Keystone
POSCHIAVO (GR)
14.08.19 - 14:500

No all'apertura della Forcola durante le Olimpiadi invernali

Oltre ad essere pericolosa, per l'associazione TIVAS la Valposchiavo «non può assorbire più di tante vetture ogni giorno ad ogni stagione senza stravolgere i propri connotati»

POSCHIAVO - No al passo della Forcola aperto no-stop anche nei mesi invernali. È la ferma posizione dell'associazione di Poschiavo (GR) "TIVAS - Traffico Intelligente in Valle per un Ambiente Sostenibile", in merito all'eventualità di un accesso permanente della tratta durante le Olimpiadi.

«Con l'assegnazione a Milano-Cortina dei Giochi olimpici invernali 2026, - scrivono alcuni membri della TIVAS in una lettera indirizzata alla Regione Bernina e al consiglio comunale di Poschiavo riportata sul sito online del giornale locale "Il Bernina" - le pretese di Livigno sull'apertura della Forcola si sono riaccese. Il sindaco Bormolini si fa avanti con un'offerta di posti letto ma non siamo al mercato: stiamo parlando di ben altro che di pernottamenti».

Quanto si prospetta dietro le parole del sindaco di Livigno, prosegue la lettera, è «l'incombenza di un traffico insostenibile a svantaggio della Valposchiavo, che non può assorbire più di tante vetture ogni giorno ad ogni stagione senza stravolgere i propri connotati».

Il Governo cantonale, inoltre, si è già espresso in merito ai lavori sulla stessa, aggiungono i membri dell'associazione: «Non v'è alcuna intenzione d'investire sulla tratta, poco richiesta dai cittadini svizzeri in generale e dai grigionesi in particolare. Si tratta peraltro di una strada angusta di carattere alquanto pericoloso, a causa della tortuosità del tracciato, delle condizioni atmosferiche e dei ripidi fianchi circostanti, sempre a rischio valanghe nel periodo invernale».

Ad aprile scorso, in effetti, in riferimento ad alcune dichiarazioni delle autorità della Regione Lombardia apparse su media italiani, il direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste del Cantone dei Grigioni, Mario Cavigelli, aveva smentito a Keystone-ATS l'esistenza di un accordo sull'apertura straordinaria del passo della Forcola di Livigno durante le Olimpiadi del 2026: «ci siamo dichiarati disposti, in via eccezionale, a valutare la possibilità di aprire temporaneamente il passo ma questo dipenderà da diversi fattori e non è garantito a priori».

«Voler tenere chiusa a priori la Forcola anche quando il grado di innevamento è minimo, non ci sembra rispettare lo spirito di collaborazione reciproca che si è instaurato negli ultimi anni tra Regione Lombardia, la Provincia di Sondrio e il Cantone dei Grigioni». Tuttavia, aveva aggiunto Cavigelli, «tutto dipenderà dalle condizioni meteorologiche e di innevamento del passo, fattori che determineranno la sicurezza o meno della tratta».

In ogni caso, aveva concluso il direttore, «il Cantone non è disposto ad investire risorse in interventi infrastrutturali per migliorare o garantire la sicurezza del transito per il periodo in oggetto. Eventuali risorse disponibili andranno semmai a beneficio di investimenti e progetti sulla tratta del Bernina tra Campocologno e Pontresina, la quale costituisce il principale asse di comunicazione per la Valle di Poschiavo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PONTE TRESA
4 ore
Scontro al passaggio a livello: traffico in tilt
Un tamponamento è avvenuto questa sera sulla cantonale verso Ponte Tresa, presso i binari dell'FLP
ISONE
7 ore
«Tutto liscio» al carnevale, per ora
Dal "Carnevaa di Locc" un bilancio positivo. «Le regole di sicurezza hanno funzionato»
FOTO
BELLINZONA
11 ore
La Città dei mestieri è infine realtà
La struttura di Viale Stazione è stata inaugurata oggi. L'apertura ufficiale è attesa per lunedì
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
16 ore
Le fiamme distruggono il tetto di una casa a Cugnasco
L'incendio è divampato questa notte in via Vaslina. Nessuno è rimasto ferito
ASCONA
1 gior
Raccogliere la plastica? «Non ne vale la pena (per ora)»
Il Municipio di Ascona risponde al malcontento dei cittadini per la mancata organizzazione del servizio
ISONE
1 gior
L’incendio sul Monte Tiglio causato da un’esercitazione militare?
Un caso analogo si sarebbe già verificato nel 1994, come ricorda un testimone
CANTONE
1 gior
Coronavirus, in Ticino siamo pronti?
Il medico cantonale Giorgio Merlani incontra gli enti d'intervento per elaborare un protocollo. «Niente panico»
FOTO
BELLINZONA
1 gior
La Birreria Bavarese cambia, ma non muore
Dopo quarant'anni la famiglia Lazzarotto-Romano ha deciso di lasciare lo storico locale di Viale Stazione. Già trovato chi subentrerà
BELLINZONA
1 gior
Bus fermato sull'A2, dentro c'erano 40 piccioni vivi
Il controllo è stato effettuato ieri nell'area di sosta di Bellinzona. I volatili erano destinati a una gara
BELLINZONA
1 gior
Bellinzona è un po' più Grande
Trend positivo nella popolazione della capitale. Che supera il tetto dei 44mila abitanti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile