foto gmaps
CHIASSO
08.08.19 - 16:470
Aggiornamento : 09.08.19 - 07:00

Sedici famiglie sfrattate, diversi 90enni

I nuovi proprietari del palazzo Carpano vogliono fare "piazza pulita" per ristrutturare. L'allarme di Giorgio Fonio: «Gli anziani meritano rispetto»

CHIASSO - Da quattro giorni bloccati in casa. «Hanno fermato l'ascensore, e smesso di fare le pulizie». Gli inquilini di palazzo Carpano, in piazza Boffalora 2 a Chiasso, sono sul piede di guerra. Hanno ricevuto uno sfratto in blocco, ed entro fine mese dovranno andarsene. 

A dare l'allarme su Facebook è stato il consigliere comunale Giorgio Fonio (Ppd) che intende «chiedere l'intervento del Municipio». All'interno del palazzo, uno dei più storici e centrali di Chiasso, abitano per lo più persone anziane, tra cui diversi 90enni. La disdetta in tempi strettissimi (3 mesi, il minimo legale) è stata notificata ad esempio anche a una signora di 96 anni, malata, e a una coppia di 90enni senza figli né nipoti. 

«Questi anziani meritano rispetto» tuona il consigliere comunale sui social, puntando il dito contro i nuovi proprietari dello stabile, una società immobiliare con sede a Zurigo. Alcuni inquilini vivrebbero nello stabile «da 30-40 anni». 

Fa eco alla protesta il sindaco di Chiasso, Bruno Arrigoni, anch'egli «preoccupato» per la situazione. «Stiamo seguendo attentamente gli sviluppi, e naturalmente siamo a disposizione come Comune per trovare delle sistemazioni. Dal punto di vista formale, però, non ci è ancora stata presentata alcuna richiesta di ristrutturazione». 

Ad aggravare ancor più la situazione, alcune carenze nella gestione dell'immobile che, agli sfrattati, appaiono sospette. «Improvvisamente il nuovo proprietario ha cessato di effettuare le pulizie. È stato bloccato l'ascensore per presunti "motivi di sicurezza"» racconta uno degli inquilini, contattato. Da quattro giorni diverse persone anziane sarebbero «di fatto costrette a rimanere in casa». 

Diversi inquilini si sono già rivolti all'ufficio di conciliazione, chiedendo tempistiche più lunghe. «Abbiamo sempre pagato l'affitto e le spese. Non meritiamo questo trattamento» protestano. 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Le trappole del finanziamento facile
La trappola delle cauzioni per ottenere denaro che non arriverà mai.
FOTO
BELLINZONA
11 ore
Un corteo da record: oltre 25.000 spettatori
La tradizionale sfilata, cuore del carnevale Rabadan, è stata baciata dal sole. Podio tutto biaschese tra i carri
LUGANO
14 ore
La paura dei treni affollati. «Io lavorerò da casa»
L’effetto Coronavirus si fa sentire anche in alcune aziende ticinesi.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
È iniziato il mitico corteo del 157esimo Rabadan
Fra Guggen, gruppi e carri un pomeriggio di festa (e baciato dal sole) in quel di Bellinzona
BELLINZONA
17 ore
Quanta adrenalina, prima del super corteo
È il momento clou del carnevale Rabadan. Il backstage delle ore che lo hanno preceduto
CANTONE
17 ore
Coronavirus: «Nessun caso sospetto in Ticino. Ma siamo pronti»
Lo riferisce il DSS. Domani il gruppo di coordinamento allargato deciderà se attivare nuove misure
CHIASSO
19 ore
Volevano entrare in Svizzera con 225 chili di hashish. Arrestati
Le manette sono scattate per due cittadini stranieri. Entrambi residenti all'estero
CANTONE
20 ore
«Rassicurazioni poco credibili. Saremo pronti quando arriverà?»
Tiziano Galeazzi interpella nuovamente il Consiglio di Stato sul coronavirus. 19 domande a tutti i Dipartimenti
MENDRISIO
22 ore
Sono due gli infermieri dell'Obv sotto inchiesta
Oltre all'uomo accusato dell'omicidio di 17 pazienti malati terminali è indagata un'infermiera per tentate lesioni gravi
VIDEO
TORRICELLA-TAVERNE
1 gior
Treno diretto al Rabadan fermo in stazione
In (almeno) un vagone è partito l’allarme antincendio. Forse si tratta di «una bravata»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile