CANTONE
29.07.19 - 09:090

Giovani in crisi di fiducia: «C'è sempre un'altra occasione»

La storia di un ragazzo che grazie alle proprie risorse e all’aiuto del progetto Mentoring di Pro Juventute è riuscito a dare una svolta alla propria vita

LOCARNO - Mentore era la spalla del figlio abbandonato da Ulisse nell’Odissea e Mentoring è un progetto di sostegno che Pro Juventute offre ai giovani la cui vita sta sbandando. Sono spesso storie in cui molti possono identificarsi. «Era un periodo nel quale mi trovavo in una situazione di difficoltà e disagio - racconta uno di questi giovani -. La situazione familiare era molto conflittuale, faticavo a stare alle regole. Un giorno mio padre mi ha messo alle strette. Me ne sono andato di casa trascorrendo un primo periodo da un amico. Ero al termine del mio apprendistato. Spesso non mi presentavo al lavoro trovando mille scuse». Malgrado la situazione precaria il ragazzo riesce a diplomarsi come impiegato di vendita al dettaglio. Ma la mancanza di un appoggio gli presenta il conto: «Nel frattempo stavo accumulando debiti e la situazione stava peggiorando».

La svolta arriva con la decisione di rivolgersi al Progetto Mentoring: «È stato un passaggio fondamentale per la mia vita perché mi ha permesso di essere ciò che sono oggi». L’aspetto che il giovane indica tra i più importanti è stato l’ascolto: «Il mentore mi ha saputo ascoltare senza giudicarmi ed è ciò che mi ha permesso di aprirmi. Inoltre mi ha dato dei suggerimenti affinché fossi capace di amministrare l'economia domestica». Ma molto importante è stato anche l’aiuto: «Mi ha sostenuto nel cercare lavoro, nel redigere un dossier (CV e lettera di candidatura) e molto altro ancora. Non mi ha mollato mai nemmeno quando, nei momenti difficili, tentavo di scappare». 

Le difficoltà di ieri oggi sono superate. «Ho riallacciato i rapporti con i miei familiari - racconta il giovane -. A livello finanziario ho imparato a gestire la mia economia riuscendo a saldare tutti i miei debiti. Ho aumentato la mia autostima, per la prima volta posso dire di essere fiero di me stesso. Mi sono diplomato come operatore socio sanitario assistenziale. L'esperienza svolta con gli anziani è stata molto preziosa». Alla fine in questo ragazzo si è fatta strada l’idea di voler restituire l’aiuto ricevuto: «Il mio prossimo obiettivo è quello di diventare un mentore e aiutare altri giovani attraverso la mia esperienza». Se qualcuno volesse imitarlo Pro Juventute è alla ricerca di nuovi volontari mentori (basta contattare Alba Deiana Ricciarelli all’email alba.deiana@projuventute.ch).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 min
In Ticino «costi della salute più alti e quindi premi più alti»
Il Consiglio federale risponde a Marco Chiesa: «Dal 2014 al 2018 i ticinesi hanno pagato in media premi inferiori ai costi medi per assicurato»
FOTO
BELLINZONA
14 min
Veicolo in fiamme sull'A2, chiusa una corsia
Il conducente è sceso in tempo dalla Citroën Berlingo con targhe ticinesi e non ha fortunatamente riportato ferite
CANTONE
2 ore
In Ticino non ci sono più cabine (funzionanti)
Le ultime sono state disattivate negli ultimi mesi da Swisscom, che sta procedendo a rimuovere le postazioni rimaste
CANTONE
4 ore
Appartamenti sfitti? «Sfruttateli come Airbnb»
L’esperienza di Milo Chiocca, a caccia di proprietari disposti a lanciarsi sulla piattaforma per locazioni a breve termine
LAVENA PONTE TRESA
14 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
16 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
17 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
17 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
18 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
20 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile