BALERNA / NOVAZZANO
5 ore
Asilanti ammassati: «Era un momento informativo»
Distanza sociale e divieto di assembramento non rispettati al centro asilanti in zona Pasture.
CANTONE
5 ore
«Col Covid-19 siamo tutti più fragili»
A tu per tu con Lorenza Bernasconi, membro del Consiglio di Amministrazione di Gruppo Sicurezza.
VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Guerra al Covid-19: lacrime per l'Hallelujah
L'iniziativa è stata voluta da Eva Colella e Rosa Rigitano, due residenti: «Qui da settimane c'è un vuoto surreale»
LUGANO
14 ore
«Così sono guarito dal virus»
L'ex consigliere di Stato racconta la malattia, il ricovero a La Carità, e il ritorno - difficile - alla normalità
CANTONE
16 ore
Cattaneo: «I prestiti sono l'aspirina, ora il ricostituente»
Il consigliere nazionale: «La liquidità erogata dalle banche rinvia solo il problema»
LUGANO
18 ore
Ecopunti zeppi. «Colpa del coronavirus»
La chiusura degli ecocentri sarebbe la causa. E c'è chi si lamenta
SVIZZERA / CANTONE
19 ore
Niente alcoltest causa coronavirus (ma non in Ticino)
In alcuni cantoni le polizie rinunciano per paura dei contagi. Da noi, invece, adottate «misure igieniche accresciute».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile