CANTONE / CINA
09.08.19 - 12:030

Giovani comunisti svizzeri a Pechino

Il coordinatore Samuel Iembo e altri sei giovani hanno partecipato alla prima riunione con la Lega della Gioventù Comunista Cinese

Si è svolto nei giorni scorsi presso la propria sede centrale a Pechino la prima riunione bilaterale fra la Lega della Gioventù Comunista Cinese (l’organizzazione giovanile del Partito Comunista Cinese), rappresentata dalla responsabile delle relazioni internazionali Yuan Li, e la Gioventù Comunista Svizzera, rappresentata dal coordinatore Samuel Iembo (che è pure membro della Direzione del Partito Comunista) accompagnato da altri sei giovani.

«L’apertura di canali diretti con la controparte cinese è per noi giovani comunuisti svizzeri un passo avanti considerevole nella nostra politica internazionale, la quale si orienta verso i principi del multipolarismo e della cooperazione win-win fra nazioni sovrane», sottolineano i Giovani comunisti. «In tal senso ambo le parti hanno convenuto come l’integrazione della Confederazione nel progetto “One belt and road” (la Nuova via della seta) promosso dal governo cinese sia di fondamentale importanza per lo sviluppo economico di entrambi i paesi e soprattutto per la emancipazione dei paesi poveri».

L’organizzazione giovanile cinese, nel corso del colloquio ha dimostrato grande interesse e rispetto nei confronti della Svizzera, soprattutto per l’importante ruolo che il nostro Paese può giocare grazie alla sua neutralità. «Anche il nostro know-how in ambiti quali il management è ritenuto molto interessante».

In quest’ottica la Gioventù Comunista Svizzera insiste affinché Berna «intensifichi i rapporti con Pechino», promuovendo così una geopolitica che superi l’attuale unilateralismo atlantico e di rimando rafforzando la stessa sovranità economica della Confederazione che potrebbe diversificare al meglio i propri partner commerciali svincolandosi dai soli interessi di un mercato atlantico ormai in declino.

Si sono discussi anche altri temi che, per quanto concerne la realtà cinese, hanno spaziato dalla protezione dell’ambiente (su cui Pechino sta investendo molto) al fatto che, pur nell'ambito delle riforme di mercato, a milioni di persone è stato garantito materialmente di uscire dalla miseria. Non è poi mancato uno scambio di opinioni circa le modalità di integrazione professionale e di scambio accademico per i giovani cinesi e svizzeri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bayron 10 mesi fa su tio
Spero con un volo di sola andata!!
Nicklugano 10 mesi fa su tio
@Bayron Letto il titolo volevo commentare con un "speriamo che ci restino". Sei stato più veloce di me, mi adeguo e condivido il tuo pensiero.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
SVIZZERA
1 ora
Ripartono le funivie, ma sono gli zoo a fare il boom di visitatori nel primo giorno di riapertura
Una lunga fila si è formata davanti allo Zoo di Zurigo questa mattina, in attesa dell'entrata.
BELLINZONA
4 ore
«No al razzismo», si manifesta anche a Bellinzona
Tanti gli slogan scanditi e raffigurati sui cartelloni branditi dai manifestanti
FOTOGALLERY
LUGANO
5 ore
Dopo il lockdown, la lordura
Una "epidemia" di littering alla Foce del Cassarate e sul Brè. Le foto vergognose. La Città: «Problema in aumento»
CANTONE
7 ore
«Ora incrociamo le dita»
I campeggi hanno riaperto i battenti, oggi. L'associazione di categoria: «La stagione si può ancora salvare»
CONFINE
8 ore
Niente gite in Italia, le dogane restano vuote
Nonostante la riapertura della frontiera, i ticinesi sembrano ancora restii dal recarsi in Italia
MURALTO
11 ore
Aggredito sul lungolago, notte in ospedale
La vittima, un 35enne della regione, è stata picchiata da un ragazzo più giovane. Per futili motivi.
CANTONE
13 ore
«Quest'estate troppi giovani a casa»
I Giovani UDC ticinesi sono preoccupati per la disoccupazione under 25. E chiedono misure urgenti
CANTONE
1 gior
Garzoni: «Sì a piscine, fiumi e laghi. E dimagriamo»
Il direttore della clinica Moncucco sulle dichiarazioni di Zangrillo: «Non è certo che il virus sia mutato».
CANTONE
1 gior
L'ex infermiere dell'OBV è stato ritrovato morto
Il 45enne era scomparso lo scorso 30 maggio da Balerna. La sua automobile era stata rinvenuta ieri a Buseno.
CANTONE
1 gior
Al via su Piazzaticino.ch la seconda serata di Poestate
Il festival letterario luganese ritorna questa sera alle 18.00 con la sua edizione 100% online
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile